Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Ecco la conferma: è allerta neve
MeteoSvizzera dirama un avviso di "pericolo forte", con la fase più intensa prevista venerdì tra le 6 e le 18
CANTONE
1 ora
La scuola a distanza? Solo come situazione d'emergenza
È quanto emerge dall'indagine Check-up distance learning effettuata fra allievi, docenti e genitori la scorsa primavera.
SONDAGGIO
CANTONE
1 ora
Ecco la rivoluzione del trasporto pubblico
Mancano meno di due settimane al giorno X: il prossimo 13 dicembre sarà messo in esercizio il tunnel del Ceneri
CANTONE
1 ora
Tilo sostituiti da bus causa lavori
I disagi si protrarranno dalle 23 di questo sabato alle 15 di domenica.
LOCARNO
1 ora
Il checkpoint del Locarnese cambia casa
Non si troverà più al Palazzetto FEVI, bensì negli spazi della vecchia sede della ditta Brusa Rivestimenti
AVEGNO GORDEVIO
1 ora
Cottolengo, due anziani positivi al Covid-19
I casi riguardano la sede di Gordevio, mentre a Muralto al momento non si registrano contagi.
CANTONE
2 ore
Covid, 270 casi e 8 decessi in Ticino
Sono 329 le persone ricoverate col Covid-19. Un dato in diminuzione per il quarto giorno consecutivo.
CANTONE
2 ore
Il dottor Ostinelli si difende: «Sono contro il regime di terrore e il pensiero unico»
Sull'Ordine dei Medici (che da lui aveva preso pubblicamente le distanze): «Nessuna propaganda. Disapprovo questo agire»
CANTONE
3 ore
«Quello di domani sarà un risveglio invernale»
MeteoSvizzera preannuncia un'allerta meteo di grado 4. La conferma attesa in mattinata
CANTONE
3 ore
«Bloccare momentaneamente l’erogazione di permessi G»
La richiesta arriva dall’associazione Ticino&Lavoro che ad oggi ha raccolto solo 1'500 iscrizioni
LUGANO
5 ore
Tra flessibilità e ingegno la ristorazione resiste al Covid
Non solo difficoltà, il coronavirus ha permesso di cogliere un'opportunità in un'ottica internazionale e flessibile
CANTONE
5 ore
Aumenta la disoccupazione, ma anche i permessi G: «Ecco perché»
Il sindacalista Gargantini spiega il meccanismo morboso messo in atto: «Si prendono tre precari al posto di uno fisso»
ORSELINA
6 ore
Quando Maradona chiese di curarsi in Ticino
Il fatto risale al primo lustro degli anni 2000. Il ricordo di Claudio Filliger, ex direttore della Clinica Varini.
CANTONE
16 ore
I consigli della Polizia fanno arrabbiare le femministe
Il collettivo "Io l'8 ogni giorno" punta il dito contro un vademecum anti-aggressione, e chiede di rimuoverlo
BELLINZONA
17 ore
I giovani ne hanno combinate (anche con il Covid)
Furti, incendi, reati sui social, assembramenti. Il punto con il Magistrato dei minorenni
CANTONE
18 ore
«Pensione anticipata a 62 anni anche per fabbri e metalcostruttori»
Lo chiede una petizione corredata da 405 firme promossa da Unia.
LUGANO
19 ore
Colpì la giornalista con una testata, identificata dalla polizia
Si tratta di una 20enne svizzera domiciliata nel Luganese che il 30 novembre manifestava contro le restrizioni Covid
LUGANO
19 ore
La prima neve è arrivata
Da Chiasso a Mendrisio fino a parte del Luganese i primi timidi fiocchi stanno scendendo dal cielo
LUGANO
19 ore
«Concreti indizi di un movente estremista»
La 28enne di Vezia resta in carcere, arresto confermato dal giudice. L'avvocato: «Serve una perizia psichiatrica»
BELLINZONA
19 ore
Picchiato e poi chiuso in casa dagli "amici"
Nuovi dettagli sulla lite di stamattina in un appartamento. I vicini: «C'erano già stati problemi»
CANTONE
20 ore
Il dialogo tra Cantone e Comuni funziona
Nella quarta seduta della Piattaforma si è parlato di crisi sanitaria, ma anche di votazioni e commesse pubbliche
PONTE CAPRIASCA
20 ore
Nasce una nuova lista civica
Si chiama "Ponte c'è!" e punta al cambiamento
MINUSIO
22 ore
Traslato il nuovo ponte sul torrente Navegna
Un lavoro di precisione conclusosi con successo. La sostituzione del vecchio ponte in ferro erano iniziati a primavera
LUGANO
23 ore
È morto il dietologo dei Vip
Si è spento a Lugano Henri Chenot, naturopata che curò Maradona e Pavarotti
CANTONE
23 ore
Affitti commerciali: «Il Cantone intervenga»
Se Berna non fa sconti, il Ps chiede a Bellinzona di aiutare le imprese
LOCARNO
23 ore
Illuminare la Città Vecchia per accendere la magia del Natale
Decorare le finestre degli stabili con una candela, una lanterna o altro ancora, per creare una nuova tradizione locale.
CANTONE
1 gior
Ritornano i corsi per imparare a «studiare meno, ma meglio»
Anche nel 2021 torna il progetto di Pro Juventute dedicato ai ragazzi delle Scuole Medie.
CANTONE
1 gior
Nuovo orario, nuovi convogli
Otto Flirt TSI arriveranno già in dicembre. Da aprile 2021 le corse giornaliere TILO saranno 478 (ora sono 383)
CANTONE
1 gior
Nuovo calo di pazienti negli ospedali
Nelle ultime 24 ore 18 persone sono state ricoverate nelle strutture sanitarie cantonali, mentre 26 le hanno lasciate.
FOTO
BELLINZONA
1 gior
Violenta lite in appartamento, la polizia cerca i responsabili
Un 25enne domiciliato nel Luganese ha riportato leggere ferite. Prima di andarsene, lo avrebbero chiuso dentro
MENDRISIO / CHIASSO
1 gior
Autosili gratis per dieci giorni
Per favorire commerci e negozi non bisognerà pagare per accedere ai posteggi di via Zorzi e via Municipio
CANTONE
1 gior
«Immensa soddisfazione» per il matrimonio per tutti
Imbarco Immediato pronta ad affrontare un referendum: «Saremmo ancor più soddisfatti se si esprimesse il Popolo».
BELLINZONA
1 gior
«Vado avanti a morfina, chiedo giustizia»
Continua la lotta di un 30enne contro il medico che lo ha operato alla schiena: «Io, danneggiato. E nessuno risponde».
SVIZZERA
1 gior
«È così difficile capire che il sesso senza consenso è uno stupro»?
Intervista a Roberta Schaller, criminologa di Zurigo, che accusa: «La legge svizzera è inadeguata per i reati sessuali»
FOTO
CANTONE
1 gior
In Ticino di cose da fare ce ne sono... almeno 104
Nicole e Mauro si sono inventati un metodo per rompere la routine. Per condividerlo hanno creato su IG "104things2do"
BELLINZONA
1 gior
Un nuovissimo flagship store Belotti nel cuore della Città
Il negozio, un concept modernissimo, esprime tutta la filosofia dei 5 sensi.
CANTONE / ITALIA
1 gior
"Un buono Amazon da 150€". Ma è una truffa
Nelle scorse settimane molti hanno condiviso nelle stories uno screenshot taggando un profilo fake
LUGANO
1 gior
Cinquanta abeti dentro il Municipio
Così Lugano ha festeggiato oggi l'accensione dell'albero, con un concerto in diretta streaming
LUGANO
1 gior
Chiude lo Spazio 1929
Il coworking culturale di Lugano era «in difficoltà economiche» e abbassa la serranda
CANTONE / SAN GALLO
1 gior
Pronta al via, la SOB crea «oltre 200 posti di lavoro», ma non in Ticino
Dal 13 dicembre la società sangallese opererà sulla tratta panoramica del Gottardo.
CANTONE
1 gior
«Non giochiamoci nonni e genitori per un Natale»
Covid-19: l'imprenditore e musicista Antonio Andali ospite di piazzaticino.ch. Guarda la video intervista.
MENDRISIO
1 gior
2 gatti e 1 cane vittime di bocconi avvelenati, intervengono i bambini
Gli allievi della 5B di Arzo mettono in guardia la popolazione: «Sono orribili atti crudeli. Ci sono cuori che soffrono»
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Mendrisio si veste di Natale
Nell'ambito dell'iniziativa “Ri-Fioriamo” sono stati distribuiti alberelli ai commercianti
CANTONE
1 gior
Diciotto giorni per donare
L'iniziativa "Sorridi con gli occhi" punta a permettere alle famiglie in difficoltà di passare un Natale sereno
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Arriva la prima neve a sud delle Alpi
In giornata attesa qualche spruzzata anche in pianura.
FOTO E VIDEO
SERRAVALLE
1 gior
Tre minorenni dietro il rogo di una stalla
L'incendio era divampato il 5 settembre in via Mondate a Malvaglia.
CANTONE / BERNA
1 gior
Ceneri: dal 13 dicembre treni in galleria
Rilasciata alle FFS l'autorizzazione necessaria.
CANTONE
1 gior
Covid: faccia a faccia tra il mondo culturale ticinese e Bertoli
Al centro del colloquio la difficile situazione in cui si trova il settore della cultura a causa della pandemia.
LOCARNO
1 gior
“Fartiamo": ecco cosa cambia nel trasporto pubblico del Locarnese e valli
Linee potenziate in attesa dell’attivazione completa del servizio di trasporto attraverso il tunnel di base.
CANTONE
1 gior
Feste da brividi: si "scaldi" chi può
Guarda il live. Niente cene aziendali, niente aperitivi sociali, niente veglioni. Che dicembre ci attende?
CANTONE
20.04.2020 - 10:060
Aggiornamento : 12:38

Covid-19, in Ticino 3'058 casi e 288 morti

Nelle ultime ventiquattro ore 26 persone sono risultate positive al coronavirus. Sette i nuovi decessi.

I pazienti dimessi sono invece aumentati di cinque: in totale ora sono 621.

BELLINZONA - La settimana di Pasqua è alle spalle. Negli scorsi sette giorni la pandemia ha mostrato un rallentamento nel nostro cantone anche se il dato delle infezioni di ieri (38) è stato il più alto registrato dal giorno di Pasqua (+52). In totale dal 13 al 19 aprile si è passati da 2'900 a 3'032 contagi. Il numero più basso d'infezioni si è verificato martedì con 12. La media di questa settimana è di 23. Per cinque giorni consecutivi (da martedì a sabato) non si sono superati i 30 contagi. Per quanto riguarda i decessi se ne sono verificati 37. Le dimissioni dagli ospedali sono invece passate dalle 517 di Pasquetta alle 616 di ieri (+99).

Dati odierni - Nelle ultime ventiquattro ore i nuovi casi positivi registrati nel nostro cantone sono 26. Il numero totale dei contagi - aggiornato dalle autorità cantonali alle 8.00 di questa mattina - è quindi salito a 3'058. Cresce, purtroppo, anche il numero delle vittime del Covid-19: i morti sono infatti 288 con altri sette decessi contabilizzati nelle ultime ventiquattro ore (ieri erano 281). Sale - ed è un dato confortante - anche il numero dei dimessi dalle strutture sanitarie: nelle ultime ventiquattro ore cinque ticinesi hanno abbandonato l'ospedale. In totale i dimessi sono 621.

Ricoveri - Per la prima volta da diversi giorni, il numero dei pazienti ricoverati nelle strutture sanitarie dedicate al Covid-19 non è diminuito. Attualmente in ospedale sono infatti ricoverate 237 persone (dato identico a ieri): 182 in reparto (-1) e 55 in terapia intensiva (+1), di cui 42 intubate.

Tutte le informazioni sulla situazione relativa al coronavirus in Ticino e in Svizzera sono disponibili su www.bag.admin.ch/nuovo-coronavirus e su www.ti.ch/coronavirus. Per qualsiasi dubbio è attiva la seguente infoline gratuita: 0800 144 144 (tutti i giorni dalle 7 alle 22). È disponibile anche la Hotline Coronavirus a livello federale allo 058 463 00 00.   

Si ricorda che il Coronavirus può colpire anche le fasce adulte e più giovani della popolazione. Pertanto è fondamentale che tutti si attengano rigorosamente alle regole d’igiene e alla distanza sociale, misure emanate dalle autorità cantonali e federali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Macc Eli 7 mesi fa su fb
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10158719946219665&id=81395234664 Ci sono molte realta'. Teniamoci stretto il diritto di cura
Serena Giedemann 7 mesi fa su fb
Prima nei titoli davano il numero degli infetti ora il numero complessivo perché facpiu impressione.... complimentoni
Don Quijote 7 mesi fa su tio
Beh, a maggior ragione se i cigni sono neri :-) meglio sbagliare con la propria testa che con quella degli altri.
Mariangela Delco 7 mesi fa su fb
Ma quando si decidono a dire la verità non solo fare risposte non complete sembra di essere sotto dittatura
vulpus 7 mesi fa su tio
Le scuole devono rimanere chiuse , Bertoli è ora di darsi la scossa. Se da una parte lui pensa ai genitori che devono lavorare e non possono più sorvegliare i loro figli (Sich!). bisogna essere coscienti che le misure di distanza sociale è impossibile rispettarle con la scuola. Se in una famiglia c'è l'infetto, e non se ne rende conto ( e ce ne sono tanti) i suoi bimbi che vanno a scuola e spandono il virus ai loro compagni. È evidente la rampa di lancio che si forma. E allora con oltre 200 ricoverati, i nuovi infetti dove li cureranno? Ecco il motivo per il quale è stato preventivato che la nuova ondata sarà peggio della prima.
Mattiatr 7 mesi fa su tio
Per speculare sul futuro bisogna guardare al passato. Mi riferisco alla grande depressione, molto citata nei paragoni con la situazione attuale.¶ In primis il boom economico di quegli anni portò a una forte sopravvalutazione delle azioni, ciò non casualmente l'abbiamo notato anche lo scorso anno, con azioni dal valore maggiore rispetto al fatturato delle aziende.¶ Nel '29 la scintilla che fece scoppiare la bomba fu un mancato aumento degli stipendi, le banche che richiedevano in dietro i soldi dei debiti e un clima d'incertezza e paura che limitò i movimenti di denaro. Questo lavoro oggi lo sta facendo il lock down in reazione al coronavirus.¶ Nel '29 l'indice americano Dow Jones Industries vide un'iniziale calo del 40% circa, il ché può non sembrare molto, il problema fu che in due anni l'indice perse in totale 90 punti percentuali.¶ Questo è ciò sulla quale gli esperti in economia speculano, e quello che i fanatici del #restate a casa non vogliono nemmeno considerare.¶ Dalla crisi del '29 nacquero anni di fame per gli americani, ma non solo, difatti la crisi portò nazioni come la Germania a scegliere partiti estremisti, il resto della storia la conosciamo.
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@Mattiatr Ovviamente io più di tutti spero che non avvenga niente di vagamente simile, è però un'eventualità da non sottovalutare. Lecchino nei commenti precedenti ha lanciato una provocazione, la crisi economica potrebbe causare più morti del covid-19. Diciamo che nella crisi del primo dopoguerra sono risultati milioni di morti, sia per le conseguenze economiche che per quelle politiche. In Ungheria Orban ha già ottenuto i pieni poteri, vedremo chi sarà il prossimo.
miba 7 mesi fa su tio
@Mattiatr Ottimo contributo! Ma chissà quanti si saranno chiesti "ma alla fine chi trae enormi vantaggi dal covid19?". E come dimenticare anche il buon caro filantropo Bill Gates, filantropo e gran benefattore (sic), ma che tuttavia sembrerebbe stia armeggiando quatto quatto dietro le quinte con brevetti e vaccini presso l'OMS e con criptovalute dopo il coronavirus? Girano strane voci (ma saranno sicuramente tutte frottole...) che l'obiettivo finale di tutta questa operazione sia di riuscire ad arrivare a tracciare TUTTI (e se ti rifiuti di farti installare un chip o possedere una tessera che sei stato vaccinato non entri più nemmeno in un supermercato per poter fare la spesa)
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@miba Ho sentito diverse speculazioni a riguardo. Il fenomeno delle cryptovalute è presente già da prima del 2008. Difatti il boom delle stesse è riconosciuto per la maggiore dalla sfiducia verso le banche di quegli anni. Quindi la maggior motivazione per la quale Microsoft punti alle cryptovalute sia quella di non farsi perdere per un'altra volta un mercato potenzialmente miliardario. Difatti si è già persa il settore mobile sottovalutando il mercato, immagino che non si voglia ripetere.¶ Le teorie su Bill Gates in ambito sanitario io le reputo non più che voci. In primo luogo perché fondate su speculazioni (''Nel 2015 ha detto che non sarebbe stata una guerra a uccidere milioni di persone ma un virus!!!!!!!!!''). Diciamo che la totale assenza di prove fa presumere che tali vicende abbiano lo stesso fondamento degli unicorni.¶ Inoltre per la citazione di prima, dopo una quarantina d'anni dove due super potenze non si sono mai scontrate in via diretta (URSS e USA) fa presumere che le guerre mondiali non sono più di moda e i vari attori hanno capito che non giovano a nessuno. Quindi tolte le guerre non restano molte altre cause a disposizione per causare la morte di milioni di persone. Gates avrà speculato su queste poche scegliendone una drammatica (avesse detto obesità avrebbe comunque ragione ma nessuno lo considererebbe).
Sarah Viscusi 7 mesi fa su fb
Su 3.000 + 300 decessi. Sono tantissimi 😥😥😥
Marco Grandi 7 mesi fa su fb
3000 sono quelli a cui é stato fatto il tampone, i malati effettivi sono ben più di 3000. Qualche giorno fa si presumeva che almeno il 10% della popolazione ticinese abbia contratto il virus il che, pressapoco, farebbe circa 35'000 persone. Quindi 300 defunti son sempre tanti (troppi) ma la percentuale é differente.
Pamela Mombelli 7 mesi fa su fb
Marco Grandi qualcuno che ragiona. Grazie 🙏🏻
Sarah Viscusi 7 mesi fa su fb
Marco Grandi oddio 😨😨😨
Marco Grandi 7 mesi fa su fb
Sarah Viscusi oddio cosa?
Sarah Viscusi 7 mesi fa su fb
Marco Grandi niente mi sembrano tantissimi per il ticino
Marco Grandi 7 mesi fa su fb
Sarah Viscusi per rassicurarti ti posso dire che molti non si sono nemmeno accorti di averlo contratto il virus.
Sarah Viscusi 7 mesi fa su fb
Marco Grandi si lo so. È quello il grande guaio. .... cioè per fortuna loro.....ma🤔😥😥😥 chissà quanti contagi così! !😞
Don Quijote 7 mesi fa su tio
Il palcoscenico del menefreghismo egoista è già stato vinto da chi vorrebbe fermare il mondo per salvare la propria pelle, anche se ha già vissuto parecchio e non sa nemmeno che ogni anno muoiono 6.5 milioni di bambini nel mondo sotto i 5 anni di età per polmonite e diarrea facilmente curabili. Quando conviene torna sempre comodo avere 2 pesi e 2 misure.
pillola rossa 7 mesi fa su tio
@Don Quijote 2 pesi e 2 misure ... e tanti fobici da manipolare
Don Quijote 7 mesi fa su tio
@pillola rossa Sono già manipolati sempre, in queste condizioni di paura e irrazionalità non serve nemmeno l'anello al naso per portarli nel recinto. Quello che mi fa ridere è come se la tirano tutti i giorni i politici, dicendo di aver raddrizzato la situazione grazie alle misure adottate! Clamorosamente in ritardo, aggiungo io, e solo dopo aver preso la supposta di traverso, che geni! Sarebbe bastato attuare da subito misure di contenimento meno draconiane per mantenere la situazione sotto controllo anche lavorando quasi tutti. Leggevo poco fa che a Los Angeles la popolazione di entrare nel recinto non ne vuole sapere, grandi, adesso chiameranno Rambo e Terminator per rincorrerli ??
pillola rossa 7 mesi fa su tio
@Don Quijote Caspita, è sempre emozionante scoprire che ci sono persone che la pensano come te. Pochi, ma decisamente al di sopra della media. Grande Don Quijote
vulpus 7 mesi fa su tio
Qualcuno si illude che la pandemia sia passata, Il contagio è rallentato solo per il fatto che la gente è rimasta a casa. Non è che il contagio è diminuito. Ora riaprendo le attività, il contagio ricomincia ad espandersi. Ma nessuno sa ora prevedere in che modo. Politici vogliono provare ( sulla pelle dei cittadini), i sanitari specialisti assolutamente sconsigliano di procedere ad aperture, in quanto i ricoverati sono ancora molti e i decessi pure. Il pericolo maggiore ,ora è che aprendo le attività , e i contagi aumentano ci si ritroverà con delle difficoltà maggiori, in quanto negli ospedali, oltre ai malati attuali, bisognerà aggiungere i nuovi contagi. Non dimentichiamo inoltre che con queste aperture si sono spalancate le porte ad una miriade di frontalieri, che arrivano da zone altamente infettive, e nelle quali lo stop generale continua. Un ulteriore preoccupazione è la ventilata apertura delle scuole dell'obbligo già a maggio ( per 2 mesi ?) con relativi problemi di trasporto e vicinanza, oltre a i nonni che dovranno riprenderli in consegna. Poi abbiamo l'assurdo delle scuole post obbligatorie che qualcuno vorrebbe riaprire verso metà di maggio per nemmeno 4 settimane di scuola. Purtroppo si ripetono gli errori iniziali. È necessaria maggior pridenza.
sheva 7 mesi fa su tio
@vulpus Bravissimo in tutto e per tutto concordo con lei !
marco17 7 mesi fa su tio
@vulpus Visto che tu lo sai: secondo te, quando bisogna riaprire le attività? E poi dici cose non vere: nelle province dalle quali provengono la stragrande maggioranza dei frontalieri, la pandemia e meno diffusa che in Ticino; sono loro che temono di farsi contagiare andando a lavorare in Ticino. E in ogni caso, in Lombardia le autorità premono sul governo perché si riapra al più presto e l'Italia ha previsto di riaprire il 4 maggio, la Germania lo sta già facendo, l'Austria anche, la Francia lo prevede per metà maggio. L'illusione è proprio di pensare che la chiusura totale faccia scomparire il virus. Il caso della Lombardia dimostra il contrario.
Don Quijote 7 mesi fa su tio
@vulpus Nessuno s'illude che la pandemia sia passata, semmai tanti s'illudono pensando che la pandemia passi tenendo tutti a casa per altri due mesi, e alcuni baccalà pensano addirittura che possiamo rimanere cosi anche per uno o due anni! Dopo la cagata iniziale dei governi era giusto dare una possibilità agli anziani bersaglio di questo virus, e portare un po' di respiro a un sistema sanitario inappropriato per una densità così alta di anziani in condizioni di salute precarie. Adesso però basta, altrimenti inizia un cancro ben peggiore per tutti e non solo per gli anziani. Tu magari puoi stare a casa con l'80% dello stipendio per un tempo indeterminato, ma in tanti che lavorano per conto proprio, ad esempio il sottoscritto che fortunatamente non sono immobilizzato, oltre allo stipendio per vivere, bisogna mettere ogni mese 4'000 franchi di affitto aziendale, e altri 5'000/15'000 di leasing per i macchinari (dipende dal periodo), più altre spesse fisse. Tutto questo per un'azienda media che occupa da 5 a 10 dipendenti, i dipendenti li metti a carico dello stato ma le altre spesse le devi pagare.
pillola rossa 7 mesi fa su tio
@Don Quijote Hai ragione: primo: il virus non è peggiore di altri e muta per cui non serve fermare tutto, secondo: quelli che inneggiano al tutto chiuso sono quelli con il didietro al caldo o vivono di una rendita garantita. Tornare al lavoro per loro non ha nessun senso, meglio aggrapparsi al proprio terrore e lasciare che le persone resistenti colino a picco.
sheva 7 mesi fa su tio
@marco17 Appunto e qui casca l’asino : proprio per questo prima del 4 maggio o di quando anche nelle province lombarde I frontalieri non devono poter entrare in Svizzera per lavorare se non quelli della filiera socio - sanitaria ed alimentare come finora : proprio per evitare stucchevoli discussioni trans frontaliere su chi contagia chi !!! Ecco perché affermo che gli allentamenti decisi dal CdS sono sbagliati e prematuri da tutti i punti di vista !
vulpus 7 mesi fa su tio
@marco17 Sui contagi nelle provincie a noi confinanti, informati, ma non solo da una parte sola. I contagi sono in aumento con molti decessi anche nelle provincie di Come e nella Lombardia.. E le autorità ,in lombardia premono non per motivi sanitari, ma per motivi politici. Stanno per essere travolti da una miriade di inchieste, dove neppure ora sanno quantificare quanti decessi nelle case anziani. È l'industria che preme, tanto se ne frega se la popolazione soccombe o se medici e infermieri si infettano. Sono in costante concorrenza con altre regioni, le quali avendo operato con maggior prudenza , hanno ridotto notevolmente gli infetti. Dire che i frontalieri temono il Ticino, è come nascondersi dietro un dito: temono le infezioni e i contagi che potrebbero prendere spostandosi dalle case per venire a lavorare. Si vorrebbe che la Svizzera ( giustamente) si astenga di aprire ora, così che non sono obbligati ad uscire.
marco17 7 mesi fa su tio
@sheva Già, via i frontalieri ma poi ci si accorge che in determinati settori sono indispensabili: per quelli, come per i ticinesi che lavorano negli stessi ambiti (sanità, alimentari, tutti i vostri discorsi di prudenza e di chiusura non valgono. Perché, se si deve lavorare nei grandi magazzini non si dovrebbe poterlo fare anche sui cantieri o in una fabbrica?
Dioneus 7 mesi fa su tio
Gli pseudo virologhi che bazzicano da questa parte sono avvilenti e imbarazzanti. Aprite pure tutto e andate ad ammalarvi: io per fortuna posso fare telelavoro. Saluti cari :)
miba 7 mesi fa su tio
@Dioneus Hai notato che non sempre i virologi sono d'accordo tra loro e che, peggio ancora, i luminari spesso si contraddicono a vicenda?
Dioneus 7 mesi fa su tio
@miba Va bene allora guarda i morti e le azioni politiche ed economiche. Chiudi tutto, cancelli olimpiadi, mondiali di calcio, chiudi aziende,; chiudi le scuole, annienti il turismo, chiami l'esercito per portare le bare a chilometri, vieti funerali. Tutto normale, ovvio? Tutta propaganda no? E a pro di chi? Apri gli occhi e accendi il cervello. È solo un consiglio
Dioneus 7 mesi fa su tio
Ma cosa stai blaterando? :)
Flavia Pamela Storelli 7 mesi fa su fb
aprite aprite così nn ne usciremo mai
Arianna Bonomi 7 mesi fa su fb
Flavia Pamela Storelli Purtroppo l'economia deve andare oltre,naturalmente queste aperture avranno delle ripercussioni spiacevoli😡. Come ho già detto SI SALVI CHI PUÒ🙏
Arianna Bonomi 7 mesi fa su fb
Flavia Pamela Storelli Non ci voglio pensare.....cerchiamo di essere positivi💪🍀
Macc Eli 7 mesi fa su fb
Flavia Pamela Storelli esatto ma la svizzera ha optato per questa strada. Chissa' cosa ci serba il futuro 😥 la seconda ondata ci sara' sicuramente speriamo non sia cosi drammatica 😥😪
miba 7 mesi fa su tio
Parlo unicamente della Svizzera (perché gli show mediatici e politici preferisco lasciarli a Mediaset). CONCRETAMENTE in Svizzera abbiamo lo 0.30% di persone risultate positive al contagio cioè una persona ogni 300 abitanti (poi vi sono quelli che tireranno in ballo gli asintomatici ecc ecc). Abbiamo in totale 1'142 decessi di cui, come riportato in Tio ieri, un decesso su 10 riguarda una persona sana e quindi lo 0.01% della popolazione. E qui mi allaccio a Marco17 che mi ha preceduto e cioè che le covidiozie generate dall'isteria e dalla paura (complici i media) generano danni ben peggiori che non il coronavirus stesso
sheva 7 mesi fa su tio
@miba Già comprese le bare ....finte anche quelle !
sheva 7 mesi fa su tio
@miba Quindi tout va bien la Marquise : riapriamo le frontiere nonostante in Italia vi siano altre restrizioni rispetto alle nostre , andiamo avanti con la nostra bel modello « ticinese basato sul frontalierato e sul precariato , torniamo ad intasare strade ed autostrade del Cantone di « pendolari «  con tanti saluti alla qualità di vita ed all’ambiente degli abitanti del nostro Cantone , spazio libero per i padroncini che portano alla morte dei nostri artigiani e via dicendo : eh già ovvio , pensare che questo stop avesse fatto riflettere e magari ripensare sulle modalità di gestire il nostro territorio e le nostre risorse pura illusione ....va bene avanti tutta !
miba 7 mesi fa su tio
@sheva Rischio di passare per pesante e noioso perché l'ho già scritto diverse volte ma uno stato non può permettersi di finanziare illimitatamente in soldi ed in tempo tutta o parte della propria popolazione. La Svizzera va avanti con le proprie gambe e devono essere fatte delle scelte in base alla situazione OGGETTIVA (che in sostanza è quella che ho indicato con le cifre). Non contiamo sui presunti miliardi dell'UE (di cui i piccoli imprenditori ed artigiani della vicina Italia finora hanno visto poco o nulla) ed inoltre gli aiuti da terzi prima o poi dovranno essere restituiti con gli interessi e le conseguenze che ciò comporta (e la Grecia è stato un ottimo esempio...). Senza offesa, ma trovo semplicemente ridicoli i paragoni con la nostra vicina Italia che ha un l'altro sistema di finanziamento della sanità, un'altra struttura della sanità, una differenza abissale tra la popolazione e le regioni rispetto alla CH (e la sola Lombardia ha più abitanti della Svizzera...) e non da ultimo l'appartenenza all'UE (che in parte decide per loro...)
miba 7 mesi fa su tio
@sheva Eppure mi sono riferito espressamente alla nostra Svizzera, alias con la nostra popolazione, la nostra sanità, la nostra economia. Se poi vuoi andare a prendere luoghi e/o situazioni in cui il covid19 non ha fatto altro che portare semplicemente alla luce le mancanze, i disservizi e le lacune già esistenti siamo un po' fuori tema...
Mag 7 mesi fa su tio
@sheva Si sono finte anche quelle ... sei solo uno dei tanti ipnotizzati. Non c'è alcun farsa più farsa di tutte le farse, che la TV, i telegiornali e i media mainsteam. Manipolano qualsiasi cosa a piacimento ... secondo precisi ordini di scuderia dall'alto; questo include mettere manichini nei letti degli ospedali; mentre sfilano camion militari, affermare con affettazione triste che sono camion pieni di bare di cadaveri da virus ... mentre nessuna videocamera inquadra mai i cadaveri o i malati nei letti da vicino e questo per "non disturbare lo spettatore". Potrei andare avanti per mesi a spiegarti come si fa ... ma madre santissima quanto sei ipnotizzato.
marco17 7 mesi fa su tio
Le "covidiozie" generate dalla paura isterica e dall'illusione che un confinamento illimitato possa far sparire il virus, sta facendo più danni della pandemia stessa.
Summerer 7 mesi fa su tio
@marco17 Esatto, finalmente uno che ragiona! Il virus c'è. Punto e basta. Chi è costretto, con leggi fasciste, a stare a casa... (noi in CH siamo piu' che fortunati), avranno altri problemi oltre che avere il rischio di coronavirus (visto l'uscita in massa), avranno problemi fisici e psicologici per la lunga permanza in casa.
Naike Romeo-The Prince of Wales 7 mesi fa su tio
@marco17 È vero che la mediatizzazione estrema causa anche una distorsione della realtà, ma non si è mai parlato di estendere il confinamento all'infinito nella speranza di eradicare il virus. L'obiettivo dichiarato da tutti i Paesi, più o meno, è quello di diluire l'impatto per permettere ai sistemi sanitari di curare meglio le persone contagiate e di permettere alla scienza di comprendere meglio la malattia e di conseguenza assistere meglio i nuovi contagiati.
sheva 7 mesi fa su tio
@marco17 Chi ha mai parlato di confinamento illimitato ? Lei che certezze epidemiologiche e scientifiche ha per affermare che siano solo “covidiozie”? Sarebbe interessante scoprirlo anche pensando ai nostri 300 Morti e passa solo in Ticino ....se poi guardiamo a Bergamo ed alla Lombardia ....
sheva 7 mesi fa su tio
@marco17 Intanto un noto vitiligo tedesco, e come lui altri colleghi nel mondo, ha appena ammonito che una seconda ondata di contagi sarebbe ancora più virulenta e letale della prima : ovviamente tutte “covidiozie” anche queste ....
marco17 7 mesi fa su tio
@sheva Per favore lascia in pace i morti e non strumentalizzarli in modo così demagogico per dare un senso alle tue opinioni.
sheva 7 mesi fa su tio
@marco17 La demagogia la fa lei : la prima gallina che canta e quella che ha fatto l’uovo ....io do un senso alle mie opinioni informandomi e guardando attentamente quello che succede intorno a me e bel mondo ....le sue accuse le respingo al mittente !
tazmaniac 7 mesi fa su tio
@sheva inutile perdere tempo, da utilizzare meglio, per dare biada ai somari...purtroppo, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e peggior cieco di chi non vuol vedere, ma sono più informati loro di medici, virologi e chi più ne ha più ne metta... incredibile cosa riesce a fare il virtuale ;o) con tutti i medici o presunti tali, presenti sul blog, non avremmo bisogno di importarli dall'estero...saluti. ;o)
Zico 7 mesi fa su tio
@tazmaniac concordo! così non spendo tempo a rispondergli direttamente. tanto è solo uno spreco...
marco17 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales Hai perfettamente ragione, per cui le decisioni di quasi tutti i Paesi di riaprire progressivamente le varie attività mantenendo le norme igieniche e di sicurezza, sono le sole sensate. Ma basta leggere prese di posizione e post sui blog per costatare che molti ritengono che bisogna bloccare tutto fintanto che ci saranno morti e contagiati, il che è un'assurdità.
sheva 7 mesi fa su tio
@Summerer Leggi fasciste ? Ma per favore ...si vede che lei non sa nemmeno cosa è il fascismo : i veri fascisti invece sono quelli che solo in base a criteri puramente economico vogliono forzare i tempi di riapertura in barba al bene supremo della nostra collettività ossia la salute !
Summerer 7 mesi fa su tio
@sheva ti stai arrampicando sui vetri senza fatti. Se hai paura, tu puoi, senza problemi, stare chiuso in casa. Ma non obblighi gli altri...
sheva 7 mesi fa su tio
@Summerer Non ho paura ma siccome io e da ormai un mese e più che non posso vedere mia mamma in casa anziani non voglio che per degli egoisti come lei mi vedo poi costretto a causa di una seconda ondata di contagi a non poterla più abbracciare o rivedere per altri 3 o 4 mesi ; le e chiaro il discorso ?
bledsoe 7 mesi fa su tio
@Summerer caro Summerer ha sottolineatoil punto chiave: chi ha paura non concepisce che esista chi non ne ha e quindi vorrebbe fermare tutto ad oltranza. ovviamente poi bisogna che lo stato paghi sussidi a destra e sinistra perché non è colpa di nessuno e il problema del finanziamento di questi è un dettaglio infimo, un dettaglio economico di cui non è bene né parlare né preoccuparsi.
Summerer 7 mesi fa su tio
@sheva anche io non vedo la mia famiglia da piu' di due mesi. Chattiamo via Skype. Non ho paura. Se arriva, arriva.; anche io sono un soggetto a rischio. Ci siamo parlati chiaramente. Abbiamo una visione della vita / morte molto diversa da te... Ma ognuno interiorizza diversamente le proprie paure, ansie. Quindi rispetto la sua visione, ma non la condivido assolutamente.
sheva 7 mesi fa su tio
Inoltre per quanto riguarda le scuole si riparta da settembre con il nuovo anno scolastico così non si corre il rischio di rovinare tutto quanto fatto finora per poche settimane di scuola che restano in base al calendario scolastico ...
Summerer 7 mesi fa su tio
@sheva A maggio aprono le scuole dell'obbligo, cosi' deciso dal Consiglio Federale. Non quando lo decidi tu. Poi saranno i cantoni che decideranno se prolungare la data delle pseudo vacanze.
sheva 7 mesi fa su tio
@sheva Infatti deciderà il Cantone Ticino ....vedremo ....
Summerer 7 mesi fa su tio
@sheva se sei uno studente, potrei prenderla per uno scherzo. Ma se sei un'insegnate, allora sono rattristato che chi deve dare l'esempio non riesce neanche a sconfiggere le piu' elementari paure, coi fatti. Si va al lavoro... lavorare! HOPP
sheva 7 mesi fa su tio
@Summerer No non sono insegnante ma analogamente potrei chiederle se lei ha figli ed e genitore e non vede l’ora di sbolognarli alla scuola perché magari si è già stufato di dovermene occupate e passare più tempo con loro ...
Dioneus 7 mesi fa su tio
@Summerer Guarda che gli insegnanti stanno lavorando da casa, genio ;)
Summerer 7 mesi fa su tio
Siamo fortunati che in queste circostanze abbiamo avuto poche limitazioni delle libertà, rispetto ai nostri vicini. Perché non viviamo in metropoli di milioni di abitanti; inoltre i contatti sono diversificati; gli spazi piu' aperti (al nord di piu'). Possiamo uscire, respirare ed anche prendere il sole (che fa benissimo!) seguendo le regole del BAG sul distanziamento sociale. Chi ha ansia o paura è normale ma l'eccesso è immotivata (come alcuni articoli di italiani che vivono al nord; paranoia pura). Guardate le statistiche e diciamoci, nel negativo, fortunati. Ora tutti a scuola e al lavoro gradualmente, come deciso dal Consiglio Federale.
sheva 7 mesi fa su tio
@Summerer Fortunati ? 300 morti e più di 3000 contagiati e saremmo fortunati ? Per me la fortuna è un’altra cosa e volerla sfidare con delle decisioni come quelle in corso, vedi recenti allentamenti, e una una decisione politica irresponsabile di cui pagheremo duramente le conseguenze !
sheva 7 mesi fa su tio
@Summerer Le decisioni del Consiglio Federale, già di per se scriteriate a livello federale, non tengono minimamente conto della situazione geografica e socio-economica del nostro Cantone e finiranno per rovinarci del tutto mettendo in pericolo la salute dei ticinesi !
sheva 7 mesi fa su tio
@Summerer Questo Vurus, per meglio dire combinazione di due sequenze genetiche ossia di un virus Sarsi e dell’HIV creato in un laboratorio per approntare un vaccino contro lo stesso SIDA, come affermato dal premio Nobel Pasteur ( dunque non il primo venuto , altro che il mercato degli animali di Wuhan!) e molto più subdolo e letale di quello che vogliono farci credere ...
Summerer 7 mesi fa su tio
@sheva la salute dei ticinesi, come le strutture ospedaliere sono al top. La situazione socio-economica, la si deve a scelte scriteriate socio-economiche come la libera circolazione e la politica ticense a favorire con tassi fiscali, ditte estere (con annesso personale!). Quindi vota altri partiti la prossima volta...
Don Quijote 7 mesi fa su tio
@sheva Se non hai 80 anni con 3, 4 o 5 malattie pregresse, direi che sei superfortunato al cospetto del CV19, dovresti temere molto di più un tumore qualsiasi, un infarto o un incidente qualsiasi! O pensi che questi tipi di morte siano spariti? No, si continua a morire in Ticino sempre al ritmo di 300 persone al mese, in questo momento anche qualcuno in più, forse una cinquantina al mese, ma questo lo sapremo solo alla fine dell'anno. Tremila Infetti non vuole dire ammalati, per la maggioranza si tratta di sintomi banali e probabilmente sono molti di più ma senza alcun sintomo.
Summerer 7 mesi fa su tio
@sheva Prima di tutto ho detto che, ***nel negativo***, siamo stati fortunati. Il virus c'è e non puoi cambiare le cose... Inoltre chi è stato chiuso in casa da piu' di quattro settimane, obbligati (che neanche contro la mafia le usano ste cose), avranno altri problemi oltre che il ritorno del coronavirus, problemi fisici e mentali per ma mancanza di aria e sole.
sheva 7 mesi fa su tio
@Summerer Fino ad oggi 3058 potenziali diffusori del virus !
Summerer 7 mesi fa su tio
@sheva siamo piu' di otto milioni di abitanti... in un mese, con i contatti lavorativi, sociali, saremmo stati tutti contagiati. Ma NON è cosi. Inoltre in Svizzera interna NON si usano le mascherine come in certi Stati paranoici... Il virus c'è, fattene una ragione; oppure esci quando ci sarà un antivirus.
sheva 7 mesi fa su tio
@Don Quijote 3000 positivi al virus !
sheva 7 mesi fa su tio
@Don Quijote I limiti di età e la storia delle malattie pregresse e solo uno specchio per le allodole e non è assolutamente provato : l’ha affermato anche il Medico Cantonale guarda tu i casi della vita pure lui contagiato !!!
Don Quijote 7 mesi fa su tio
@sheva Per favore, non fare la capra! L'hanno detto e scritto quasi tutti giorni da due mesi a questa parte. Il CV19 può colpire da 0 anni fino e oltre 100 anni, come del resto quasi tutte le malattie, in questo caso e fortunatamente nel 97% dei casi si tratta di over 70. Come dicevo prima, per il resto della popolazione sana, il rischio di morire per CV19 è in fondo alla classifica. Il medico cantonale è tra quelli che a febbraio diceva che sarebbe andato tranquillamente fuori a cena a Milano! Medico, si, cantonale, si, ma anche capra e baccalà. Da come ti esprimi direi che hai 87 anni con almeno due malattie pregresse e con la pensione assicurata vorresti tenere i giovani untori rinchiusi a casa:-)
sheva 7 mesi fa su tio
@Don Quijote La capra e anche Sgarbi che nome te pensava che bastasse una tazzina di tè caldo per annientare il virus : poi abbiamo visto come e andata a finire ....quanto all’ironia ed alle tue supposizioni lasciamole pure li a meritarsi il palcoscenico dell’Ignoranza e del menefreghismo egoista : il tempo dirà poi chi avrà avuto ragione ...
sheva 7 mesi fa su tio
@Don Quijote Quanto al medico cantonale l’ho citato apposta perché pure lui ha dovuto cambiare opinione rispetto ai primi casi di contagio da noi ...per questo l’ho citato ...
bledsoe 7 mesi fa su tio
@sheva ma rendiamoci conto di cosa vuol dire: 3000 per il Ticino (330mila abitanti) significa pochissimo! e positivi non significa né morti, né agonizzanti!
sheva 7 mesi fa su tio
@bledsoe Vallo a dire a chi ha perso i propri cari ....
bledsoe 7 mesi fa su tio
@sheva ma è chiara la differenza tra contagiati e morti ??
miba 7 mesi fa su tio
...se fosse vero quanto pubblicato da disinformazione.it mi sa tanto che Bill Gates con il covid19 è riuscito a far fesso mezzo mondo nell'ottica dei suoi futuri interessi....
Libero pensatore 7 mesi fa su tio
A mio modestissimo modo di vedere, e sottolineo con non sono un medico nè un virologo, la cosa più sensata da fare sarebbe quella di procedere con una riapertura per le perone non a rischio. Proseguire in modalità homeoffice dove possibile e lo stato dovrebbe farsi carico di coloro che non possono lavorare.
Summerer 7 mesi fa su tio
@Libero pensatore Si sta pianificando come dici tu. Anche perché negli uffici, luoghi lavorativi chiusi, la distanza di due metri non basta e la mascherina è inutile (psicologicamente utile).
sheva 7 mesi fa su tio
E intanto code di frontalieri ovviamente immuni al virus entrano dal focolaio tutt’altro che estinto grazie al Consiglio di Stato che ha deciso di riaprire come se niente fosse i cantieri e dare il nullaosta ai padroncini da oltre confine : irresponsabili !
Naike Romeo-The Prince of Wales 7 mesi fa su tio
Bisogna avere pazienza, altrimenti si rischia di pagare sia la fretta di chi vorrebbe tornare subito a una "normalità" impossibile da ritrovare sia di chi vorrebbe tenere tutto chiuso per mesi e mesi. A piccoli passi, e tenendo conto di quanto fanno i Paesi vicini, come vuole fare il Consiglio Federale, mi sembra la scelta più saggia.
Mag 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales Piccoli passi per l'umanità, ma un grande balzo per "l'indebitamento" e la miseria umana (che è peggio).
sheva 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales A me quella del CF se parlo del Ticino mi sembra tutt’altro che una scelta saggia ....
Don Quijote 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales La Svezia ha preferito lasciare i cittadini vivere nella normalità eccezione fatta per i grandi assembramenti di persone, e per questa misura non bisogna essere luminari della scienza. I consulenti dello stato svedese pensano che sia meglio lasciare al virus fare il suo decorso entrando a contatto con la popolazione per lo più asintomatica e proteggendo gli over 70 o persone palesemente a rischio con l’isolamento. Da quanto si vede finora, la Svezia è nella media di tutti i paesi. L’errore da evitare sono i grandi assembramenti come la ciofeca fatta a Bellinzona con il carnevale quando il CV19 si era annunciato più che bene in Cina e nella vicina Lombardia. Guarda a caso, per logica ci si aspetterebbe più contagi nel sottoceneri che nel sopraceneri per il traffico di frontalieri, l’industria, i bar, ecc, invece no, Bellinzonese e moesano contano il triplo d’infettati per 100'000 abitanti rispetto a Lugano ed il sud del Ticino in generale.
Naike Romeo-The Prince of Wales 7 mesi fa su tio
@Don Quijote Per quanto riguarda la Svezia hai ragione, a livello di decessi è in linea con la Svizzera, per esempio. Non so, forse ci sono altre componenti che determinano l'andamento della pandemia. In effetti è complicato capire perché in alcuni Paesi c'è stato un impatto meno violento pur avendo adottato misure di confinamento meno drastiche.
Libero pensatore 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales Bisogna capire che occorre conciliare due elementi: - salute pubblica - economia Bisogna mediare tra i due interessi e trovare soluzioni che permettano al sistema sanitario di respirare ma che, al contempo, permettano all’economia di andare avanti. In quest’ottica delle aperture graduali accompagnate da misure particolari per la tutela delle persone a rischio dovrebbe essere la via più corretta. Non sono soluzioni facili da trovare, ma di certo pensare di prolungare le chiusure non può essere una soluzione. Anche da un punto di vista etico non trovo sia corretto generare debiti miliardari che le generazioni future dovranno ripagare. Tuteliamo i nostri anziani, ma tuteliamo anche le nuove generazioni.
Naike Romeo-The Prince of Wales 7 mesi fa su tio
@Mag Ma non possiamo farci molto in Svizzera e in Ticino, se non adeguarci a quanto succede negli altri Paesi. Il rischio di avere un'epidemia incontrollata c'è, non è un'invenzione.
Isabelle Jenzer 7 mesi fa su fb
Ogni giorno la stessa frase..basta con sto "copia e incolla"
tip75 7 mesi fa su tio
inoltre se continuano ad esserci contagiati significa che qualcuno non fa bene i compiti a casa! alla fine qui da noi godiamo cmq di alcune libertà , altrove e’ più duro ma e per un bene collettivo quindi direi che lamentarsi e’ assolutamente irrispettoso
Mag 7 mesi fa su tio
@tip75 Parlando del popolo in generale e della (farsa) pandemia: "Perché mai se son 'pecore' non dovrei trattarle come tali ...", dice l'egemone (celato alla vista dei popoli) al suo degno collega.
lecchino 7 mesi fa su tio
@tip75 o forse che la soluzione di restare confinati a casa non produce gli effetti sperati come stanno dimostrando le curve dei contagi in ticino e altrove. Non credo comunque che 40 scellerati capeggiati da un prete irrispettoso delle regole che si sono radunati in chiesa modificheranno significativamente l'andamento dei casi.
tip75 7 mesi fa su tio
tutta la vita tutti stressati e ora tutti che vogliono lavorare...ma per favore rispetto per chi muore?e’ una pandemia non una gita fuori porta...
bledsoe 7 mesi fa su tio
@tip75 Non si può chiedere di tornare a lavorare perché c'è gente che muore? Allora smettiamo sine die, visto che tutti i giorni dell'anno qualcuno muore sia in Svizzera, sia in Ticino.
Mag 7 mesi fa su tio
@tip75 Ed ecco un commento che fa da esempio al concetto di "ipocrisia".
marco17 7 mesi fa su tio
@tip75 Non fare demagogia a buon mercato. Non che se la gente continua a stare tappata in casa, i morti risusciteranno e i malati gravi staranno meglio. Di persone ne moriranno sempre, per i motivi più svariati. La morte è il solo evento sicuro della vita di ognuno di noi, dovremmo mettercelo in testa invece di guardare altrove e cercare qualcuno da incolpare perché siamo esseri mortali.
lecchino 7 mesi fa su tio
Giova rammentare che i morti causati a lungo termine da questo lockdown (come è trendy chiamarlo) e dalla depressione innescata saranno enormemente superiori a quelli causati direttamente dal virus. Stando a casa ad oltransa senza prospettive di riapertura controllata e rapida non stiamo investendo in salute, stiamo capitalizzando morti la cui età media sarà decisamente più bassa rispetto all'attuale. Del resto una riapertura controllata ora che la gente ha capito come distanziarsi dagli altri e come lavarsi le mani non può, per definizione, causare aumenti superiori al primo picco. Riaprire non significa baciare tutti per strada e leccare le maniglie delle porte.....
Naike Romeo-The Prince of Wales 7 mesi fa su tio
@lecchino Esagerato! Sicuramente la recessione causerà una riduzione del reddito e un aumento della povertà ma non chissà quanti morti. E prima o poi ci sarà una ripresa, come è sempre stato, anche i periodi più tragici di questo. Con la dovuta pazienza e lo sforzo collettivo, sia per contenere l'epidemia che per riprendere la vita economica, si può andare verso un miglioramento.
lecchino 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales chi vivrà vedrà.Staremo a vedere cosa ne sarà tra 5 anni della nostra qualità di vita e quanti saranno in assistenza dopo avere perso il lavoro con lo stato che faticherà a pagarne i costi. Invece già a dicembre sapremo veramente quale sarà stato l'impatto di decessi in ticino rispetto alle medie annuali.
Mag 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales E per te causare una recessione perché qualche pezzo di m... dell'OMS ha reso credibile (tramite i suoi amici delle agenzie mediatiche mondiali) una farsa-pandemia sarebbe normale? Ma si, facciamo un paio all'anno già che ci siamo.
Naike Romeo-The Prince of Wales 7 mesi fa su tio
@Mag A me non sembra che le scene tragiche viste in Italia, Francia, Spagna, Stati Uniti, America Centrale e via discorrendo siano una farsa di pandemia!
Mag 7 mesi fa su tio
@Naike Romeo-The Prince of Wales Non c'è alcun farsa più farsa di tutte le farse, che la TV, i telegiornali e i media mainsteam. Manipolano qualsiasi cosa ... secondo precisi ordini di scuderia; questo include mettere manichini nei letti degli ospedali; mentre sfilano camion militari, affermare con affettazione triste che sono camion pieni di bare di cadaveri da virus ... mentre nessuna videocamera inquadra mai i cadaveri o i malati nei letti da vicino e questo per "non disturbare lo spettatore". Potrei andare avanti per mesi a spiegarti come si fa ... ma madre santissima quanto sei ipnotizzato.
Mag 7 mesi fa su tio
I problemi causati dal lockdown faranno dimenticare qualsiasi (farsa) pandemia. Col virus rischi forse una polmonite, ma solo se sei messo fisicamente e/o immunitariamente davvero male; col lockdown, ovvero una "non normalità" (ricordando che anche nella normalità siamo già messi male), non si rischia nulla ... la "morte" è certa, basta solo aspettare qualche mese e vedrete.
Aron Nessi 7 mesi fa su fb
Ma tutti questi dati....... perché non scrivete o non rendete pubblico il numero di tamponi effettuati? Certo che il numero più basso di contagi è stato di dodici ma su quanti tamponi effettuati????
Ivana Kohlbrenner 7 mesi fa su fb
Aron Nessi non fanno tamponi non avete sentito ? Solo a casi evidenti di covid
Aron Nessi 7 mesi fa su fb
Ivana Kohlbrenner non ha capito la mia domanda! Comunque il medico cantonale ha appena risposto alla mia domanda. Grazie TIO per aver sottoposto la mia domanda a Merlani.
Orso 7 mesi fa su tio
Si ma se non apriamo andiamo a gambe all’aria!!! Che dilemma.
navy 7 mesi fa su tio
La fretta di tornare alla normalità per evitare il crollo economico è più che comprensibile. Ho tuttavia paura che si allenteranno inevitabilmente le precauzioni messe in atto...... questo porterà ad una situazione perfino peggiore dell’attuale.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-03 12:35:28 | 91.208.130.87