Cerca e trova immobili

CANTONEEmanato l’ordine di abbattimento di cinque lupi

29.11.23 - 12:10
La decisione, presa dal Governo, sarà valida da venerdì 1 dicembre.
Getty
Fonte CDS
Emanato l’ordine di abbattimento di cinque lupi
La decisione, presa dal Governo, sarà valida da venerdì 1 dicembre.

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato, tenuto conto del parere vincolante dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) , ha emanato l’ordine di abbattimento «fino a tre lupi nati nel 2023» del branco della val Colla, di un lupo nato nel 2023 del branco Carvino, e di un lupo nato nel 2023 del branco Onsernone. Le decisioni saranno pubblicate sul Foglio Ufficiale e hanno validità dal 1 dicembre fino al 31 gennaio 2024.

Il Governo ha discusso nella seduta odierna la regolazione proattiva dei lupi in Ticino, basata sulla modifica dell’ordinanza federale sulla caccia (entrerà in vigore il 1° dicembre 2023). L’Analisi della situazione nel Ticino, elaborata dall’Ufficio della caccia e della pesca (UCP), attesta la presenza di tre branchi di lupo: Onsernone, Val Colla e Carvina.

Alla luce di questi elementi e «considerando l’incremento delle predazioni di animali da reddito attribuite al lupo nel periodo 2022/2023 - si legge in una nota - il Consiglio di Stato il 15 novembre 2023 ha presentato all’UFAM una richiesta di regolazione per i suddetti tre branchi. Per Val Colla e Carvina, è stato chiesto l’abbattimento di 2/3 dei lupi nati nel 2023, mentre per il branco dell’Onsernone, viste le numerose predazioni registrate soprattutto nel 2022, è stata chiesta l’eliminazione».

Con decisione del 27 novembre 2023, l’UFAM ha accolto le richieste di regolazione dei branchi Val Colla e Carvina ma ha solo parzialmente accolto la richiesta relativa al branco dell’Onsernone, autorizzando unicamente l’abbattimento di uno dei due lupi nati nel 2023. «La reiezione della richiesta di eliminazione del branco è stata motivata con l’assenza negli ultimi 12 mesi di predazioni di animali da reddito in situazioni protette nel perimetro del branco».

L’UCP si adopererà per dare esecuzione a questi ordini nei limiti delle proprie possibilità, ritenuto che le aree occupate dai branchi sono molto estese e che le operazioni si svolgeranno in pieno periodo invernale. Va altresì considerato che l’UFAM ha imposto, in applicazione dell’Ordinanza federale sulla caccia, che le regolazioni avvengano in un contesto sociale (ovvero alla presenza di più lupi) e, cumulativamente, in prossimità di bestiame o abitazioni, affiche la regolazione possa avere un effetto educativo e disincentivante nei confronti del branco.

COMMENTI
 

Ecco 3 mesi fa su tio
non vedo l'ora che i lupi si avvicinano troppo alle abitazioni facendo fuori qualche animale domestico e magari ferendo qualche umano...così magari capite che in Svizzera ci sono troppi pochi chilometri di bosco senza abitazioni e i lupi fanno chilometri al giorno. e sono stufo di vedere i contadini spendere soldi per buttare carcasse di bestie e fare recinzioni dove si incastrano cervi e caprioli rompendosi le ossa e magari soffocare e in questo caso si devo sopprimere...non è per niente bello ma sé voi pensate solo e soltanto hai poveri lupi aprite un po' gli occhi e guardate cosa creano i lupi...

Coerente 3 mesi fa su tio
La natura continuerà a fare il suo corso!

Coerente 3 mesi fa su tio
Tranquillo tutti.... non ne morirà neanche uno! "L’UCP si adopererà per dare esecuzione a questi ordini nei limiti delle proprie possibilità, ritenuto che le aree occupate dai branchi sono molto estese e che le operazioni si svolgeranno in pieno periodo invernale. Va altresì considerato che l’UFAM ha imposto, in applicazione dell’Ordinanza federale sulla caccia, che le regolazioni avvengano in un contesto sociale (ovvero alla presenza di più lupi) e, cumulativamente, in prossimità di bestiame o abitazioni, affiche la regolazione possa avere un effetto educativo e disincentivante nei confronti del branco" Assomiglia molto a una presa per il 🍑... a no, lo è!

Hammer 3 mesi fa su tio
i nostri politici fanno piangere i suini e ridere i paracarri

IlBiologo 3 mesi fa su tio
In inglese si direbbe: too little, too late. Troppo poco, troppo tardi. Le nostre autorità si distinguono ancora una volta per l'inerzia e la pusillanimità nella gestione dei grandi predatori!

rexlex 3 mesi fa su tio
appena letto che qualche secolo fa le taglie sui lupi in Ticino venivano pagate doppio se si consegnava il lupo vivo. per poi ucciderlo a bastonate. vedo che nulla è cambiato e un odio atavico serpeggia ancora tra la gente, che si rende più bestiale del lupo stesso!

rexlex 3 mesi fa su tio
a questo punto per rigor di logica e di coerenza, la vera regolamentazione preventiva va fatta sugli esseri umani!

littli 3 mesi fa su tio
DEVONO NASCERE 4 CUCCIOLI X OGNI LUPO MANCANTE.

littli 3 mesi fa su tio
VERGOGNOSO

luganikos 3 mesi fa su tio
🤣 Apprezzo molto l'umorismo di tutti quelli che hanno preso questa decisione! Forse verrà loro l'idea di provare a cambiare il comportamento dei lupi con i fiori di Bach. 🙈

Tacanabora 3 mesi fa su tio
Peccato solo 5.....

Keope1963 3 mesi fa su tio
Di problematico ci sono solo gli umani e la loro proliferazione fuori controllo.. infatti presto supereremo gli 8 miliardi… le cellule cancerogene del pianeta che poi addirittura osano legiferare sulla salvaguardia dell’ambiente.. 🤡

dick 3 mesi fa su tio
...ERA ORA !!! Forse qualche lupo ha morso le palle del Zali menptre passeggiava in montagna.

teamsabotage 3 mesi fa su tio
Intendiamoci, questa soluzione non eliminerà gli attacchi agli animali da reddito ma verte unicamente a tenere sotto controllo la popolazione di lupi dal momento che non ha predatori naturali... se non noi. Spiace ma la convivenza si basa su questo, lo stesso vale per i cinghiali...che pare non piacciano particolarmente ai lupi.

LadyMarion 3 mesi fa su tio
Abbatteranno anche i cuccioli, quindi non solo i "problematici". Chi sa come mai in Italia riescono a gestirli e qui no. Comunque sia, questo è il risultato del calo dei voti dei Verdi. Non voto verde ma in tante battaglie sono con loro e credo che la decisione di uccidere (con discrezione, naturalmente) così tanti animali sia una decisione oltre le righe.

Coerente 3 mesi fa su tio
Risposta a LadyMarion
In Italia non gestiscono nulla, nascondono il problema e basta... un lupo mangia un cane, non era un lupo... la terra dei cachi non deve essere in nessuna questione presa come esempio, né in bene né in male!

Gentlemen 3 mesi fa su tio
I lupi problematici vanno eliminati e basta. Ai funzionari federali dell'ambiente bisogna spiegare bene, ma proprio bene, possibilmente dietro ad una siepe, quali sono i problemi del Canton Ticino-

teamsabotage 3 mesi fa su tio
Risposta a Gentlemen
Non esistono lupi non problematici, il lupo fa il lupo, punto. Ciò che di può fare é tenere sotto controllo il loro numero in modo che le loro predazioni, inevitabili, siano gestibili.
NOTIZIE PIÙ LETTE