keystone-sda.ch / STF (WAEL HAMZEH)
Il presidente libanese Aoun non esclude che l'esplosione del porto di Beirut sia stata provocata da «un missile o una bomba».
LIBANO
07.08.2020 - 15:340

Il presidente libanese Aoun: non si può escludere «un'aggressione esterna»

Al presidente francese Macron sono state chieste le immagini satellitari dei momenti delle esplosioni

BEIRUT - Il presidente libanese Michel Aoun ha detto che non si può escludere che le due esplosioni che martedì hanno devastato Beirut possano essere state il risultato di «un'aggressione esterna, con l'ausilio di un missile, di una bomba o di un altro mezzo».

Lo riferisce il sito del quotidiano L'Orient le Jour, riportando le affermazioni fatte da Aoun durante un incontro con giornalisti. L'inchiesta dovrà appurare se si sia trattato appunto di «un'aggressione esterna o delle conseguenze di negligenza», ha aggiunto Aoun, sottolineando che a tal fine ha chiesto al presidente francese Emmanuel Macron, ieri in visita a Beirut, di fornire le immagini satellitari dei momenti delle esplosioni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 02:29:47 | 91.208.130.87