Cerca e trova immobili
SlowUp: 300 persone dietro le quinte e c'è chi arriva da lontano per scoprire il Ticino

CANTONESlowUp: 300 persone dietro le quinte e c'è chi arriva da lontano per scoprire il Ticino

23.04.23 - 11:19
Alle 10 di questa mattina è scattata una nuova edizione dell'evento che promuove la mobilità lenta e la salute.
Tio/20Minuti - PM
SlowUp: 300 persone dietro le quinte e c'è chi arriva da lontano per scoprire il Ticino
Alle 10 di questa mattina è scattata una nuova edizione dell'evento che promuove la mobilità lenta e la salute.

BELLINZONA/ LOCARNO - Edizione numero undici per slowUp ticinese, l'evento che promuove la mobilità lenta. Si parte in contemporanea da Bellinzona e da Locarno, puntuali alle ore 10 con il taglio del nastro delle autorità. Nella capitale ticinese troviamo il presidente del Consiglio di Stato Raffaele De Rosa. «Questa manifestazione è importantissima. Unisce più generazioni. E valorizza una vita e un'alimentazione sane». 

Centinaia di persone dietro le quinte – Accanto a lui c'è Giorgio Moretti, vice presidente del comitato organizzatore. «Dietro le quinte di una giornata del genere lavorano circa 300 persone. Alle quali ne vanno aggiunte altre 150-200 che si danno da fare per prepararla nel resto dell'anno. Quanta gente ci aspettiamo per questa undicesima edizione? Sappiamo per esperienza che nelle domeniche più piovose sono arrivate comunque 5.000 persone e che in quelle più soleggiate abbiamo superato le 44.000 unità. Oggi è nuvoloso, vedremo». 

Più tappe in tutta la Svizzera – Sul posto incontriamo anche Seraina Etter, che supervisiona i percorsi di slowUp di tutta la Svizzera. «Ce ne sono ben 17 sparsi sull'arco dell'anno. E ce ne sono anche due in Francia. Quello ticinese è tra i più belli». Cinquanta chilometri di percorso che affronterà anche Simone Gianini, vice sindaco di Bellinzona. «Sono d'accordo di incontrarmi a metà strada con il collega municipale di Locarno Nicola Pini. È una promessa. Idealmente questa manifestazione unisce i poli di Locarno e di Bellinzona». 

La coppia che ci prende gusto – In Piazza della Foca ci imbattiamo in Luca e Tiziana, una simpatica coppia che arriva da Bienne. «Affrontiamo diversi percorsi di slowUp in tutta la Svizzera. Li facciamo per scoprire il Paese. Quello ticinese ci mancava», dicono. 

NOTIZIE PIÙ LETTE