I leader del movimento pro-dem a Hong Kong condannati al carcere
keystone-sda.ch / STF (JEROME FAVRE)
Martin Lee Chu-Ming, fuori dal tribunale di Kowloon (Hong Kong).
+2
CINA
01.04.2021 - 10:260
Aggiornamento : 11:52

I leader del movimento pro-dem a Hong Kong condannati al carcere

Rischiano fino a 10 anni di detenzione 7 figure di spicco, tra le quali ci sono anche Jimmy Lai e Albert Lee

HONG KONG - Oggi a Hong Kong diversi personaggi chiave del movimento pro-democrazia di Hong Kong sono stati riconosciuti colpevoli di aver organizzato i moti di protesta anticinese che hanno imperversato fra il 2019 e il 2020.

Fra queste persone ci sono il magnate Jimmy Lai, gli ex-politici Martin Lee Chu-Ming, Margaret Ng and Cyd Ho Sau-lan, gli attivisti di lungo corso Lee Cheuk-yan e Leung Kwok-hung e l'avvocato Albert Ho Chun-yan.

L'82enne Lee Chu-Ming, fondatore del partito democratico, è anche imputato in un altro processo - con un'imputazione ben più grave - per "minaccia alla sicurezza nazionale".

La decisione di colpevolezza arriva dopo un processo lungo quattro settimane, i condannati sono stati ammanettati e verranno scortati in prigione.

La sentenza verrà comunicata nelle prossime settimane, il massimo della pena è di 10 anni ma - scrive il Guardian - secondo molti osservatori è probabile che sarà inferiore, attorno ai 5 anni.

 

keystone-sda.ch / STF (JEROME FAVRE)
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 07:22:59 | 91.208.130.85