Immobili
Veicoli

CANTONEOCST dice no ad AVS21: «È una riforma che pesa sulle spalle delle donne»

14.06.22 - 13:54
Nella giornata di oggi il sindacato ha organizzato un volantinaggio nelle stazioni di Bellinzona, Lugano e Mendrisio.
OCST
OCST dice no ad AVS21: «È una riforma che pesa sulle spalle delle donne»
Nella giornata di oggi il sindacato ha organizzato un volantinaggio nelle stazioni di Bellinzona, Lugano e Mendrisio.

BELLINZONA - Questa mattina a partire dalle 7.00, OCST donna-lavoro ha organizzato un volantinaggio nelle stazioni di Bellinzona, Lugano e Mendrisio. L’azione era destinata alla sensibilizzazione riguardo il tema AVS 21 - sul quale il popolo dovrà esprimersi il prossimo 25 settembre - ritenuta «iniqua e ingiusta» soprattutto nei confronti delle donne e contro la quale sono previste diverse manifestazioni in tutta la Svizzera.

«È una riforma che invitiamo a respingere con decisione», sottolinea il sindacato in una nota, precisando che per come è concepita, «non è né equa, né risolutiva» dei problemi finanziari del primo pilastro pensionistico elvetico. «È una riforma che pesa sulle spalle delle donne», aggiunge il sindacato, ricordando che in dieci anni verranno loro tolti ben dieci miliardi di franchi.

Terminato il volantinaggio nelle tre stazioni, l’azione è poi proseguita in vari posti di lavoro.

COMMENTI
 
Princi 3 mesi fa su tio
viva la parità ??? !!!! si si o no no !!!
seo56 3 mesi fa su tio
🤐🤐🤐
Blobloblo 3 mesi fa su tio
Ma non volevano la parità??? Ah già, solo dove conviene però! 😂
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO