Depositphotos (Vikulin)
STATI UNITI
03.05.2021 - 11:570

In Florida chi ha un'iguana dovrà “chipparla”

Per via di una legge in vigore da maggio sulla protezione della fauna autoctona, ma la proposta non piace a tutti

MIAMI - Una campagna forse un po' bizzarra, ma che ha il suo perché, è stata lanciata in Florida in questi giorni.

Al suono dello slogan «chippate la vostra iguana», le autorità hanno indetto una serie di giornate per i proprietari di rettili esotici - come iguane e tegu - affinché muniscano di microchip e registrino i loro animali da compagnia, come si fa con cani e gatti.

La campagna è stata lanciata per permettere ai proprietari di questi rettili, specie altamente invasive in Florida, di regolarizzare la loro posizione rispetto a una legge per la protezione della fauna e della flora locale approvata a febbraio e in vigore a partire da maggio.

L'iniziativa fa parte di un periodo di transizione di 90 giorni dall'entrata in vigore, che dovrebbe permettere ai possessori di adeguarsi alle nuove normative. Proprietari che però non sono entusiasti della novità e la ritengono troppo severa e punitiva.

Al momento la Florida si trova in una posizione molto delicata per quanto riguarda le specie invasive non-autoctone, stando alle autorità sono almeno 500 quelle finite per acclimatarsi - a causa della disattenzione di proprietari privati - causando danni importanti all'ecosistema.

 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 17:22:02 | 91.208.130.86