Cerca e trova immobili
Con Nemo la Svizzera trionfa all'Eurovision Song Contest

EUROVISION SONG CONTESTCon Nemo la Svizzera trionfa all'Eurovision Song Contest

12.05.24 - 00:46
Il cantante bernese e la sua “The Code” hanno conquistato la finale di Malmö davanti a Croazia e Ucraina.
keystone-sda.ch / STF (Martin Meissner)
Con Nemo la Svizzera trionfa all'Eurovision Song Contest
Il cantante bernese e la sua “The Code” hanno conquistato la finale di Malmö davanti a Croazia e Ucraina.

MALMOE - Con 591 punti nella classifica finale, Nemo e la sua “The Code” portano la Svizzera sul tetto d'Europa trionfando nella finale dell'Eurovision Song Contest.

L'artista di Bienne, primo classificato dopo la tornata delle giurie di qualità nazionali, è riuscito a resistere all'agguerrita concorrenza conquistando il trofeo in una serata-nottata davvero al cardiopalma.

Dietro di lui la Croazia (547 punti) con il gettonatissimo, almeno dai bookmakers, Baby Lasagna e l'Ucraina (453) di alyona alyona & Jerri Heil che aveva recuperato il podio all'ultimissimo minuto grazie al voto da casa.

Seguono al quarto posto la Francia (445 punti) e, al quinto, il fischiatissimo Israele (375 punti), proiettato dal fondo della classifica alle alte sfere della stessa grazie al voto da casa.

Inizialmente dato per favorito, con il suo brano/inno dedicato alla comunità non-binaria, il giovane artista elvetico aveva perso un po' di punti nelle classifiche degli addetti al settore (in favore del sopracitato Lasagna e dell'italiana Angelina Mango che però è arrivata solamente settima).

A scompaginare una vittoria croata che sembrava già apparecchiata un'ottima performance dal vivo che ha coniugato lo spettacolo in stile Eurovision con l'efficace struttura teatrale del brano e l'evidente maestria canora del bernese.

I vocalizzi virtuosi di Nemo a cavallo del suo disco d'acciaio non hanno mancato di conquistare i social, di fatto la platea che davvero conta oggi.

Un successo virale che lo ha certamente aiutato nell'incassare i punti necessari per mantenere saldamente la vetta, aggiudicandosi il trofeo (e un cofanetto della terza stagione di “Una mamma per amica”, almeno stando a una gag della spassosa presentatrice Petra Mede).

keystone-sda.ch / STF (Martin Meissner)

Occhi puntati ora verso il 2025: toccherà infatti alla Svizzera ospitare lo sfavillante carrozzone dell'ESCsenza sfigurare rispetto a un'edizione, quella svedese, praticamente impeccabile malgrado un clima decisamente non facile e le diverse polemiche montate lungo tutto il corso della settimana.

Per la Svizzera, lo ricordiamo, si tratta del terzo successo all'Eurovision dopo quello del 1956 (Lys Assia) e del 1988 (cantava la canadese Céline Dion).

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE