Immobili
Veicoli
È in questa tenda arancione che si capisce chi ha il coronavirus

LOCARNOÈ in questa tenda arancione che si capisce chi ha il coronavirus

13.03.20 - 18:58
Rivoluzione all’Ospedale La Carità. Il normale pronto soccorso è stato sostituito da un centro “di smistamento"
Tio/20 minuti
È in questa tenda arancione che si capisce chi ha il coronavirus
Rivoluzione all’Ospedale La Carità. Il normale pronto soccorso è stato sostituito da un centro “di smistamento"
I pazienti con altre patologie vengono dirottati altrove. Chi ha il Covid-19 resta sul posto. Ecco il video.

LOCARNO - L’ospedale La Carità di Locarno è diventato il quartier generale per gestire i malati di nuovo coronavirus in Ticino. Con ben 30 posti letto per le cure intense e 180 per i pazienti “meno gravi”. La Clinica Moncucco di Lugano, invece, resta di riserva, nel caso questi posti letto non dovessero bastare. Il piano di battaglia è stato presentato nella mattinata di venerdì da Luca Merlini, direttore della Carità.

Pronto soccorso classico non più agibile – Ma cosa accade in pratica? Ve lo raccontiamo anche con l’aiuto di immagini video. «Il nostro pronto soccorso classico non è più agibile al momento – fa notare Damiano Salmina, capo servizio del pronto soccorso –. È stata allestita una grande tenda arancione (che poi, in realtà, sono due tende collegate tra loro), all’esterno dell’ospedale. C’è una piccola sala d’attesa, c’è un ufficio, c’è una piccola farmacia».

Il luogo della valutazione – Nella seconda parte del tendone, si trovano quattro box con quattro lettini. «In questi spazi – riprende Salmina – si valutano le condizioni della persona. Se la persona soffre di patologie che non concernono il Covid-19, sarà spostata verso altri ospedali ticinesi, tramite ambulanza».

Tutti sotto lo stesso tetto – Chi invece, tramite il “famoso” tampone, sarà trovato positivo al coronavirus resterà, appunto, all’ospedale La Carità. «La riorganizzazione parte ufficialmente da lunedì mattina alle 8 – spiega il direttore Luca Merlini –. Per la sanità ticinese è importante avere tutti i malati di coronavirus nello stesso posto. Ecco perché è stato deciso che il nostro sarà l’ospedale di riferimento per chi deve guarire da questa malattia».

COMMENTI
 
sedelin 2 anni fa su tio
GRAZIE di cuore a chi lavora con dedizione e ore supplementari!
Evry 2 anni fa su tio
Era ora ! grazie
streciadalbüter 2 anni fa su tio
Soluzione intelligente.Complimenti.
LuaRa 2 anni fa su tio
Grazie a tutto il team dell'ospedale. A tutto il team di giornalisti invece: non vi sembra di aver un po esagerato con questo servizio?!? A partire dal titolo che non mi sembra appropriato (forse un po catastrofista). In più le musiche del servizio. C'è bisogno di tutto questo per attirare l'attenzione? La calma viene dai media e da tutto ciò che trasmettono. Per favore tenetene conto
Marta 2 anni fa su tio
grazie infinite
Bleniese 2 anni fa su tio
Le prescrizioni di sicurezza non lo permettono, ma tutta questa meravigliosa gente merita un abbraccio! GRAZIE
centauro 2 anni fa su tio
No un abbraccio adesso proprio no! virtuale sì!
flowerking 2 anni fa su tio
E di cosa vuoi discutere? Di onda verde e cambiamento climatico?
4cerchi 2 anni fa su tio
Mi dispiace che locarno deve assumersi una questione tremenda. La verità? Quando la gente da fuori di matto se non ci pensano chi deve difenderci si va per un altra strada. Berna sarà responsabile per eventuali ricoveri transfrontalieri. Non capisco perché non date le generalità dei ricoveri come in Italia, visto che stanno copiando il sistema. La non chiusura sarà lo sbaglio più grande che la Svizzera ha fatto e alleandosi con l Italia, scambi commerciali ecc tanti gli sbatteranno la porta in faccia (Swiss) perché non hanno scelto l ospedale di berna(trasporto in elicottero)? E no... Locarno. Vergogna. Non c'è una rete tra ospedali poiché i più giovani sono a bellinzona ma il medico della carità non sa nulla del loro stato. Per me è cominciata male e lenta e finirà malissimo. Anziani in pensione richiamati..... Non commento nemmeno. Berna per me non sembra fare parte della mentalità ticinese.
marco17 2 anni fa su tio
I tuoi discorsi sconclusionati sono semplicemente penosi e sei tu che dovresti vergognarti. Se nel resto della Svizzera passa l'idea che uno come te rappresenta il ticinese medio, avrebbero ragione e non prendere il Ticino sul serio.
4cerchi 2 anni fa su tio
Caro marco i miei genitori hanno più di 70 anni. Gli ho chiesto se hanno già passato una cosa così. Prova a indovinare... No nemmeno durante la vera guerra del 45.probabilmente a te non te ne frega niente. Parla un po con i tuoi e fatti raccontare come era la vita una volta, prima di criticare sempre i discorsi degli altri quando sarai grande magari ragioneria diversamente. Almeno in guerra il nemico lo combatti con le armi ma non so nemmeno se hai fatto il militare(non credo) tu sei come quelli che trova 1000 scuse per non servire la patria, ma al momento di difendere i confini scappano all estero. Io li chiamo traditori della patria, ben diverso da esiliati come successe agli israeliti in Egitto. Ben diverso il discorso. Tu sei quello che con le parole spaccano il mondo ma poi li trovi al momento del bisogno che nemmeno un chiodo col martello sanno picchiare visto che vivono sul PC. Io mi chiedo come mai i giovani prima non uscivano mai da casa, sempre a chattare ed ora sono in giro addirittura a giocare a pallone in piazza. In barba ai decreti(CIO SUCCEDE IN ITALIA NON DI CERTO QUA)
centauro 2 anni fa su tio
In questi giorni a Luino non ho visto ragazzini giocare in piazza, anzi vedo molta disciplina in generale.
Dioneus 2 anni fa su tio
"ben" 30 posti letto? Bastano per 1 giorno con il picco. Forse
cle72 2 anni fa su tio
Complimenti a tutti voi che fate di tutto per aiutare chi ne ha bisogno. Sacrificando il vostro tempo libero. Alle infermiere e infermieri medici dottori e tutto il personale degli ospedali ambulanze ecc
F/A-18 2 anni fa su tio
Ma basta con sta influenza.....! Le direttive sono state emanate, tutti sanno cosa devono fare e quindi ora cambiamo discorso, dai che la vita l’è bela!
cacos 2 anni fa su tio
Basta avere l'umbrela Sembra che tutti noi abbiamo recepito il messaggio ora aspettiamo e vediamo come va, seguiamo i consigli che ci arrivano dalle autorità e usiamo sempre il buon senso.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO