rescue media (archivio)
In aula non si parla soltanto dell’episodio di violenza di quel giorno, per il quale gli imputati sono accusati di tentato omicidio intenzionale
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
22 min
Radar a Camorino: «Nessuna distanza minima dal cartello?»
MASSAGNO
41 min
Sberle e denunce tra mamme al parchetto
MENDRISIO
48 min
Una serata per aspiranti soccorritori volontari
CANTONE
1 ora
Ferrovia Ticino-Malpensa: un treno su dieci è in ritardo
CANTONE
9 ore
Frate cappuccino alla sbarra a dicembre
CANTONE
10 ore
Gobbi sul radar di Camorino: «Lo scopo preventivo è quantomeno discutibile»
CANTONE
11 ore
Swiss sui voli cancellati: «Siamo in stretto contatto con Adria Airways»
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Lavoratori distaccati: «No a maggiori diritti verso gli appaltatori»
CANTONE
11 ore
Casse malati, l’Ordine dei medici sta con Raffaele De Rosa
BIASCA
13 ore
Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»
CANTONE
14 ore
Prevenzione o radar trappola? A Camorino è strage di multe
CANTONE
14 ore
Martina Hirayama ricevuta da Manuele Bertoli
CANTONE
15 ore
Consuntivo 2018, c'è l'ok del Gran Consiglio
CANTONE
15 ore
Troppi voli cancellati: «Non si può andare avanti così!»
CANTONE
15 ore
Pau-Lessi: «Mai coperto nessuno». E chiede di essere sentito dal Gran Consiglio
CANTONE
10.04.2019 - 11:070
Aggiornamento : 17:23

Processo per la maxirissa: c’è tensione nel pubblico

Chiesta la sospensione temporanea e la presenza di agenti nel pubblico. Nel frattempo è stato tracciato il profilo dei quattro imputati, che devono rispondere anche di spaccio di droga

5 mesi fa Alla sbarra per la maxirissa con accoltellamento

LUGANO - Il processo per la maxirissa del 21 ottobre 2017 a Lugano è stato temporaneamente sospeso. Nel pubblico c’era tensione: chi gesticolava, chi tirava colpi ai banchi e chi prendeva (o voleva prendere) la parola. Il giudice Mauro Ermani ha pertanto chiesto la presenza di agenti di polizia nel pubblico. Il dibattimento riprenderà alle 13.45.

Nel frattempo è iniziato l’interrogatorio dei quattro imputati. Tre giovani sotto i trent’anni. E tutti e tre senza un’occupazione. Uno di loro in assistenza. Il quarto è invece un cittadino cubano di 46 anni, residente oltre confine (lui è stato arrestato dalla autorità italiane su mandato di cattura internazionale).

In aula non si parla soltanto dell’episodio di violenza di quel giorno, per il quale sono accusati di tentato omicidio intenzionale. I tre più giovani - si tratta di due 24enni e di un 26enne - erano appunto senza impiego. Uno di loro era in assistenza. Erano però attivi, come si evince dall’atto d’accusa, nello spaccio di droga nel Sottoceneri (ma anche nel consumo). Si parla di cocaina e di marijuana.

Per due di loro c’è anche il reato di pornografia: sono stati trovati in possesso in particolare di alcuni video di atti sessuali con animali.

1 anno fa Accoltellamento in centro, l’aggressione in un video
1 anno fa Giovane accoltellato in centro
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 07:16:27 | 91.208.130.85