Immobili
Veicoli

CINA«È una caccia ai fantasmi»

07.07.22 - 11:41
Pechino punta il dito contro le intelligence di Londra e Washington: «Da loro accuse infondate»
Depositphotos (tampatra@hotmail.com)
Fonte ats
«È una caccia ai fantasmi»
Pechino punta il dito contro le intelligence di Londra e Washington: «Da loro accuse infondate»

PECHINO - Le accuse contro la Cina dell'intelligence di Usa e Gb «sono completamente infondate e i cosiddetti casi elencati sono una pura caccia ai fantasmi: questo è un tipico esempio di un ladro che grida 'cattura il ladro'. Deploriamo un tale spregevole e ingannevole trucco».

È il commento dell'ambasciata cinese a Londra, affidato a una nota, sui rischi legati a una Cina che sta «cercando di rubare la proprietà intellettuale e di influenzare la politica nei Paesi occidentali», secondo uno scenario tracciato in un evento tenuto a Londra dal direttore dell'Fbi Christopher Wray e dal direttore generale dell'MI5 Ken McCallum.

«Va sottolineato che sono le agenzie di intelligence statunitensi e britanniche che sono famose per il loro impegno costante in intercettazioni, furti, infiltrazioni e sovversione contro altri Paesi, diffondendo ogni genere di bugie sulla Cina al fine di diffamare il sistema politico cinese, alimentare un sentimento anti-cinese e di esclusione, e distogliere l'attenzione pubblica per coprire le proprie azioni infami», prosegue la nota, secondo cui «il loro tentativo non avrà mai successo».

Infine, «esortiamo le agenzie di intelligence statunitensi e britanniche ad avere una chiara comprensione della tendenza del tempo, ad abbandonare la mentalità della Guerra Fredda che è ormai superata da tempo, a smettere di diffondere la 'minaccia cinese' e a evitare di creare scontri e conflitti: in caso contrario, ci sarà solo un'ulteriore e più risoluta opposizione da parte del popolo cinese e di tutto il mondo».
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO