Cerca e trova immobili

ITALIAIl governo italiano sta pensando che il Green Pass di chi ha le tre dosi non debba avere una scadenza

24.01.22 - 13:00
Il governo dovrebbe procedere in tal senso, in attesa di una decisione sull'eventuale quarta dose
ARCHIVIO KEYSTONE
Il governo italiano sta pensando che il Green Pass di chi ha le tre dosi non debba avere una scadenza
Il governo dovrebbe procedere in tal senso, in attesa di una decisione sull'eventuale quarta dose

ROMA - Il governo italiano sta valutando di togliere il termine massimo di sei mesi al Green Pass per coloro che hanno ricevuto tre dosi di vaccino. Una decisione che, spiega il Corriere della Sera, sembra essere già stata presa in seno all'esecutivo guidato da Mario Draghi e che potrebbe risolvere il problema di coloro che, completato il ciclo vaccinale, si avviano verso la data di scadenza del certificato.

Senza tale accorgimento, almeno 100mila persone che hanno ricevuto il booster a settembre si troverebbero costrette, dalla metà di marzo, a dover fare il tampone per poter lavorare e per svolgere le altre attività. Il quotidiano italiano aggiunge che il governo consulterà il Comitato tecnico-scientifico per un parere e sembra probabile che gli esperti consiglino di non fissare una nuova data per chi ha ricevuto le tre dosi di vaccino.

In attesa, poi, di una decisione da parte dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) e di quella italiana (Aifa) sulla necessità di una quarta dose. Solo in quel momento potrebbe essere fissata una nuova durata massima per il Green Pass. Fino a quel giorno, la linea applicata in Italia dovrebbe essere di una validità a data da destinarsi per le tre dosi e di sei mesi per chi ne ha ricevute due.

NOTIZIE PIÙ LETTE