Cerca e trova immobili

CANTONEAumentare le zone 30: l'idea piace, ma non a tutti

20.02.23 - 06:30
Entusiasmo, prudenza e scetticismo: fra di loro, le associazioni e i Comuni hanno idee differenti.
Tipress
Aumentare le zone 30: l'idea piace, ma non a tutti
Entusiasmo, prudenza e scetticismo: fra di loro, le associazioni e i Comuni hanno idee differenti.

BELLINZONA - Nessuno, in linea di principio, è contrario. Ma Comuni e associazioni hanno approcci diversi rispetto all'aumento delle zone 30. Per alcuni «non sono la panacea» a tutti i problemi. Per altri, invece, il futuro va in quella direzione: «Indietro non si torna», anzi, ne servirebbero sempre di più, anche «sulle strade principali».

Un passo indietro. Dal 1 gennaio, i municipi possono disporre di «zone 30 e d’incontro» sulle arterie «non orientate al traffico» pure «in assenza di motivi specifici». Non solo, la perizia «non sarà più necessaria, neppure per la riduzione della velocità massima generalmente consentita».

Sull’argomento, il TCS sottolinea di essere favorevole al principio. «Tuttavia - fa notare il direttore della sezione ticinese Filippo Tadini - l’allestimento dev’essere motivato da necessità reale e obiettiva. A volte, alcune autorità comunali le introducono un po’ troppo affrettatamente, con l’effetto di creare “zone alibi” ottenendo un risultato contrario a quello che si dovrebbe perseguire». Per un buon funzionamento, secondo il TCS è indispensabile che la rete viaria di base sia efficiente. «I problemi di circolazione possono trovare delle soluzioni diverse - continua Tadini - La zona a velocità ridotta non è la panacea. In molti casi altri interventi permettono di raggiungere un risultato migliore. Per esempio, un traffico di transito indesiderato potrebbe essere meglio deviato con una segnaletica combinata».

È differente il punto di vista di Bruno Storni, vicepresidente ATA: «Intanto - premette - è bene sottolineare come già 4 milioni di svizzeri abitino in zone 30. Nessuno torna indietro perché se ne vedono i benefici: meno rumore, più sicurezza e maggiori spazi per andare a piedi o in bicicletta. In Ticino sono già diverse centinaia». Chi è contrario? «Credo sia un discorso ideologico - aggiunge - sono convinti siano un attacco contro le automobili. Ma non è così. L’obiettivo è estendere “il 30”, dove possibile, anche nelle strade principali. L’asfalto fonoassorbente ha una durata limitata».

Per quanto riguarda i Comuni, Mario Branda, sindaco di Bellinzona, sottolinea come, negli ultimi anni, ne siano state introdotte parecchie, in città. «Da noi è una misura ampiamente diffusa e in tutti i quartieri. Da parte della popolazione c’è molto gradimento: riscontrano un miglioramento della qualità della vita». A Locarno è stato ufficialmente introdotto un massimo di velocità a 30 all'ora in tutti i quartieri urbani.
Il sindaco di Lugano Michele Foletti predica equilibrio: «Dove possibile - dice - nei quartieri si predispone la zona 30, altrimenti, sugli assi di transito principali, in accordo col Cantone, preferiamo utilizzare l’asfalto fonoassorbente. Crediamo d’aver trovato una soluzione bilanciata». Del resto, aggiunge, «tutti vorrebbero sotto casa propria il limite a 30 all’ora. Però, allo stesso tempo, per andare al lavoro vorrebbero guidare su strade con il limite a 50. Ci vuole equilibrio».

«I trasporti pubblici devono restare attrattivi»
Dal canto suo, come riportato da Keystone-ATS, l'Unione dei trasporti pubblici (UTP) si oppone alla generalizzazione del limite dei 30 km/h negli agglomerati. Il suo direttore teme infatti un aumento dei costi per il settore.

«Non siamo contro i 30 km/h in sé - ha spiegato il direttore dell'UTP Ueli Stückelberger oggi in un'intervista rilasciata alle testate svizzero-tedesche del gruppo Tamedia -, ma contro la loro introduzione dappertutto e senza eccezioni».

Stuckelberger ritiene il limite appropriato su diverse strade di quartiere, mentre su altre la priorità - a suo avviso - deve essere data a tram e bus. Questi mezzi pubblici sarebbero costretti a viaggiare più lentamente. Sarebbero quindi necessari più veicoli, il che provocherebbe un incremento dei costi, ha aggiunto. I trasporti pubblici devono restare attrattivi per garantire una mobilità urbana sostenibile, ha precisato ancora il responsabile dell'UTP. Qualora si ritrovassero bloccati negli ingorghi a causa del limite fissato a 30 km/h, ciò non avrebbe alcun senso.

COMMENTI
 

F/A-19 1 anno fa su tio
Più abbassi i limiti di velocità e più rimani sulle strade quindi più crei ingorghi ed in definitiva più consumi però adesso la parola d’ordine è sicurezza e rumore, e quindi giù a raschiare strade per stendere l’asfalto fonico. Ma dico io, con tutti i problemi nel mondo ma anche con i problemi che abbiamo qui da noi è così necessario spendere centinaia di milioni che sono poi soldi delle nostre tasse, per un po’ di rumore?

Se7en 1 anno fa su tio
… 30km/h? In molte strade e zone è pura speculazione per mettere a gogo i radar e far cassetta,… senza senso logico ai fini della prevenzione. In zona asili, scuole, casa anziani ci sta eccome. In tante altre zone è pura demenza. Hanno messo il limite dei 30km/h laddove puoi andare benissimo a 50km/h senza causare pericoli a nessuno. Ho visto tratti di strade fuori dai centri abitati, lunghe e belle larghe, lontane da scuole e asili che prima andavi a 60km/h e adesso hanno messo 50km/h e per quale ragione? Ci sono tratti di strade che per 100 metri vai a 60 poi a 50, dopo pochi metri ancora 60 etc L’attenzione di un automobilista dev’essere orientata a guardare la strada non tutti i cartelli stradali con velocità diverse a distanza di pochi metri, se volete davvero fare prevenzione…

F.Netri 1 anno fa su tio
Alcune grandi città europee stanno revocando il limite di 30 Km/h. Dalle analisi effettuate, è aumentato il numero degli incidenti ed è aumentato anche l'inquinamento, oltre agli ingorghi.

MAHE93 1 anno fa su tio
Risposta a F.Netri
Ce sempre la maggioranza che non e d accordo sia nei like che nei commenti chi caz.zo le prende ste iniziative vergognose? Sicuro un vegano e pure pro per lgbt e se no una persona normale vota no per sta cosa! Mamma mia la gente non ha nulla da fare emigrate nei paesi poveri li non ci sono proprio le macchine non rompete qua

F/A-19 1 anno fa su tio
Risposta a F.Netri
Ciao F. Netri, è da tempo che non ti facevi vivo, comunque son d’accordo, io sostengo che queste velocità da bradipo portano a distrazione, uno se è costretto ad andar piano in auto fa altro, si distrae e causa incidenti, inoltre stiamo creando una massa di im be cilli in giro per le strade a velocità ridicole con tanto di radar dietro ad ogni curva, il partito dei radar che è la Lega non merita voti, tanti miei conoscenti la pensano come me, ad aprile avremo delle belle sorprese.

F/A-19 1 anno fa su tio
Una volta che avranno introdotto il 30 generalizzato partiranno con il 20 e magari pedonalizzare certe strade, hanno puntato sui mezzi pubblici e vogliono che la gente usi i mezzi pubblici, basta vedere con che arroganza si fermano i bus alle fermate, in mezzo alla carreggiata e senza possibilità di sorpasso grazie all’isola pedonale creata apposta , una cappellata dietro l’altra.

Meganoide 1 anno fa su tio
Da genitore sono favorevole al limite di 30 km/h nelle zone residenziali (in prossimità delle scuole c'è già), a patto che non diventi una scusa per far cassetta se uno supera il limite di 2 o 3 km/h.

bagiudici 1 anno fa su tio
Non sono d’accordo ai 30Km/h. Poveri automobilisti spennati pensano solo a fare cassetta. Vogliono i 30Km/h quindi diminuire l’assicurazione RC almeno del 30% o 50% idem per le imposte di circolazione. Ma questo non va bene altrimenti non possono fare utili miliardari. Come si stava bene 30 e 40 anni fa, anche se pensavamo di stare male.

Bandito976 1 anno fa su tio
più che il 30 in certe zone abbasserei il limite a 60 in autostrada, specie e soprattutto quando c'é molto traffico. La maggior parte degli incidenti avviene in autostrada.

Lemmy 1 anno fa su tio
Diminuire chi ha certe idee, non i limiti di velocità!

Katy1975 1 anno fa su tio
Ma se non vengono rispettati i limiti nei quartieri dove c'é il 30km/h!!! E la polizia se ne frega di fare controlli a tappeto...Cadro/Dino da quel punto di vista é davvero messa malissimo!

lilla71 1 anno fa su tio
Favorevole ai 30km/h ovunque visto che il 50 sulle cantonali non viene mai rispettato, soprattutto negli abitati. Non si tratta di repressione ma di sicurezza per chi vive in queste zone e più volte al giorno devono attraversare la strada come pedone. Eccezione va fax i mezzi di soccorso con segnali prioritari.

centauro 1 anno fa su tio
Lo hanno sperimentato in alcune città, non diminuisce l' inquinamento, non aumenta la sicurezza verso i pedoni e sono efficaci trappole per i radar, difficile tenere i 30, basta poco per superarli e cadere in contravvenzione. Come allontanare il cittadino dalle istituzioni!

tulliusdetritus 1 anno fa su tio
Non mi stupirei che li metteranno su strade dove si può andare a velocità più elevate senza alcun pericolo unicamente perché offrono molte opportunità di controlli radar. Il solito ritrito discorso della cassetta piuttosto della prevenzione, che purtroppo è vero

IlBiologo 1 anno fa su tio
la generalizzazione di una buona idea è sempre una pessima idea.

UtenteTio 1 anno fa su tio
Occhio ai radar, 30km/h vuol dire andare in giro col piede sul freno, un occhio al contachilometri e tirar sotto il pedone. Senza dimenticare che devono essere creati degli ostacoli come in Via Vergiò o Carnago.

vulpus 1 anno fa su tio
Hanno creato solo pericoli per tutti queste zone 30. I pedoni pensano di avere la precedenza su tutti, i ciclisti sfrecciano senza alcun rispetto di questi limiti ed infine i monopattini elettrici te li ritrovi sul cofano senza sapere da dovearrivano. Il 30 attualmente è finalizzato solo alla cassetta: guardate quante postazioni vengono allestite su questi limiti, dove non c'è nessuna giustificazione che esistano.

Joe_malcantone 1 anno fa su tio
Ma perché non introdurre la zona “scendi dall’auto e spingila?”

Lukas82 1 anno fa su tio
Risposta a Joe_malcantone
Più che altro da pensare, anche, a chi usa l auto per motivi professionali, la giornata è già impegnativa, se poi devo badare ai 500 cambiamenti di velocità imposti...Come papà sono d' accordo solo per le zone 30 in prossimità dei centri scolastici.

Bionda 1 anno fa su tio
Risposta a Joe_malcantone
quello che ho scritto. andiano a piedi che facciam prina

don lurio 1 anno fa su tio
I 30 Km/h chi li vuole ? non é la POLIZIA MA I NOSTRI POLITICI ELETTI CHE PER MANDATO DAI CITTADINI CHE RECLAMANO chiedono i 30 km/h ecc... ecc... Raccogliete le firme per fare un ricorso referendum prima che ciò avvenga. Non reclamare dopo che la POLIZIA fa cassetta. Alle prossime votazioni chiedete ai rispettivi partiti cosa ne pensano VERDI, COMUNISTI, SOCIALISTI., Centro, Liberali ecc... ecc.. Attenzione alle votazioni : parlano , predicano a favore dei 30 Km/h, clima, gratis i trasporti pubblici . Ma vorrei sapere come possiamo fare quello che predicano.

Thinks 1 anno fa su tio
Risposta a don lurio
Lo sai vero che raccogliere le firme non serve, infatti la maggioranza della popolazione VUOLE il 30 orari, stanno adattando le strade, concepite per le auto, alla velocità dei pedoni! Le istituzioni x non avere problemi accontentano, d'altronde ci guadagnano anche (multe) ! Nel frattempo si crea un paese di rimbecilliti alla guida, e un mare di pedoni deresponsablilizzati che si buttano in strada, con la precedenza assoluta data da un legislatore cerebroleso!

F/A-19 1 anno fa su tio
Risposta a Thinks
Daccordissimo, ma oramai il paese è pieno di anziani che pascolano, a quelli che usano l’auto per lavoro non ci pensa nessuno, va beh, quasi quasi smetto anch’io di lavorare, di pagare tasse e di usare l’auto, cambio paese e via, qui siamo alle comiche.

Fan 1 anno fa su tio
Non serve a nulla metterlo dappertutto.. a 30km/h in seconda fai casinolo stesso con un`auto rumorosa e poi mi sembra già di vedere radar dappertutto.. considerando oltretutto che in zona 30 non hai tolleranza.. continuiamo a votare i verdi

Robi57 1 anno fa su tio
Tutto per fare cassetta😉 sarà più facile multare le auto che superano il limite in retromarcia 😂😂 Buffoni, da una parte auto da 700 cv e dall’altra limiti da calesse.

Roro 1 anno fa su tio
Zona 30, un presupposto per mettere più radar con multe garantite, anche solo di 40 chf. Bisogna fare cifra. Pora Svizzera.

Nikname 1 anno fa su tio
Sta fissa dei 30... e i 40 km/h che sarebbero un buon compromesso non esistono più?

byron2007 1 anno fa su tio
La follia verdista un giorno finirà, spero, malamente: per tutto quello che ci ha fatto subire

Bionda 1 anno fa su tio
dove ce il.pericolo.son d accordo.ma.a me sembra stiamo esagerando

Bionda 1 anno fa su tio
perche.non.decidete di andare a piedi secondo.me e.meglio. ma x piacere

Hatezov lll 1 anno fa su tio
Non piace a nessuno!!!! Basta ca💤ate.
NOTIZIE PIÙ LETTE