Cerca e trova immobili

SAN GALLOUna lite tra cani finisce con un colpo d'ascia

25.06.24 - 11:17
L'extrema ratio messa in atto da un 43enne per separare un maltese dal morso di un pitbull.
Polizia cantonale San Gallo
Fonte Polizia Città di San Gallo
Una lite tra cani finisce con un colpo d'ascia
L'extrema ratio messa in atto da un 43enne per separare un maltese dal morso di un pitbull.

SAN GALLO - Una lite tra cani ha trovato fine solo con un colpo di ascia. È quanto accaduto lunedì a San Gallo, quando un pitbull al guinzaglio ha morso il collo di un maltese, e che al momento si trovava libero, non lasciandolo più. Vani i tentativi di separazione messi in atto da parte dei proprietari e dei passanti.

Nel frattempo, un vicino e un residente osservavano la situazione dal balcone. Senza pensarci due volte, hanno afferrato rispettivamente un'ascia da combattimento e un coltello da cucina, precipitandosi in strada per raggiungere i cani. A quel punto, il 43enne tedesco ha colpito il pitbull alla schiena con l'ascia e il maltese è stato quindi liberato. Il pitbull, gravemente ferito, è in seguito morto durante il trasporto dal veterinario.

Per chiarire le esatte circostanze dell'incidente, la procura di San Gallo ha aperto un'inchiesta.

La polizia municipale di San Gallo desidera sottolineare che nel caso i cani dovessero scontrarsi è necessario agire con grande cautela. E invita a:
- informare immediatamente la polizia e non mettersi in pericolo;
- mantenere la calma, non gridare ad alta voce e non colpire gli animali poiché li rende ancora più aggressivi;
- se possibile, cercare di creare un effetto sorpresa, ad esempio versando acqua sui cani o lanciando loro una giacca. Ne conseguirà un breve momento di shock durante il quale gli animali possono essere separati;
- durante lo scontro sarebbe inoltre possibile sollevare contemporaneamente entrambi i cani da terra per le zampe posteriori. Tuttavia è sconsigliato, poiché può essere pericoloso per gli amici a quattro zampe e soprattutto per gli esseri umani, perché gli animali potrebbero mordere.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE