Cerca e trova immobili

RUSSIALa Wagner si veste a lutto

24.08.23 - 07:31
Oltre a Yevgeny Prigozhin e Dmitry Utkin sull'aereo caduto vi era anche Valery Chekalov e altri membri del gruppo di miliziani.
keystone-sda.ch / STF (Dmitri Lovetsky)
Fonte ats ans
La Wagner si veste a lutto
Oltre a Yevgeny Prigozhin e Dmitry Utkin sull'aereo caduto vi era anche Valery Chekalov e altri membri del gruppo di miliziani.

MOSCA - Yevgeny Prigozhin e Dmitry Utkin erano a bordo dell'aereo Embraer precipitato. Lo conferma la Rosaviatsia, l'Agenzia federale russa per il trasporto aereo, citata dalla Tass.

I servizi di emergenza russi, citati da Interfax, riportano inoltre che i corpi di tutte le dieci persone che viaggiavano a bordo dell'aereo di Yevgney Prigozhin precipitato tra Mosca e San Pietroburgo sono stati recuperati e l'operazione di ricerca è stata completata.

Morti altri membri della Wagner
Oltre a Prigozhin e al suo braccio destro, il comandante Dmitry Utkin, sull'aereo era presente anche un altro vice del Gruppo Wagner, Valery Chekalov, ex uomo d'affari, associato alle strutture commerciali di Prigozhin e presunto responsabile del servizio di sicurezza della milizia. Lo riporta Baza.

Tra i passeggeri, sono stati segnalati anche altri membri del Gruppo Wagner: Yevgeny Makaryan, Alexander Totmin, che avrebbe combattuto in Sudan, Serghei Propustin, lanciatore di granate, e Nikolai Matuseyev, sul quale non è stato possibile trovare informazioni.

A lutto la sede di San Pietroburgo
£La sede del Gruppo Wagner di San Pietroburgo mostra una croce formata dalle luci accese degli uffici, a simboleggiare il lutto per la scomparsa del capo della milizia Yevgney Prigozhin e del suo braccio destro Dmitry Utkin. Le immagini sono state diffuse da diversi medi russi, come Meduza.

«Comandante per sempre»
«Dmitry Valeryevich Utkin, eroe della Russia e detentore di quattro ordini del coraggio, conosciuto in tutto il mondo anche con il suo nome di battaglia Wagner, che era e anche dopo quanto accaduto sarà per sempre comandante del "Gruppo Wagner" - è morto a causa delle azioni dei traditori della Russia. Ma anche all'inferno sarà il migliore! Gloria alla Russia!». Lo scrive Grey Zone, canale Telegram vicino al Gruppo Wagner.

«Prigozhin era un assassino, non ci mancherà»
La leader dell'opposizione bielorussa in esilio Svetlana Tikhanovskaya ha dichiarato che il capo della Wagner, Yevgeny Prigozhin, era un «assassino» che «non mancherà a nessuno», dopo la caduta dell'aereo del leader mercenario in Russia.

«Il criminale Prigozhin non mancherà a nessuno in Bielorussia. Era un assassino e deve essere ricordato come tale», ha scritto Tikhanovskaya su X, ritenendo che «la sua morte potrebbe smantellare la presenza di Wagner in Bielorussia», Paese alleato di Mosca.


 
 

 
 

COMMENTI
 

vulpus 6 mesi fa su tio
Finora li facevano cadere dalle terrazze o dagli scogli. Ora invece è più sicuro abbatterli quando volano. Sanno a che ora partono e il tragitto. più semplice di così. Una nazione tradita dalle proprie autorità, ora non sa più a che santo votarsi per sostenere il disastro Ucraina che hanno creato. Addirittura arrivano a bombardare dei silos con il grano.

Ulk 6 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
Il grano ucraino è tossico

dinci 6 mesi fa su tio
Ma ci meravigliamo ancora di queste cose?

Tu 6 mesi fa su tio
Mancano due corpi …..chissà….

centauro 6 mesi fa su tio
Era solo questione di tempo, Putler ancora una volta ha architettato un "incidente" per eliminare l'avversario, il metodo si ripete ancora una volta. Ora si prevede una vendetta da parte della Wagner, vedremo gli avvidendamenti futuri.

Sig der sauer 6 mesi fa su tio
Risposta a centauro
Direi che se l’informazione é corretta, essere abbattuti dalla contraerea non è proprio un incidente… credo che stavolta Putin abbia prediletto un messaggio chiaro alle ambiguità.

Ulk 6 mesi fa su tio
A me viene in mente Berezowsky. Non capisco come sia stato possibile. Pensate che per Putin sia meglio che il capo della Wagner sia morto?

Trapp 6 mesi fa su tio
Wow si può commentare

rexlex 6 mesi fa su tio
Risposta a Trapp
wow si. anche io sono della tua opinione. troppi articoli interessanti bloccati. ma ora esprimiti, ti hanno dato la possibilità 😉

Ulk 6 mesi fa su tio
Non sono mai stato in Russia, il nostro passaporto non lo permette. Tu invece conosci bene il regime e come funziona?

TheQueen 6 mesi fa su tio
🤣 ma che fortuito caso: anche lui come altri se ne va…ecco cosa è il regime di putler: una macchina dittatoriale vecchio stampo, dove i contrari scompaiono o vengono “indotti” a scomparire per sempre. Ed ancora c’è gente qui che ha il coraggio di difendere l’invasione

Ulk 6 mesi fa su tio
Risposta a TheQueen
Quando parli di invasione penso a tutti gli stranieri in Svizzera. Tolto il "muro" sono arrivati tutti qui..

Jullo75 6 mesi fa su tio
Risposta a Ulk
E allora?

Keope1963 6 mesi fa su tio
Risposta a Ulk
Certo qui vogliono venire in molti in Russia non saprei…
NOTIZIE PIÙ LETTE