Cerca e trova immobili

BELLINZONAI neo-diciottenni accolti a Palazzo Civico

07.12.23 - 08:57
Una novantina i giovani celebrati martedì 5 dicembre a Palazzo Civico
Città Bellinzona
Fonte Città Bellinzona
I neo-diciottenni accolti a Palazzo Civico
Una novantina i giovani celebrati martedì 5 dicembre a Palazzo Civico

BELLINZONA - Come ogni anno, la Città di Bellinzona ha accolto i neo-diciottenni a Palazzo CIvico. L’appuntamento, tenutosi martedì 5 dicembre, ha visto la partecipazione di una novantina di giovani che nel corso del 2023 raggiungono la maggiore età civile e civica.

Per loro si tratta di un importante momento che porta con sé nuovi diritti e doveri, in particolare la responsabilità di partecipare alle decisioni prese a livello comunale, cantonale e federale. Ed è proprio per sottolineare e celebrare questo passaggio che le autorità hanno invitato i neo-maggiorenni per una serata di condivisione e reciproca conoscenza, con il benvenuto dato dal Sindaco Mario Branda.

Durante l’incontro Martino Colombo ha presentato l’attività della Commissione giovani, organo consultivo dell’Esecutivo cittadino che da anni lavora in collaborazione con l’Amministrazione comunale e che ha quale obiettivo il sostegno attivo delle iniziative rivolte ai ragazzi. Ospiti della cerimonia – condotta da Giulia Mozzini pure attiva nella citata Commissione comunale – sono stati Patrizia Cattaneo Moresi dell’associazione Arte Urbana Ticino (il cui contributo è stato proposto tramite un video) e i Writers BigTato e YSAR i quali hanno raccontato le rispettive esperienze nel mondo dei graffiti.

Dopo la distribuzione degli omaggi – buoni validi per attività in ambito culturale, sportivo e di svago – e la foto di rito nella corte di Palazzo Civico illuminata a festa, il gruppo si è trasferito al Villaggio natalizio di Piazza del Sole per il consueto aperitivo sulle note proposte dal DJ Alessandro Delmuè. Insieme al Sindaco Mario Branda, all’evento hanno preso parte anche i colleghi Municipali Mauro Minotti, Henrik Bang e Fabio Käppeli oltre a Renato Bison, capo del Dicastero Educazione, Cultura, Giovani e Socialità che ha organizzato l’evento tramite il Servizio giovani e famiglie.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE