Cerca e trova immobili

BERNAIl primo sospettato del dramma di Ittigen è stato catturato in Ungheria

24.11.23 - 15:41
L'uomo è stato arrestato venerdì 17 novembre e si trova attualmente in una prigione magiara in attesa dell'estradizione.
BRK News
Fonte PolCa BE
Il primo sospettato del dramma di Ittigen è stato catturato in Ungheria
L'uomo è stato arrestato venerdì 17 novembre e si trova attualmente in una prigione magiara in attesa dell'estradizione.

BERNA - È stato arrestato in Ungheria l'uomo che due settimane fa era fuggito dalla scena del duplice omicidio di Ittingen (BE). Grazie a un mandato di ricerca internazionale, il fuggitivo è stato catturato lo scorso venerdì 17 novembre e da allora si trova in custodia in attesa di essere estradato in Svizzera. 

L'uomo, ricordiamo, è implicato nella rissa mortale avvenuta la mattina del 10 novembre in un appartamento della cittadina bernese. Nell'alterco rimasero uccisi una colombiana di 23 anni e uno spagnolo suo coetaneo, entrambi residenti nella regione. Sul luogo della tragedia la polizia ha rinvenuto anche una donna gravemente ferita. 

Caccia all'uomo internazionale - A seguito del duplice delitto le forze dell'ordine hanno lanciato una vera e propria caccia all'uomo per tentare di rintracciare una quarta persona presente al momento dei fatti e in seguito fuggita. Una fuga che, come detto, si è esaurita in Ungheria una settimana dopo la tragedia.

La Procura regionale di Berna-Mittelland, intanto, sta continuando a indagare per stabilire la dinamica e il movente di questo duplice omicidio.

La vicenda -Il fatto di sangue era avvenuto il 10 novembre alle prime luci dell'alba, a Ittigen, nei pressi di Berna. Le vittime erano poi morte in ospedale, dove erano state trasportate in gravissime condizioni. Sul posto la polizia e i soccorritori avevano inizialmente trovato una donna gravemente ferita stesa sul marciapiede. In un edificio erano poi state rinvenute altre due donne, anche loro gravemente ferite.

Il Comune: «Quell'uomo non ha nessun legame con Ittigen - Il presunto colpevole non ha alcun legame con Ittigen, ha indicato stasera il comune bernese in una nota. La scena del crimine è stata l'abitazione delle due donne, che si sarebbero trasferite nel quartiere solo di recente. L'uomo in stato di fermo non viveva nella località alle porte di Berna.

 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE