Cerca e trova immobili
Il milionario che ha fatto del comunismo la sua ragione di vita

STATI UNITIIl milionario che ha fatto del comunismo la sua ragione di vita

12.02.24 - 06:30
Fergie Chambers, erede dell'impero Cox ha fondato una comune, lanciato un partito e sostiene le proteste a favore della Palestina
Imago
Il milionario che ha fatto del comunismo la sua ragione di vita
Fergie Chambers, erede dell'impero Cox ha fondato una comune, lanciato un partito e sostiene le proteste a favore della Palestina

BOSTON - È un milionario, ma ha deciso di vivere in una comune in Massachusetts. Lui è James "Fergie" Chambers, trentottenne, erede della famiglia Cox, una delle più ricche d’America. Il rampollo è completamente disinteressato agli affari e ha una sola missione: diffondere il comunismo.

E per farlo ha messo a disposizione della causa un gruzzoletto di 250 milioni di dollari ereditato dai genitori. I Cox sono proprietari di una multinazionale, con sede ad Atlanta in Georgia, specializzata fondamentalmente in comunicazione, con branche diversificate in numerosi settori. Suo padre è uno dei proprietari degli Atlanta Hawks della NBA.

Niente affari, ma solo attività politiche nelle corde di Chambers che ha tagliato i ponti con la famiglia e ha dichiarato guerra ideologica allo Zio Sam. L’uomo, che ha aderito al comunismo alla tenera età di tredici anni, è al momento segretario generale del "Collettivo rivoluzionario marxista-leninista" in Berkshire. Il gruppo, fondato proprio da lui, ha come obiettivo quello di dare vita a un partito operaio in grado di influenzare la società e il mondo del lavoro americani. 

Chambers – attivissimo sui social media - porta anche sul corpo i segni della sua ideologia, tant’è che ha tatuato i volti di Stalin e Mao Zedong sulla sua coscia. La sede dell’associazione a cui fa capo è in una comune in Massachusetts abitata da una decina di persone. Si tratta di un gruppetto affiatato che si dedica all’allevamento del bestiame, ma anche ad attività ricreative come la musica d’insieme. La compagnia è fortemente rivolta alla collettività.

Ad esempio, la loro struttura ginnica è messa a disposizione delle persone appartenenti alla “classe operaia”, ma è chiusa a poliziotti, militari e capitalisti. Ad adornare la sala, ci sono diverse bandiere appartenenti a nazioni comuniste, incluse alcune dedicate a Lenin.

Al centro delle attività c’è ora il sostegno del gruppo Palestine Action US che si occupa di organizzare proteste anti-israeliane in favore del popolo palestinese e di Hamas. Lo stesso Chambers ha organizzato e sostenuto proteste in tutta America. Intanto, secondo quanto rivelato da The Free Press, qualche vicino ha già storto il naso, definendosi preoccupato per le attività in corso.

COMMENTI
 

Spartan555 1 sett fa su tio
Figlio di papà gioca con i soldi ereditati (e non guadagnati) a fare il „rivoluzionario“-champagne, come peraltro fanno tutti coloro con background ultra privilegiato che vogliono essere „comunisti“. Ultimo esempio anche da noi è il cosiddetto „partito comunista rivoluzionario“ (con Tio che si rifiuta di fornire la possibilità agli utenti di commentare…). Papi e mami pagano e i rampolli abbaiano i loro slogan pre-confezionati. Patetici.

Dex 1 sett fa su tio
Risposta a Spartan555
Mi sembra che sia un usanza diffusa. Indipendentemente dall’orientamento politico.

Tirasass 1 sett fa su tio
Si torna indietro invece che andare avanti...

Andy 82 1 sett fa su tio
e se fosse stato fascista??

Geremia 1 sett fa su tio
Risposta a Andy 82
Sarebbe radical pirl

Giacamma1990 1 sett fa su tio
ereditiero... detto tutto. radical chic cresciuto nella bambagia

Kelt 1 sett fa su tio
Questo soggetto è ovviamente solo a caccia di notorietà. Negli Stati Uniti non esiste il Comunismo reale, cioè la sua accezione e applicazione storica. Chi confonde i liberals americani americani coi comunisti non sa davvero di che parla. L'unica applicazione non fallimentare del comunismo teorico è stata quella di Gesù Cristo e delle prime comunità cristiane anche se so che non vi piace il paragone ma 4/5 delle cose scritte nel Vangelo oggi voi le bollereste come "comuniste". Ci vanno vicine alcune comunità rurali americane basate sulla condivisione delle risorse e distribuzione degli incarichi, ognuno secondo capacità. Resta inapplicabile su larga scala perché la natura dell'uomo è malvagia e cupida. Resto sempre perplesso infine quando sento parlare di comunisti, riferendosi a studenti universitari liberali (che proprio in virtù dei loro 20 anni osteggiano l'ordine costituito) e poi si inneggia a Putin che è e resta l'ultimo membro del KGB sua scuola di vita, e vero esponente del Comunismo reale più becero.

miomiomio76 1 sett fa su tio
Risposta a Kelt
Hai ragione su Gesù Cristo , non l avevo mai visto sotto questo punto di vista

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Risposta a Kelt
La natura dell’uomo non è malvagia e cupida. Tuttavia essa lo può diventare facilmente in una società divisa in classi come quella di matrice capitalistica. L’abisso sempre più profondo che separa i ricchi dai poveri genera rabbia e frustrazione tra quest’ultimi e spesso, quando la soglia di sopportabilità raggiunge il suo limite, si converte in violenza gratuita di tutti contro tutti.

vulpus 1 sett fa su tio
Non esistono i comunisti negli USA. Questo si diverte a fare il bastian contrario ,in quanto non rischia nulla.

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Risposta a vulpus
Tranne alcune isole di capitalismo, “Wall Streed, Governo Federale, Governi Statali, Potere giudiziario, Forze armate, Polizia federale, Pentagono, CIA, ecc.” gli USA sono immersi in un mare di Comunismo.

Vallocavallo 1 sett fa su tio
che schifo!e mi raccomando fategli anche pubblicità!Scommetto che se avesse avuto un tatuaggio di Zio Adolfo sarebbe già in carcere però!

Geremia 1 sett fa su tio
Ognuno fa poi quello che vuole coi suoi soldi ma buttarli così fa girare le palle a chi non ne ha

Gufo1 1 sett fa su tio
Come "Radical Chic" di casa nostra. Figli di papà annoiati che giocano ai rivoluzionari. Mai lavorato seriamente in vita loro. Ne abbiamo visti a frotte dai tempi del PSA fino ad oggi. L'unica variate odierna è quella di vaneggiare alternativamente con teorie ambientaliste. E' notizia di settimana scorsa la fondazione a Bienne del Partito Comunista Rivoluzionario: patetico.

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Risposta a Gufo1
Commento in perfetta linea con l’idea persistente di chi attribuisce al Comunismo una connotazione equivalente alle logiche della partitocrazia. Il Comunismo non rientra nelle categorie ideologiche e, tantomeno, in quelle utopistiche.

Gufo1 1 sett fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
Già. Quello scientifico già apparso in qualche commento scritto durante le settimane passate. Ribadisco il concetto: 107 anni di storia hanno dimostrato che si tratta proprio di un'ideologia, la quale ha fallito sia nei fatti (la più parte degli stati che lo hanno applicato non esistono più ed hanno lasciato dietro di sé decine di milioni di morti ammazzati, povertà e sottosviluppo). Gli stati che ancora lo professano sono dittatoriali (alla stessa stregua di tutti gli altri passati alla storia). Non esiste un modello comunista applicabile ma solo vaneggiamenti di nostalgici fuori di testa che vivono in un loro mondo surreale. Esiste tuttavia solo il pericolo che il comunismo possa arrecare ulteriori danni nel futuro. Va quindi proibito così come non hanno ragione d’esistere altre ideologie totalitarie.

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Risposta a Gufo1
Lei confonde il capitalismo di stato attuato nell'ex Unione Sovietica ma anche attualmente in Cina, Corea del Nord, ecc. con il Comunismo. Ma si consoli perché la stragrande maggioranza la pensa come lei.

Spartan555 1 sett fa su tio
Risposta a Gufo1
Un post migliore non si poteva fare. Ottimo, Gufo!!!

Gufo1 1 sett fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
Meno male. Allora che anche i pochi teorici rimasti, persone slegate dalla realtà, si arrendano all'evidenza. Quello che empiricamente non ha funzionato durante un secolo va dimenticato. Abandonato Rimosso perché senza senso. Che il "das Kapital" di Karl Marx venga pubblicato solo a patto che porti un'avviso di pericolo come accade sui pacchetti di sigarette. Leggerlo o divulgarlo può portare alla perdita della ragione.

s1 1 sett fa su tio
Risposta a Gufo1
tutto vero sul comunismo, una utopia sputatacchiata dall'impego anglosassone sull'urss e sulla cina e altri ameni posti ad inizio secolo scorso per un esperimento sociale mal riuscito che gli è sfuggito di mano (come tante altre cose) . d'altra parte è anche evidente che la democrazia funziona benissimo. diciamo che i sistemi politici sono tutte ideologie che non fanno propriamente il bene dell'umanità

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Risposta a s1
Ma, se ho appena scritto che quello non era Comunismo ma capitalismo di stato. Se si confonde l'involucro con il suo contenuto si arriva poi alle sue conclusioni.

s1 1 sett fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
cambia poco, o si discute di lana caprina, si parla di capitalismo di stato perchè l'urss non è riuscita ad applicare appieno l'ideologia (si tratta di ideologia) comunista. tutte allo stesso livello stanno le ideologie sorte a fine 1800 inizio 1900 quali la democrazia, il comunismo, il socialismo, il fascismo, il nazismo, sono tutti sistemi usati per gestire lo stato. alcuni hanno fallito miseramente e più velocemente, altri stanno patologicamente e drammaticamente agonizzando in questo secolo dopo aver devastato la terra in lungo e in largo. attendiamo di vedere cosa sorgerà dalle ceneri di queste ideologie che a suo tempo avevano sostituito monarchie e stati imperiali, seppur con l'imperialismo democratico quale rappresentante più longevo e di successo (si fa per dire).

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Risposta a s1
Devo inoltre aggiungere che, la tanto lodata democrazia, non è più funzionale al capitalismo. Essa sta per essere soppiantata dal fascismo. Forma di governo molto più snella per scavalcare gli intralci dei parlamenti che rallentano o ostacolano, con le loro inutili chiacchiere, le decisioni dell’esecutivo le quali richiedono risoluzioni sempre più urgenti. Il fascismo, a sua volta, sarà soppiantato dal Comunismo quando il grado di sviluppo delle forze produttive avranno raggiunto il massimo di socializzazione e reso superfluo il capitalismo. Ricordiamoci sempre che il peggior nemico del capitalismo, non è il Comunismo; bensì il capitalismo stesso a causa delle sue contraddizioni. La successione non è dunque: fascismo-democrazia-comunismo, bensì: democrazia-fascismo-comunismo.

s1 1 sett fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
credo che ci siamo già nel fascismo-comunismo capitalistico (qualcuno lo chiama turbocapitalismo), nel giro di 1,2, anni entreranno progressivamente in servizio gli strumenti di repressione adeguati.. "Lasciate ogni speranza, o voi che entrate"...ma c'è sempre l'essere umano, qualche sussulto è sempre possibile

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Risposta a s1
Gli strumenti repressivi che “entreranno” in servizio sono già in atto da tempo. Soprattutto negli USA; paese a capitalismo senile ormai prossimo al capolinea. Essi, tuttavia, rispondono solo a meccanismi reazionari orientati alla conservazione del sistema economico vigente contro la transizione di fase verso una società superiore organizzata in modo organico dove, il tutto, sarà maggiore della somma delle parti. Per dirla con la celebre asserzione di Marx: “ad ognuno secondo i propri bisogni e da ognuno secondo le sue capacità” Dunque, già che ha citato Dante in chiave pessimistica lo cito anch’io ma in formato ottimistico asserendo che ognuno sarà: “...rifatto sì come piante novelle rinovellate di novella fronda, puro e disposto a salire a le stelle.”

Ciulindo.47 1 sett fa su tio
Il fumo e l’arrosto. Questo non è certo comunismo! Oggi il termine è schiacciato dalla storia e molti ne fanno uso per le più bislacche motivazioni.

xEDGE88x 1 sett fa su tio
Più sono ricchi e più diventano rossi, anche vero però che ė il metodo più facile e supportato dal sistema per farsi pubblicità.

Dylan Dog 1 sett fa su tio
La clase operaia fa "ginnastica" tutto il giorno lavorando!!! Magari necessiterebbero di altri aiuti, non della palestra. Si vede che è cresciuto nella bambagia...

Paolo-Basilea 1 sett fa su tio
Anche io se avessi qualche milione (una decina) mi direi comunista e passerei la vita a non lavorare!

CHGordola 1 sett fa su tio
struttura ginnica è messa a disposizione delle persone appartenenti alla “classe operaia”, ma è chiusa a poliziotti, militari e capitalisti --> diventerà un altro guru che si approfitta delle persone più deboli per i propri tornaconti personali. Probabilmente fra qualche anno ci faranno un film su Netflix di come adescava le persone...

Buonsenso? 1 sett fa su tio
Risposta a CHGordola
Meglio che tenerli solo per se. Bravo. Rosiconi infastiditi?

CHGordola 1 sett fa su tio
Risposta a Buonsenso?
Li avrà dati agli altri, come la Ferragni li ha dati in "beneficienza"...

Pianeta Terra 1 sett fa su tio
Ecco un altro … con i soldi ereditati facile parlare
NOTIZIE PIÙ LETTE