ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
25 min
Swiss sui voli cancellati: «Siamo in stretto contatto con Adria Airways»
CANTONE / SVIZZERA
41 min
Lavoratori distaccati: «No a maggiori diritti verso gli appaltatori»
CANTONE
1 ora
Casse malati, l’Ordine dei medici sta con Raffaele De Rosa
BIASCA
3 ore
Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»
CANTONE
3 ore
Prevenzione o radar trappola? A Camorino è strage di multe
CANTONE
3 ore
Martina Hirayama ricevuta da Manuele Bertoli
CANTONE
4 ore
Consuntivo 2018, c'è l'ok del Gran Consiglio
CANTONE
4 ore
Troppi voli cancellati: «Non si può andare avanti così!»
CANTONE
4 ore
Pau-Lessi: «Mai coperto nessuno». E chiede di essere sentito dal Gran Consiglio
CANTONE
5 ore
Mountain bike elettriche da condividere fra Biasca e Blenio
LOCARNO
5 ore
Carte di credito, cellulari e leasing con identità altrui. Arrestata
CANTONE
6 ore
Terza corsia sull'A2? «Basta con le soluzioni prefabbricate»
BELLINZONA
8 ore
Frena per evitare lo schianto, 15enne in ospedale
CANTONE
8 ore
Guido salvato da un infarto. Un video spiega come
CANTONE / SVIZZERA
8 ore
«Nessun debito fiscale nei confronti della Svizzera»
STABIO
13.07.2012 - 11:080
Aggiornamento : 24.11.2014 - 05:23

Superstrada Stabio-Est-Gaggiolo SPA394, si va avanti

STABIO - L’associazione a favore del completamento della superstrada Stabio-Est-Gaggiolo SPA394 ha chiesto ed ottenuto un incontro con il nuovo Municipio di Stabio, alla presenza del coordinatore Diego Colombo, Gianni Heissel ed Edo Bobbià. Il Municipio di Stabio, su proposta del movimento, ha dato la sua disponibilità per attivare e coordinare un primo incontro tra le parti – favorevoli e contrarie – mirato alla verifica di fattibilità di un’azione congiunta.

Il problema del traffico a Stabio esiste e si aggrava in modo esponenziale. Le ultime cifre ufficiali aggiornati al 2011 parlano di 19678 transiti al giorno, media dal lunedì al venerdì.             

Il coordinatore Diego Colombo, in contatto continuo con l’USTRA (Ufficio federale delle strade) di Berna e con il Dipartimento del Territorio, ha indicato al Municipio che punto cruciale sarà la decisione che dovranno prendere le Camere Federali nel 2014 relativa all’inserimento di questa tratta di 3,8 km tra la rete delle strade nazionali unitamente ad altre tratte sparse nella Confederazione. Dopo il benestare politico, sono da prevedere circa 6 anni, forse meno, di progettazione, espropri e piani esecutivi.

L’esecutivo ha comunicato che intende quanto prima discutere al proprio interno della delicata questione del traffico su via Gaggiolo, per poi coinvolgere il Consiglio comunale.
 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 20:35:48 | 91.208.130.85