Immobili
Veicoli

RUSSIALa Russia intende "prendersi" anche la Transnistria

23.04.22 - 12:47
I vertici dell'esercito russo hanno dichiarato che gli obiettivi vanno oltre la "liberazione" del Donbass
Reuters
La Russia intende "prendersi" anche la Transnistria
I vertici dell'esercito russo hanno dichiarato che gli obiettivi vanno oltre la "liberazione" del Donbass

MOSCA - Tutte le forze russe sono attualmente concentrate nell'est dell'Ucraina, per la "liberazione" del Donbass. Ma non si tratta dell'unica regione a cui la Russia è interessata. Lo ha annunciato Rustam Minnekayev, alto ufficiale dell'esercito di Putin.

«Dall'inizio della fase due dell'operazione speciale, uno degli obiettivi è di prendere il pieno controllo del Donbass e dell'Ucraina meridionale. In questo modo si creerà un corridoio terrestre con la Crimea», la penisola che Mosca ha invaso nel 2014, ha detto nelle scorse ore.

Ma ci sarebbe di più. Con l'Ucraina meridionale nelle mani della Russia, Mosca avrebbe accesso anche alla Transnistria, in Moldavia. «Anche in Transnistria si evidenziano episodi di discriminazione contro i residenti russofoni» ha sottolineato l'alto ufficiale.

La regione separatista filorussa della Transnistria ha dichiarato unilateralmente la propria indipendenza nel 1990. Ma tale indipendenza non è stata riconosciuta da nessun paese membro dell'ONU.

Cos'è la Transnistria?
La Transnistria è un'enclave russa situata all'interno dei confini della Moldavia, che conta circa mezzo milione di abitanti. Indipendente dal governo di Chișinău - dopo un breve conflitto armato fra marzo e luglio del 1992 - ma non riconosciuta internazionalmente, la micronazione ospita truppe russe sin dalla fine dell'Unione Sovietica. Urrs, della quale l'élite transnistra ha una forte nostalgia, foraggiata da una sostenuta narrativa filorussa.

La preoccupazione internazionale, e soprattutto del governo moldavo che ha proprio ieri ha fatto richiesta formale per entrare nell'Unione Europea, è che l'esercito di Mosca voglia arrivare dalla Crimea e dal Donbass - attraverso le aree già sotto suo controllo al Sud (Mariupol, Melitpol e Kherson) - proprio fino in Transnistria. Di mezzo, però, c'è ancora Odessa: ancora relativamente illesa dal conflitto ma che potrebbe diventare un bersaglio se, e quando, la campagna a Est sarà conclusa. (Zaf)

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO