Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
6 ore
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LOCARNO
7 ore
L'intenso anno vissuto dal PS di Locarno
Si è svolta ieri sera l'Assemblea ordinaria della sezione, con all'ordine del giorno anche il rinnovo delle cariche.
LUGANO
7 ore
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
8 ore
Rissa alle Semine, c'è anche una denuncia in polizia
La conferma arriva dal Ministero Pubblico. A depositarla un giocatore finito per tre giorni in ospedale.
CANTONE
8 ore
Camera di commercio riunita in assemblea
La Cc-Ti ha tenuto oggi all'Espocentro la sua 104esima Assemblea generale ordinaria.
CANTONE
9 ore
«Preoccupati per il personale sanitario non vaccinato»
L'Associazione dei Comuni in ambito socio-sanitario lancia un grido d'allarme: «Proteggiamo chi è più vulnerabile».
CANTONE
9 ore
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
9 ore
Cinque sindaci, un orizzonte unico
Progetto Ticino 2020: dialogo e collaborazione sono le parole chiave per le cinque maggiori città ticinesi
CANTONE
9 ore
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
CANTONE
10 ore
Tre giorni di esercitazione per la Polizia cantonale
L'esercizio LEGIONE 21 era volto a migliorare la preparazione degli agenti di fronte a una minaccia puntuale.
VERZASCA
11 ore
Verzasca: si cercano idee per lo stemma comunale
Il Municipio ha deciso di pubblicare un bando di concorso aperto a tutti i ticinesi.
MESOCCO (GR)
11 ore
È morto Romano Fasani
L'ex sindaco di Mesocco è stato l'ultimo presidente del Gran Consiglio retico proveniente dalla Mesolcina.
CANTONE
12 ore
La libertà può essere a un tiro di "sputo"
L'iniziativa parlamentare urgente dell'UDC spiegata da Massimo Suter e Paolo Pamini
CANTONE
14 ore
Nuovi armadietti nelle stazioni di Lugano e Bellinzona
A disposizione da ieri, i moderni vani portaborse saranno disponibili in cinque diverse dimensioni.
CANTONE
15 ore
Indicazioni tattiche con un bastone bianco per Pierre Tami
Testimonial d'eccezione per la Giornata internazionale del bastone bianco, che ricorre oggi.
BELLINZONA
15 ore
Brenno Martignoni Polti prende in mano l'UDC di Bellinzona
L'ex sindaco della Capitale succede al dimissionario Simone Orlandi, travolto dallo scandalo delle targhe.
FOTO
CANTONE
16 ore
Ticino, terra di start-up
Negli scorsi giorni il Consigliere di Stato Christian Vitta ha potuto conoscere meglio questo mondo.
CANTONE
16 ore
Altri 22 contagi e nessun decesso in Ticino
Salgono a nove i pazienti ricoverati in ospedale. Uno si trova nel reparto di cure intense.
CANTONE
17 ore
«Diamo il certificato Covid anche a chi si testa in azienda»
A chiedere il cambiamento, con un'iniziativa parlamentare e con un voto d'urgenza, è l'UDC. Sostenuto da Massimo Suter.
CANTONE
17 ore
Sei mesi di lavori fra Capolago e Bissone
Serviranno alla posa di nuove canalizzazioni e al potenziamento delle infrastrutture di distribuzione dell’acqua.
AGNO
18 ore
Sotto il cielo di “Agno” l’‘ammucchiata’ di cordate rischia una nuova frenata
Ecco dai documenti ufficiali caratteristiche e diversità dei progetti ora in ‘Consortium’.
CANTONE
20 ore
AM Suisse presenta le nuove leve e i neolaureati campioni ticinesi del settore
Festeggiati coloro che hanno concluso l'apprendistato e chi si è guadagnato il podio ai campionati TicinoSkills
CANTONE
20 ore
Tumori, i ticinesi fumano troppo
Aumentano i malati, e anche l'impegno delle associazioni: «C'è ancora molto lavoro da fare»
CANTONE
20 ore
Svizzera Turismo nota Giardino di Bacco
L’Associazione è stata selezionata per rappresentare il Ticino in un video promozionale. Le riprese avverranno a Lugano.
CANTONE
20 ore
«Non abbiamo più auto, mesi neri all'orizzonte»
Roberto Bonfanti presidente della sezione ticinese dell'UPSA e una crisi senza precedenti: «Tanta ansia in garage».
CANTONE
1 gior
Gli infermieri sul tavolo operativo della politica
Soluzioni e proposte al centro della seduta odierna della Commissione della sanità che valuta il piano del Governo
LUGANO
1 gior
A Lugano sovvenzionate 427 e-bike
Esauriti gli incentivi per quest'anno: dall'anno prossimo la Città li aumenterà a 150mila franchi
MENDRISIO
1 gior
Di corsa, ma anche camminando, fino in vetta al Generoso
Domenica 24 ottobre si terrà la terza edizione del Generoso Trail. Ma da quest'anno c'è un'altra novità.
CANTONE
28.06.2020 - 20:150
Aggiornamento : 22:32

«Preoccupato della situazione in Svizzera tedesca e romanda»

L'aumento progressivo dei contagi durante questa settimana non lascia indifferente Christian Garzoni.

Il medico identifica tre fattori che potrebbero portare a un nuovo innalzamento delle infezioni: «Gli assembramenti, la diversa percezione della malattia Oltralpe e i contagi da importazione»

LUGANO - La situazione epidemiologica in Svizzera preoccupa gli esperti della task-force del Covid-19. E l’aumento inequivocabile dei casi positivi registrato questo weekend - 69 ieri, 62 oggi - non fa stare tranquillo neppure il direttore sanitario della Clinica Moncucco Christian Garzoni. «Benché la situazione in Ticino sia sotto controllo - ci confida al telefono - sono molto preoccupato per quello che sta succedendo in Svizzera interna e condivido - senza cadere nell'allarmismo - la preoccupazione del capo della task force Matthias Egger».

«Contano i numeri» - A impensierire il medico infettivologo luganese, sempre in prima linea nella lotta al Covid-19, sono soprattutto potenziali focolai simili a quello della discoteca di Zurigo e il fatto che le infezioni, da inizio giugno, siano praticamente triplicate. «Quando c’è un’epidemia - precisa - a contare sono i numeri. E i numeri ci dicono che il virus ha ricominciato a diffondersi, seppure non dappertutto. Molti casi sono stati segnalati nel canton Zurigo, in Vallese e nel canton Vaud, mentre in Ticino per ora siamo un’isola felice».

Il risultato delle aperture del 6 giugno - Intanto il numero di riproduzione (R0) del Covid-19 - che indica quante persone un contagiato può infettare - è tornato chiaramente sopra la soglia critica dell’1. «Oggi - precisa il medico - siamo confrontati con il risultato delle aperture dello scorso 6 giugno, mentre per quelle successive non abbiamo ancora un riscontro».

Assembramenti da incubo - Garzoni identifica poi tre fattori a cui prestare molta attenzione per evitare un ulteriore aumento dei contagi. Il principale è quello legato agli assembramenti. «È un tema delicato che fa paura anche a noi esperti», precisa il medico. In effetti basta guardare quello che è successo negli scorsi giorni nel club di Zurigo dove 300 persone sono state poste in quarantena a causa di un solo paziente infetto. «In questi casi il contact tracing è fondamentale, ma risulta molto complicato farlo, se non impossibile». Per questo Garzoni ritiene fondamentale che la popolazione scarichi l’app di tracciamento SwissCovid (i dati di oggi parlano di quasi 810'000 utenti registrati), lanciando un appello che «più si è, meglio è».  

Mascherine obbligatorie - Un secondo fattore che rischia di far crescere le infezioni è la diversa percezione che il Paese ha della malattia. «Nella Svizzera tedesca si ha una visione diversa rispetto al Ticino soprattutto per quanto riguarda il distanziamento sociale e l’uso delle mascherine. Mascherine che ormai, purtroppo, non si vedono quasi più. Sostengo anche io un obbligo in certe situazioni a rischio come suggerito ancora oggi dalla Task Force Svizzera».

Infezioni dall'estero - Il terzo fattore di rischio è invece quello legato alle ferie estive ormai alle porte. «Più una persona viaggia in Paesi in cui la presenza del virus è più forte, più aumenta il rischio di casi d'infezione d'importazione, casi peraltro già osservati sia in Ticino che in Svizzera». 

«Rispettiamo le regole» - Garzoni conclude con un invito rivolto a tutti i ticinesi: «La situazione al momento è buona. Ma non bisogna mollare. È fondamentale rispettare le semplici regole di uso di mascherine, distanziamento e igiene che abbiamo imparato a conoscere e che sono ancora fondamentali per evitare una nuova propagazione dell’epidemia. Infine prediligerei, almeno per il momento, le vacanze in Ticino, oggi un'isola felice, "quasi Covid-free", ».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
MIM 1 anno fa su tio
Ma erano gli stessi che dicevano di trascorrere le ferie in CH? Ma esiste un giorno in cui questo personaggio vive senza paure? Quando lo vedo, scorgo l'ansia che vive attorno a lui.
marco17 1 anno fa su tio
Se si continuano a lanciare allarmi a vanvera su possibili "seconde ondate", quando arriveranno non ci crederà più nessuno.
Fedeltà 1 anno fa su tio
..invece di sparare cavolate Garzoni pensa a lavorare ridicolo!!
Don Quijote 1 anno fa su tio
Meno male che il ridicolo anche se contagioso non uccide.
spank77 1 anno fa su tio
Daniela Ollio Il link che ha messo dimostra chi sono quelli manipolabili :-) non sono certo quelli che sostengono la prevenzione. Il dottor Citro sostiene forse la prima parte del discorso che e fatta bene... Ma la parte seconda e stata abilmente modificata sulla base di altro... Inoltre il link di provenienza non mi sembra della Rai... Questo e un esempio di manipolazione mentale... Iniziamo a dire cose vere e facilmente comprensibili per accattivarsi l interesse dell interlocutore e poi piano piano cambiano tema, lo rendono più complicato e iniziano a manipolarti...
volabas 1 anno fa su tio
Fintanto che non si trova un vaccino. non saremo mai liberi da questa spada di Damocle, perché qualche asintomatico che puo' contagiare ci sara' sempre, e visto come moltissima gente sottovaluta il problema, non faremo altro che passarci la rogna. Con alti e bassi durante tutto l'anno. Penso a chi diceva all'inizio che prima o poi la prendiamo tutti, avesse proprio ragione. purtroppo.
spank77 1 anno fa su tio
Povera società... Sempre nero o bianco. Se uno si preoccupa di proteggere se stesso e la popolazione viene visto come uno che annega nel terrore ...La raccomandazione minima e quella della distanza sociale...ovviamente poco rispettata. Forse la Confederazione e impazzita, manipolata? Allora cambiate nazione e andate in vacanza in India o in Sud America...Altri fanno confronti con altre malattie...tanto un morto in più uno in meno cosa cambia....al mondo vi e di peggio (peccato che se non si fa niente saranno molti di più incluso malati che lottano per farcela e non hanno accesso ad un vaccino)... In uk i morti durante il covid sono fino adesso 5 volte superiori al periodo influenza stagionale...e non e ancora finito. Altri pensano al complotto... E tirano in ballo teorie che fanno acqua da tutte le parti... Intanto per esempio a new york i casi sono drasticamente diminuiti dopo che il 16 aprile vige obbligo di mascherina...sara anche questo un complotto ? Ma che società e diventata? Vedrete come cambieranno i dati anagrafici / età media delle persone ricoverate per covid dovesse esserci una seconda ondata. Gli anziani per fortuna saranno esclusi.
Duca72 1 anno fa su tio
Mi dispiace vedere come il ticinese odi tutto quello che lo circonda, tedeschi, svizzeri tedeschi , frontalieri, Italiani. Li odia al punto di augurare loro di star male. Capisco che non ci si senta ne svizzeri ne italiani ma dopo aver girato mezzo mondo per lavoro non credo di aver mai trovato un popolo così poco accogliente. E badate bene sono ticinese.
spank77 1 anno fa su tio
@Duca72 E paura dell incognito. Io vivo nel cantone Zh, non ho paura na sono preoccupata che la cosa possa sfuggire di mano. E parlo di paura di un collasso del sistema sanitario economico... Qui purtroppo non si fa niente. E immagino che prima di reagire si aspetterà troppo.
Gianair 1 anno fa su tio
Come mai il sito dato per ufficiale corona-data.ch non è correttamente aggiornato? Che sia voluto? Perché quelli che dicevano a inizio marzo di chiudere il Gottardo ora sono in Ticino?
Gus 1 anno fa su tio
Si credevano (e si credono) di una razza superiore rispetto ai Ticinesi! Invece siamo tutti uguali!
pillola rossa 1 anno fa su tio
Tra i contagiati quanti sono quelli realmente ammalati e quanti sono stati ospedalizzati? Stranamente tutti cercano di fare notizia, ma nessuno in modo approfondito. Vogliamo discutere del caso del paziente “sano come un pesce” che si è fatto cento giorni all’ospedale? Con tutto il rispetto per la persona non è che magari lo hanno curato per un’insufficienza respiratoria al posto di una trombosi venosa? È stato un errore medico oppure il virus colpisce come un fulmine a ciel sereno? Il virus colpisce chiunque si trova sul suo cammino a prescindere? Certe notizie sono fuorvianti e nemmeno commentabili pubblicamente. Servono solo a mantenere le persone ignoranti e manipolabili sotto il peso di presunte responsabilità e a dare credito alla medicina, quando invece la situazione è inversa. La medicina ha grandi limiti e forti responsabilità e non è corretto incolpare le persone, privarle della loro socialità e a mettere le une contro le altre cercando gli untori. Certamente però questo sordido gioco rende molto bene. Nessuno si preoccupa della deriva economica.
spank77 1 anno fa su tio
@pillola rossa Scusami devo avere sognato qualche mese fa mentre con quello che succedeva in negli ospedali italiani, a New York... A già tutto complottato... In Svizzera non potrà mai succedere . Quindi perché preoccuparsi? Scusa pillola rossa ma come faresti a sensibilizzare chi non applica le misure di contenimento messe a punto proprio per ovviare collasso economico sanitario? Quindi se uno e positivo al test pur di non stare in isolamento due settimane va a fare festa ... Se uno ha mal di gola non fa il test e va a far festa comunque come si faceva prima...tutti possiamo essere potenziali vettori... Da come ragionano in molti sono stimolato a fare altrettanto ma non lo faccio perché col senso civico viene prima . La libertà , quella vera e altro. Io nel rispetto di chi della libertà in mondi paesi al mondo ne e veramente privata mi vergogno a leggere molti commenti
pillola rossa 1 anno fa su tio
@spank77 Tranquilla, non c'è bisogno che ti scusi. Il collasso economico è già tra di noi, molto più incisivo di quello sanitario.
spank77 1 anno fa su tio
@pillola rossa Se avessero frenato subito l impennata dei contagi il lockdown non sarebbe stato probabilmente necessario . Evitiamo di rifare gli stessi errori.... Ma vi ricordate o cosa? Erano pochi e nessuno si preoccupava.. E poi boom! Stiamo facendo esattamente la stessa cosa. Le misure non ci sono più in pratica
pillola rossa 1 anno fa su tio
@spank77 Pillola blu
marco17 1 anno fa su tio
Garzoni è bravo e simpatico ma comincia a stufare con le sue gufate e i soliti commenti triti e ritriti.
spank77 1 anno fa su tio
@marco17 Ricorda solamente di mantenere la distanza sociale e indossare mascherina se non può essere mantenuta ! Dove e la gufata??! Se lo ricorda e perché molti dimenticano.
Evry 1 anno fa su tio
A questi deavati e arroganti si debloccare immediatamene 'accesso al Ticino. E gli albergatori nenostro catondevon mostrare coerenza !
spank77 1 anno fa su tio
Caro Nei Yen Molte persone chi sin preoccupano per le conseguenze del virus, sono persone Altruiste che pensano ogni giorno alle persone che muoiono ogni giorno di fame, ai malati... E molti aiutano anche. Io penso che invece chi dice in pratica " chi se frega di questo virus ci sono cose peggiori ". E tutto tranne che altruista. Pensi solo alla tua persona e non ti importante delle persone a rischio , e sono parecchie, incluso bambini malati che loro malgrado non hanno accesso ad un vaccino come per quello influenza stagionale. Se fossi altruista capiresti.
Corri 1 anno fa su tio
Ma la libertà di espressione non esiste più su TIO ??? Non ho insultato, solo dato la mia opinione, perché mi cancellate i vari post che ho commentato ?
Norvegianviking 1 anno fa su tio
Strano ma forse neanche troppo. In uno stato di polizia come la Svizzera, dove la delazione è lo sport nazionale, che nessuno dei mangiazucchine indossi la mascherina non mi meraviglia. Nessuno ha vissuto carestie, guerre e terremoti e perciò si sentono immuni da tutto. Fino a che qualcosa magari cambierà.
spank77 1 anno fa su tio
@Norvegianviking Non cambierà niente... L altruismo sta scomparendo... Forse troppi giovani di oggi sono Stati troppo viziati. L altruismo si sa si coltiva. Non resta che sperare belle classiche lezioni di vita... Dove magari il lumicino della empatia si accende
Trasp 1 anno fa su tio
Su tio.ch il panico con molti articoli sul caso della discoteca e innumerevoli commenti, mentre su 20min.ch, caso che riguarda direttamente la loro zona, giusto un articolo.
Dragon76 1 anno fa su tio
Che siano obbligatorie le mascherine negli spazi chiusi e l'app covid sempre
Wunder-Baum 1 anno fa su tio
Effettivamente e’ vero
Wunder-Baum 1 anno fa su tio
A si ?
Yeti 64 1 anno fa su tio
I numeri non sono da epidemia. Garzoni ridicolo.
occhiodiairolo 1 anno fa su tio
@Yeti 64 Clap clap clap... Occasione persa per star zitto...
Lumie 1 anno fa su tio
E allora prendiamo precauzioni...
Cash596 1 anno fa su tio
L'ignoranza è il quarto fattore...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 02:59:12 | 91.208.130.86