Immobili
Veicoli

ITALIA / GERMANIASette tunnel italiani su otto non sono sicuri, secondo l'Adac

24.06.20 - 14:45
Quelle più preoccupanti in Liguria e Valle D'Aosta
Keystone
Fonte ats ans
Sette tunnel italiani su otto non sono sicuri, secondo l'Adac
Quelle più preoccupanti in Liguria e Valle D'Aosta

BERLINO - L'Adac, l'automobile club tedesca, ha lanciato l'allarme sulla sicurezza dei tunnel italiani: nel corso di un'ispezione su otto gallerie, sette sono risultate «manchevoli» sul piano della sicurezza.

Solo un tunnel, Allocco (Emilia Romagna), si legge nel comunicato dell'associazione, risponde «in parte» agli standard di sicurezza europei.

Quelle più preoccupanti: la Galleria Giovi (Liguria), dove mancano le uscite di sicurezza e di emergenza, le zone di soccorso, gli estintori, e i telefoni d'emergenza. Non sono inoltre segnalate le vie di fuga e non è ben illuminata. Anche Les Cretes (Valle D'Aosta) ha mostrato un immagine simile all'Adac. Le vie di fuga, distanti fino a 800 metri l'una dall'altra, rendono difficile l'assistenza e l'arrivo dei veicoli di soccorso. Mancano inoltre, in entrambe, i servizi radio e gli altoparlanti, per poter informare gli autisti in caso di crisi.

Anche a Castelletto (Liguria), mancano idranti, estintori, e aree per il soccorso stradale.

La maggior parte delle gallerie italiane, ricorda l'Adac, sono di proprietà privata. Autostrade per l'Italia è uno dei maggiori operatori di strade, e gestisce sei dei tunnel testati. La società è inoltre ripetutamente vittima di critiche per le sue infrastrutture.

La preoccupazione principale dell'associazione tedesca è che gli operatori privati non realizzino i necessari lavori di ristrutturazione in modo sufficiente, nel prossimo futuro. In particolare, i miglioramenti che potrebbero essere implementati rapidamente, dovrebbero essere affrontati immediatamente. «La sicurezza del traffico non deve essere rimandata» conclude l'Adac.

L'Adac ha ispezionato complessivamente 16 tunnel: in Italia, in Croazia e in Austria. Tutte le gallerie austriache hanno superato il test e anche quelle croate sono complessivamente «solide», anche se una delle tre sottoposte al controllo non rispetta i criteri europei.

COMMENTI
 
volabas 2 anni fa su tio
La manutezione delle infrastrutture italiche è pressoché nulla, i soldi ci sono ma vanno a finire nelle tasche dei vari magnaccia politici, vedi ponti, viadotti, mezzi di trasporto ( bus di Roma, si sono incendiati 6 in un mese ) ieri è crollato un cornicione di un edificio facendo 3 morti...Africaaaaaa
Tato50 2 anni fa su tio
Tipico dei Benetton; ne fanno di tutti i colori ;-(
Tato50 2 anni fa su tio
@@@ Alfio Aleo Vedi di farti vedere da uno bravo !!!!! 25 morti all'anno nel tunnel del Gottardo ? Ma ci sei o ci fai; guarda dove dico io almeno non spari cavolate; per gli insulti rivolgili al tuo Governo o a quelli che controllavano il Ponte Morandi. Parabellum o Beretta !!!!
Heinz 2 anni fa su tio
Purtroppo il tunnel del Gottardo é diventato vecchio e pericoloso in un tempo breve, il traffico in 2 direzioni e la carreggiata stretta per i camion attuali sono la realtà. Peró c'é un progetto per risolvere il problema con un secondo tunnel (e dovrebbe essere a due corsie per senso di marcia, uno per auto uno per camion, ma non si puó...)
Tato50 2 anni fa su tio
Fare un tunnel a una canna sola è stata la porcata più grande che potevano fare, ma avevano fretta di aver il tunnel più lungo del mondo ( due mesi dopo ne hanno inaugurato un altro in Cina, mia pare, ancora più lungo).;-(( La seconda canna che è stata votata avrà il medesimo scopo e non circoleranno autocarri come dici tu in senso contrario. Sarà unidirezionale, come il Seelisberg, e servirà come "riserva" in caso di manutenzione o incidenti. Quindi, al limite sarà bidirezionale per poco tempo anche se un risanamento previsto per quella inaugurata nel 1980 costringerà a deviare il traffico su quella che verrà. Io non so se la vedo ancora ;-))
Heinz 2 anni fa su tio
C'é solo una cosa sicuramente migliore in molte autostrade italiane rispetto alla Svizzera, l'asfalto drenante: Evita che si alzi quella nube di acqua che porta a scarsa visibilità e aumenta il grip delle ruote. Probabilmente i padroni del vapore in Svizzera non vogliono cambiare le macchine per l'asfaltatura...
Tato50 2 anni fa su tio
Sono quelli di Berlino che devono segnalare che ci in Italia ponti pericolanti ? Il Ministro dei Trasporti che compiti ha?
Heinz 2 anni fa su tio
Purtroppo è vero, 30 anni fa le imprese italiane costruivano ponti e strade nel mondo, oggi le infrastrutture italiane sono per la maggior parte malandate o da rifare. Un disastro... PS. E sono pure care e non è neppure facile il telepass per gli svizzeri.
KilBill65 2 anni fa su tio
Adac…..Dovrebbe anche andare a vedere i ponti stradali e autostradali in Italia …..Si mettono le mani nei capelli…..
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO