Immobili
Veicoli

CANTONEStanziati 1,9 milioni per ristrutturare la Casa per anziani Centro l’Orizzonte di Colla

18.02.22 - 10:18
Per la durata dei lavori, circa un anno, gli ospiti saranno trasferiti alla Casa per anziani Residenza al Castagneto
TIPRESS
Stanziati 1,9 milioni per ristrutturare la Casa per anziani Centro l’Orizzonte di Colla
Per la durata dei lavori, circa un anno, gli ospiti saranno trasferiti alla Casa per anziani Residenza al Castagneto

LUGANO - Il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio concernente la concessione al Comune di Lugano di un contributo unico a fondo perso di 1.9 milioni di franchi per interventi di ristrutturazione della Casa per anziani Centro l’Orizzonte di Colla, gestita dall’ente autonomo Lugano Istituti Sociali.

I lavori riguardano in modo esteso tutta la struttura, con particolare attenzione agli aspetti energetici - a partire dall’isolamento termico e la produzione di calore. «Si prevede inoltre di ampliare lo spazio del soggiorno, creando una veranda che migliori la valenza conviviale della struttura. Il numero di posti letto non verrà modificato, ma gli obiettivi della riorganizzazione interna sono di migliorarne la fruibilità per chi vi vive tutti i giorni, ossia residenti e personale» si legge nel comunicato del Consiglio di Stato.

Gli interventi dureranno per circa un anno e durante quel periodo l’accoglienza della struttura verrà sospesa. Tutti gli attuali ospiti saranno trasferiti alla Casa per anziani Residenza al Castagneto, facente anch’essa parte della rete di strutture Lugano Istituti Sociali.

Dal profilo finanziario, il preventivo d’investimento ammonta a 6.3 milioni di franchi. «Con il messaggio si propone un finanziamento tramite contributo unico a fondo perso pari al 30% e, per la quota restante e nei limiti dei parametri cantonali di riconoscimento, il finanziamento nei costi di gestione degli oneri ipotecari». Il credito sarà sottoposto all’approvazione del Gran Consiglio.

L’iniziativa è in sintonia con la pianificazione settoriale in vigore e con il progetto di Pianificazione integrata anziani e cure a domicilio 2021-2030 attualmente al vaglio dello stesso Gran Consiglio, «in considerazione dei suoi aspetti di miglioramento delle prestazioni a favore dei residenti e di mantenimento qualitativo delle strutture».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO