Immobili
Veicoli

SAN GALLO Anche San Gallo dice no al burqa

23.09.18 - 14:00
Votazione a senso unico. Dopo il Ticino, quello svizzero-orientale sarà il secondo cantone a introdurre il divieto di dissimulazione del volto nei luoghi pubblici
TIpress
Anche San Gallo dice no al burqa
Votazione a senso unico. Dopo il Ticino, quello svizzero-orientale sarà il secondo cantone a introdurre il divieto di dissimulazione del volto nei luoghi pubblici

SAN GALLO -  San Gallo sarà il secondo cantone dopo il Ticino a introdurre il divieto di dissimulare il volto nei luoghi pubblici. Quella che già è stata definita norma anti-burqa è stata nettamente accolta oggi dai sangallesi con 73'830 voti contro 36'948.

La partecipazione al voto è stata del 35,8%. La proposta è stata accolta in tutti i comuni, con percentuali spesso superiori al 70%.

Al voto si è arrivati poiché la revisione della legge sulle contravvenzioni, approvata di misura dal parlamento cantonale a fine 2017 (UDC e PPD erano a favore, il PLR e lo schieramento rosso-verde contrari), è stata combattuta da un referendum lanciato dalle sezioni giovani di PS, Verdi e Verdi liberali.

Il testo adottato dal legislativo cantonale - che si ispira all'articolo costituzionale già in vigore in Ticino - prevede che chiunque si copra il volto in pubblico sia punibile se "minaccia o mette in pericolo la sicurezza pubblica o la pace sociale o religiosa". L'esistenza di un pericolo in tal senso deve essere valutato caso per caso.

La legge sangallese già prevede un divieto di dissimulare il volto, ma limitatamente agli assembramenti che necessitano di autorizzazione, alle manifestazioni e agli eventi sportivi.

A livello federale è stata formalmente dichiarata riuscita lo scorso ottobre l'iniziativa popolare "Sì al divieto di dissimulare il proprio viso" lanciata dal Comitato di Egerkingen che già aveva promosso l'iniziativa contro i minareti e di cui fanno parte esponenti dell'DC e dell'Unione democratica federale (UDF).

COMMENTI
 
moma 3 anni fa su tio
Solo se minaccia qui e la. Chi giudica? Dai, è una barzelletta. Vedo male le autorità dare una multa ad burka che va tranquillamente alla Migros. Una barzelletta.
fakocer 3 anni fa su tio
San Gallo e Ticino sono due dei Cantoni "giovani", per par conditio alla prossima votazione, e con un risultato ancora più limpido, dovrebbero apparire gli "antichi" Uri Svitto e Untervaldo.
streciadalbüter 3 anni fa su tio
Rispondo a beta:magari é un terrorista eunuco.
beta 3 anni fa su tio
In questo caso non penso siano molti .
Gery 3 anni fa su tio
Paese che vai usanze che trovi e a chi non piace noi non tratteniamo nessuno, ognuno è libero di fare come gli pare ma... in casa propria auf nicht Widersehen a non rivederci.
volabas 3 anni fa su tio
bene, e meglio ancora se altri cantoni seguono
streciadalbüter 3 anni fa su tio
Ottimo risultato:anche perché sotto il burqa ci puo`essere anche un uomo con un mitra.
streciadalbüter 3 anni fa su tio
Sotto il burka ci potrebbe essere un uomo con tanto di Kalashnikov:o il sesso si puo`determinare dal bianco degli occhi?
beta 3 anni fa su tio
Metodo quasi sicuro é ; palparlo in mezzo alle gambe ! Se non trovi niente probabilmente é una donna o un eunuco a cui hanno asportato ..... .
Mattiatr 3 anni fa su tio
Il problema è che non serve sapere se è una donna o un uomo. In ogni caso se ha un Kalashmikov la canna rischi di toccarla in ogni caso :-D
beta 3 anni fa su tio
Ha, ha, in quel caso é molto dura e quel che ne potrebbe uscire fare molto male . Buona serata
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA