Deposit
ITALIA
03.01.2021 - 23:000

Si fingono mafiosi per estorcere entrate in piscina e consumazioni

Entrambi i protagonisti della vicenda sono stati arrestati dai carabinieri a Modena

MODENA - Un 40enne di origine campane, con piccoli precedenti, e un 44enne modenese sono stati arrestati dai carabinieri di Modena con l'accusa di estorsione a danno del titolare di una piscina. 

I fatti risalgono all'estate, quando i due, con intimazioni e mostrando una pistola scacciacani (rinvenuta e sequestrata nel corso dell'esecuzione della misura cautelare) si sono presentati come appartenenti a una cosca della ‘Ndrangheta emergente in città.

Con ripetute minacce hanno estorto numerosi ingressi in piscina e consumazioni al bar per un valore di circa 1500 euro.

In un'occasione i due avrebbero anche tentato di offrire alla titolare della piscina la protezione del loro clan, circostanza risultata poi fasulla ai carabinieri. 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 20:43:25 | 91.208.130.87