Immobili
Veicoli

CANTONEPensioni dei consiglieri di Stato, è (di nuovo) non luogo a procedere

30.04.21 - 15:19
Per il procuratore Andrea Pagani non si può parlare di abuso di autorità
TiPress - foto d'archivio
CANTONE
30.04.21 - 15:19
Pensioni dei consiglieri di Stato, è (di nuovo) non luogo a procedere
Per il procuratore Andrea Pagani non si può parlare di abuso di autorità

BELLINZONA - «Non risultano adempiuti gli elementi costitutivi del reato di abuso di autorità». Sono queste le conclusioni che hanno portato il procuratore generale Andrea Pagani a emanare, il 29 aprile 2021, un decreto di non luogo a procedere sulla questione legata ai riscatti pensionistici dei consiglieri di Stato.

Le segnalazioni alla Magistratura erano più di una, tutte di Matteo Pronzini. Che sollevava «possibili elementi di rilevanza penale in relazione al riscatto di misure di previdenza da parte di alcuni membri del Consiglio di Stato». Tra le altre cose, il deputato MPS sosteneva che gli importi con i quali sarebbero stati riscattati alcuni anni di servizio da ex membri del Governo corrispondessero a somme più basse rispetto alle disposizioni, arrecando un danno economico allo Stato.

Ma per il procuratore generale, «sulla scorta di un attento esame degli atti all'incarto, delle procedure e del materiale legislativo sviluppatisi negli anni», non risultano adempiuti gli elementi costitutivi del reato ipotizzato. Le valutazioni penali sono quindi giunte a conclusione.

Già tre mesi fa, il 21 gennaio, il pg Pagani aveva emanato un decreto di non luogo a procedere sul caso del versamento agli ex consiglieri di Stato del supplemento sostitutivo AVS/AI prima del raggiungimento dei 58 anni di età, ribattezzato dall'MPS"pensionopoli". Per il Ministero pubblico non c'è nessun reato.

CORRELATI
COMMENTI
 
hclnelcuore 1 anno fa su tio
siamo stufi delle sceneggiate di Pronzini e del di lui cervello Sergi
volabas56 1 anno fa su tio
Quando si toccano certi argomenti o certe persone della casta, il tir pieno di sabbia arriva puntuale. La legge è quasi uguale per tutti.
vulpus 1 anno fa su tio
Il popolo voterà, e il responso potrebbe anche essere contrario a quello dei granconsiglieri.
Topino 1 anno fa su tio
Altra bocciatura, mi ride proprio! Come sarà per il Polo sportivo, mi fanno pena.
F/A-19 1 anno fa su tio
Cane non mangia cane, comprendi? Guarda asfaltopoli, abusi di politici per decenni ma nessuna condanna, come lo spieghi? Solo una insignificante multa ed il solito non luogo a procedere. Vai a vedere chi erano i politici coinvolti...., comprendi? Io ho compreso benissimo come funzionano le cose, tu non mi pare.
Topino 1 anno fa su tio
Comprendo benissimo tranquillo, il solito gioco delle parti.
F/A-19 1 anno fa su tio
Quei politici di una volta in parte li votiamo ancora adesso, il popolo ticinese devo constatare che è di bocca buona, non rabbrividisce a certi scandali, al contrario, li approva. In un certo senso è corresponsabile , ipocrita e complice, pochi se la sentono di alzare la voce a denunciare le ingiustizie, la giustizia poi sta con i più forti a suon di non luoghi a procedere, siamo messi bene.......applausi.
Booble63 1 anno fa su tio
Adesso è veramente ora che Pronzini la smetta di farsi la campagna elettorale permanente a spese dei contribuenti. C’è un parlamento eletto è rappresentativo dell’intera popolazione che deve vigilare. Non chi conta meno di un due di picche e pretende di dettar legge.
Tzozjlred 1 anno fa su tio
Ho avuto modo di conoscere il Sig. Pronzini ancor prima di entrare in politica. Un onesto e coriaceo sindacalista che si batteva per i diritti delle officine di Bellinzona spalla a spalla con il Sig. Frizzi e con gli operai nelle storiche battaglie contro la dirigenza delle FFS. Una persona coriacea ed onesta ripeto e sottoscrivo. Oramai sono anni che Pronzini è malvisto dalla maggioranza dei gran consiglieri perché è l unico che ha avuto il buonsenso di portare alla luce la"storia"i vantaggi economici che i politici in questione hanno tentato di celare con tutti i mezzi. Ritengo che buona parte della popolazione anche leghista e di destra non sia assolutamente d accordo con il giudizio di non luogo a procedere da parte della procura ticinese. Purtroppo si sa che nel nostro cantone le"cose" vanno così e che riescono sempre ad insabbiare tutto. Esempi ce ne sono. Come"asfaltopoli" e il caso"Verda" per esempio. Ad altre latitudini casi del genere vengono processati e sentenziato. Vi è da dire che la popolazione ticinese reagisce in maniera quasi menefreghista. L importante che il governo sia leghista e di maggioranza. Percui ben vengano personaggi come il Sig. Pronzini
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO