Immobili
Veicoli

AUSTRALIACoronavirus: gli australiani riempiono i carrelli di carta igienica

04.03.20 - 21:00
Preoccupati per l'epidemia, stanno svuotando gli scaffali dei preziosi rotoli: «Mentalità da gregge»
keystone-sda.ch / STF (PAUL BRAVEN)
Coronavirus: gli australiani riempiono i carrelli di carta igienica
Preoccupati per l'epidemia, stanno svuotando gli scaffali dei preziosi rotoli: «Mentalità da gregge»
Una catena ha fissato un limite d'acquisto di quattro pacchi di carta igienica a testa. Sui social, intanto, gli utenti ironizzano sullo strano delirio che si è impossessato dei consumatori.

SYDNEY - Il nuovo coronavirus non provoca problemi intestinali e viene combattuto innanzitutto grazie a un’accurata igiene delle mani. Mal si comprende, quindi, perché questa settimana gli australiani si siano lanciati in una vera e propria razzia di carta igienica.

Dopo che scene simili e persino furti sono stati registrati in Giappone, Singapore e a Hong Kong, i consumatori australiani, spaventati dalla quarantina di contagi che si contano nel Paese, hanno svuotato gli scaffali dei supermercati dei preziosi rotoli. 

Come riporta la BBC, alcuni supermercati di Sydney sono stati costretti a introdurre un limite di acquisto di quattro o persino tre pacchi di carta igienica a testa mentre Supermarkets Coles e Woolworths assicurano che ci sono comunque un sacco di scorte. Il produttore Kleenex, dal canto suo, fa sapere di operare con turni sulle 24 ore per soddisfare la domanda mentre nel Paese si registrano i primi furti di rotoli dai servizi pubblici. 

Dall’Australia arrivano in ogni caso foto di scaffali vuoti e la gente condivide non senza ironia immagini delle razzie sui social con gli hashtag #toiletpapergate, #toiletpapercrisis o #toiletpapermovies (vedi più sotto).  

«Stiamo tentando di rassicurare la gente sul fatto che prendere tutta la carta igienica dagli scaffali dei supermercati probabilmente non è una cosa proporzionata o ragionevole da fare in questo momento», ha dichiarato in parlamento il medico federale australiano, Brendan Murphy. È un comportamento «ovviamente irrazionale» determinato da una mentalità da gregge alimentata dai social e dalla copertura degli organi di stampa, sottolineano però degli esperti di psicologia dei consumi sentiti dal portale britannico.   

«Bisogna tenere a mente che quando spariscono dagli scaffali 50 pacchi di carta igienica si nota molto perché occupano molto spazio», fa notare invece la professoressa Debra Grace della Griffith University. «Si nota molto di più che se spariscono 50 barattoli di fagioli al forno o disinfettanti per le mani», aggiunge.    

 

 

 

 

 

COMMENTI
 
Zico 2 anni fa su tio
allora è vero: se prima uando ti scappava una scoreggia facevi finta di tossire adesso se devi tossire fingi una scoreggia...
Geni86 2 anni fa su tio
Sono tutti collaboratori segreti di un'azienda di produzione di mascherine! Ad ogni strappo aggiungi due elastici e voilà! Poro múnd...
marco17 2 anni fa su tio
C'è gente che fa proprio cag...
NOTIZIE PIÙ LETTE