DANIMARCA
05.09.2014 - 09:480
Aggiornamento : 25.11.2014 - 05:15

Sesso con animali: è boom di offerte in Danimarca

Nel Paese nordico la zooerastia è legale e l’offerta di sesso a pagamento con animali sembra in crescita

COPENHAGEN - "Io ho un debole per le cavalle e divento anche un po’ voyeur quando le donne fanno sesso con i cani", confessa Patrik Drohn alla rivista Vice. Patrik è quel che si definisce uno zooerasta – una persona che ha rapporti di natura sessuale con animali – ed è membro del gruppo germanico “Impegno zoofilo per la tolleranza e l’illuminismo" (Zeta), che lotta per i diritti degli zooerasti.

 

Nel 2013, alcuni Paesi europei che non lo avevano ancora fatto come appunto la Germania, la Norvegia e la Svezia hanno proibito il sesso fra esseri umani e animali. In Danimarca però – dove continuano a vigere solo leggi generali contro il maltrattamento degli animali e il sesso con gli stessi è legale – l’inasprimento delle leggi nei Paesi vicini avrebbe causato un boom del turismo sessuale dei cultori della bestialità. Fra chi chiede a gran voce un divieto anche da parte di Copenhagen c’è il Partito del popolo danese. La formazione di destra populista lamenta in particolare che le leggi dei Paesi confinanti potrebbero trasformare la Danimarca in una vera e propria Mecca del turismo sessuale con animali.

 

Già nel 2007, la rete danese Tv2 News testimoniava della presenza di Tour del sesso con animali nello Jütland, la parte continentale della Danimarca, che confina con la Germania. Anche il portale danese Metroexpress ha trovato in internet operatori che offrono sesso con cani per cifre che vanno dall’equivalente di 85 a 170 franchi.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-30 09:31:38 | 91.208.130.89