Immobili
Veicoli
Caldo da primato a Capodanno: «Le temperature sono impazzite»

CANTONECaldo da primato a Capodanno: «Le temperature sono impazzite»

01.01.22 - 19:06
Il primato assoluto spetta a Poschiavo con i suoi 19,2 gradi, mentre a Cimetta è record per la stagione invernale.
Ti-Press
Caldo da primato a Capodanno: «Le temperature sono impazzite»
Il primato assoluto spetta a Poschiavo con i suoi 19,2 gradi, mentre a Cimetta è record per la stagione invernale.
MeteoSvizzera: «Il nuovo anno inizia col botto. Caldo anomalo in montagna». SRF Meteo: «La ragione è l'aria calda proveniente dalla Florida che ha raggiunto la regione alpina».

BELLINZONA - «Temperature impazzite e neve latitante: ancora una volta l’inverno si presenta nel peggiore dei modi. Certo siamo solo all’inizio, ma la partenza non è proprio di quelle migliori». Parole e musica di MeteoSvizzera che oggi, primo dell'anno, ha segnalato ben sei record di temperatura per il mese di gennaio e per la stagione invernale in montagna. Ed è proprio là dove solitamente fa più freddo, che un'incredibile inversione termica ha provocato un caldo (quasi) estivo. «Il nuovo anno inizia col botto. Caldo anomalo in montagna con alcuni nuovi record di temperatura per il mese di gennaio e la stagione invernale».

Poschiavo caldissima - Il primato dei primati spetta a Poschiavo, dove la colonnina del mercurio ha toccato i 19.2 gradi. Una temperatura, questa, che ha letteralmente spazzato via il record precedente di 17.9° registrato nel gennaio del 1959. Gli altri record sono stati registrati a Cimetta, dove i 16.6 gradi misurati oggi rappresentano il nuovo primato per l'intera stagione invernale. Temperature estive pure a San Bernardino (13°), sul Monte Generoso e a Robièi (13.8°) e a Vicosoprano (15.9°). 

Quasi a 4'000 l'isoterma - Che sarebbe stata una giornata calda lo si era capito già poco durante i festeggiamenti che salutavano il 2021. A mezzanotte, infatti, l'isoterma di zero gradi era stato registrato a 3'764 metri. «Si tratta - ha precisato MeteoSvizzera - del terzo valore più elevato per dicembre e gennaio dall'inizio delle misurazioni, solo 100 metri sotto il massimo assoluto del 6 gennaio 1999».

«La ragione dei valori da record - precisa SRF Meteo - è l'aria calda proveniente dalla Florida, che ha attraversato l'Atlantico fino a raggiungere la regione alpina».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO