Tipress (archivio)
CANTONE
04.03.2020 - 11:560

Il caso di Arturo Mellace è tutt'altro che risolto: «Lottiamo per lui»

Il Comitato a sostegno del sindacalista attacca nuovamente l'OCST

Esso definisce «assurdo, antisociale e antisindacale» l'atteggiamento della dirigenza che ha rifiutato un sostegno per il sindacalista 60enne licenziato lo scorso anno.

Il caso di Arturo Mellace - il sindacalista 60enne lasciato a casa nel 2019 dall'OSCT dopo 22 anni di lavoro - è ben lungi dall'essere risolto. Il Comitato a sostegno dell'uomo punta infatti nuovamente il dito contro la dirigenza del sindacato definendo «assurdo, antisociale e antisindacale» il suo atteggiamento. «La richiesta di sostegno finanziario - un piano sociale, ndr - avanzata per gettare le basi a un suo prepensionamento è stata rifiutata. Così come sono state snobbate le richieste sottoscritte da oltre duecento lavoratori (iscritti OCST) dalla stessa dirigenza che vorrebbe liquidare la vertenza versando solo tre e una cicca, peraltro pretendendo il silenzio stampa dal nostro Comitato e la non contestazione del licenziamento da parte dell’interessato».

Il Comitato a Sostegno di Mellace ha quindi deciso di riprendere «la lotta» al fine di mettere in luce «le incongruenze di una dirigenza sindacale, che in questo caso si è distinta per il suo atteggiamento d'inaudita chiusura, non riscontrabile neppure nei peggiori ambienti padronali».

Le spiegazioni del sindacato - Quando esplose il caso, OSCT aveva specificato che il licenziamento era avvenuto «con una disdetta ordinaria del rapporto di lavoro» e rispettando «i termini contrattuali e legali». Nel testo della raccolta firme, lanciata poco dopo si leggeva però altro: Mellace sarebbe infatti stato «lasciato a casa per avere contestato il suo capo diretto» il quale «pretendeva più produttività intesa come acquisizione di un maggior numero di lavoratori da iscrivere al sindacato». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 11 mesi fa su tio
ed ora "lancia in resta"....i $indacati non sono dunque immuni....anche al coronavirus...??
klich69 11 mesi fa su tio
Sindacato voltato per i frontalieri, Arturo so benissimo che lotta per la gente che ha bisogno veramente, OCST= Organizzati Contro Solo i Ticinesi. Ecco cosa vuol dire.
4cerchi 11 mesi fa su tio
Poverino
GIGETTO 11 mesi fa su tio
OCST = Vergogna!!
miba 11 mesi fa su tio
Sono semplicemente i sindacati, alias quelli che sfruttano ogni situazione esterna per fare marketing ma avendo in casa propria i panni sporchi, come gli altri o più degli altri....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-25 01:08:25 | 91.208.130.85