Comune di Massagno
MASSAGNO
01.12.2020 - 12:500

Il disavanzo cresce, ma il moltiplicatore resta al 77%

L'Esecutivo di Massagno ha presentato il preventivo 2021, condizionato dalla pandemia

MASSAGNO - Per il 2021 il Comune di Massagno prevede un disavanzo di gestione corrente di 1'681'134 franchi. Si tratta di 934'471 franchi (di perdita) in più rispetto al preventivo 2020. Un risultato, questo, condizionato dall'attuale situazione sanitaria e dalla riforma fiscale cantonale, soprattutto a livello di gettito d’imposta, con una contrazione complessiva nel totale ricavi (con imposte) di 995'900 franchi, ma con la garanzia di un capitale proprio ancora in doppia cifra (oltre 10 milioni di franchi).

Le autorità comunali segnalano come lo zoccolo duro dei contribuenti massagnesi sia costituito dalle persone fisiche (90%), il cui numero, in leggero aumento, permette di avere delle entrate da considerare elevate. Non ci sono inoltre state partenze di rilievo da parte di contribuenti facoltosi e i contribuenti partiti sono stati bilanciati dagli arrivi con un margine d’imposta che sarà a favore delle casse comunali.

Il Municipio propone al Consiglio comunale di lasciare invariato il moltiplicatore politico al 77%, mantenendo inalterata la progettualità che contraddistingue il comune con vari investimenti previsti per l’imminente futuro. Si parla infatti d'investimenti per 4'980'829 franchi.

Gli investimenti - Tra i crediti già votati dal Consiglio comunale, si citano in particolare quello per la progettazione e trasformazione di casa Ippocastano in due sezioni di scuola dell’infanzia e quello concernente la manutenzione del Cinema Lux, Cosmo e adiacenze esterne, il cui cantiere è attualmente in corso con termine lavori previsto per l’autunno 2021.

Per quanto riguarda futuri crediti che verranno richiesti al Consiglio comunale, si parla di quello concernente il consolidamento della procedura pianificatoria del Campus SUPSI/copertura della Trincea ferroviaria nonché gli approfondimenti tecnico-urbanistici del progetto Porta Ovest che toccheranno parte di via Lepori e di via S. Gottardo, nonché i sedimi del Centro Sportivo Valgersa fino alle porte dell’attuale svincolo autostradale (Liceo Lugano 2) e che saranno portati avanti con il necessario coinvolgimento del Comune di Savosa e delle autorità cantonali.

Pandemia e sostegni finanziari - In questo momento di crisi sanitaria il Municipio propone infine un sostegno finanziario alle associazioni che operano sul territorio con il raddoppio dei contributi ricorrenti a loro dedicati. Si tratta di una misura puntuale volta a sostenere lo straordinario sforzo di volontariato e disponibilità delle associazioni che operano sul territorio. Oltre a questo il Comune è intervenuto con misure a favore dei gestori del Cinema Lux e del Grotto Valletta, i cui edifici sono di proprietà comunale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-27 15:57:48 | 91.208.130.86