keystone-sda.ch / STR (JOEL CARRETT)
La nave Ruby Princess al largo di Sydney.
AUSTRALIA
05.04.2020 - 17:240

Aperta un'indagine penale sulla Ruby Princess

Oltre 660 passeggeri sono risultati positivi al Covid-19. Di questi 11 sono morti

SYDNEY - Le autorità australiane hanno avviato un’indagine sulla gestione del caso Ruby Princess. Lo scorso 19 marzo, la nave da crociera - nonostante la presenza di persone a bordo che mostravano sintomi da Covid-19 - ha attraccato a Sydney permettendo a oltre 2’700 passeggeri di scendere a terra.

La nave si è rivelata essere un vero e proprio focolaio dell’infezione. Oltre 660 persone che si trovavano a bordo sono risultate positive alla malattia. E di queste undici sono decedute; praticamente un terzo del totale delle vittime registrate sul suolo australiano.

Resta ora da stabilire chi permise alla nave della compagnia Carnival Australia di sbarcare. «L'unico modo che ho per andare a fondo di questa vicenda e capire se qualcuno ha infranto le nostre leggi è con un'indagine penale», ha spiegato alla stampa il commissario Mick Fuller, della Polizia del Nuovo Galles del Sud.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 10 mesi fa su tio
Bene!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-28 23:42:56 | 91.208.130.89