LUGANOLa carica dei 700 nella giornata del volontariato

06.12.22 - 16:58
Lugano ha ringraziato i suoi volontari lo scorso 5 dicembre. Foletti: «Nei difficili anni della pandemia avete dato prova di solidarietà»
Città di Lugano
La carica dei 700 nella giornata del volontariato
Lugano ha ringraziato i suoi volontari lo scorso 5 dicembre. Foletti: «Nei difficili anni della pandemia avete dato prova di solidarietà»

LUGANO - Lo scorso cinque dicembre - nella Giornata Internazionale indetta dalle Nazioni Unite - la Città di Lugano ha ringraziato tutti i suoi volontari – oltre settecento i presenti alla serata organizzata al Palazzo dei Congressi – per il loro fondamentale contributo a beneficio della comunità. 

«Solidarietà e vicinanza»
«Negli anni difficili segnati dalla pandemia la nostra città ha dato prova di grande solidarietà e vicinanza», ha sottolineato il Sindaco Michele Foletti. «Dalle crisi è possibile uscire solo quando la comunità è coesa e solidale. La crescita personale non avviene nell’isolamento, ma si compie quando interagiamo con gli altri. Ringrazio tutti voi, care e cari volontari, perché promuovete in concreto una società solidale, generosa, accogliente, dove sicurezza, dignità, giustizia e pari opportunità non sono parole vuote».

«Uno stile di vita inclusivo»
Nonostante gli impegni parlamentari a Berna, anche Lorenzo Quadri, Capo Dicastero Formazione, sostegno e socialità, ha voluto presenziare simbolicamente attraverso un video messaggio, aggiungendo che «il volontariato è un canale privilegiato che favorisce gli scambi interpersonali, la creazione e il mantenimento di reti di sostegno capillari che solamente un tessuto sociale attivo e informale può offrire. È un modello e uno stile di vita inclusivo e offre la straordinaria possibilità di valorizzare il potenziale di ognuno, ampliandone conoscenze, esperienze e competenze».

Uno spettacolo per i volontari
Al termine dei discorsi ufficiali è andato in scena lo spettacolo “IO PINOCCHIO” della Compagnia Danzabile che ripercorre, in chiave autobiografica, la vita di Daniele, autore e attore, cresciuto negli istituti per persone con difficoltà di apprendimento. Lo spettacolo nasce dalla necessità del protagonista di raccontare il proprio vissuto, in costante equilibrio tra la realtà interiore e il “mondo degli altri”, in un’ambivalenza ripercorsa grazie al parallelismo con il Pinocchio di Carlo Collodi.

La piattaforma - Il Municipio ricorda che sul proprio sito è sempre attiva la piattaforma volontari che si prefigge l’obiettivo di mettere in rete le persone che desiderano offrire il proprio tempo e le proprie competenze con le associazioni e le realtà che necessitano di volontari, sia per eventi puntuali sia per attività regolari. La piattaforma è raggiungibile al link www.lugano.ch/volontari.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE