Immobili
Veicoli

LUCERNAAnziano trafitto da una freccia mentre passeggia

19.11.22 - 12:31
Un pensionato aggredito da un arciere: «Sono scioccato, voleva colpire me o il mio cane»
Archivio Deposit
Fonte ats
Anziano trafitto da una freccia mentre passeggia
Un pensionato aggredito da un arciere: «Sono scioccato, voleva colpire me o il mio cane»

LUCERNA - Colpito da una freccia, lanciata da un giovane arciere in tuta mimetica, mentre passeggiava con il cane nel bosco: è successo a un 76enne a Neuenkirch, nel canton Lucerna.

Stando a quanto riferisce oggi il Blick, martedì pomeriggio l'anziano stava camminando su una strada forestale quando improvvisamente sente un forte dolore alla gamba sinistra. Abbassando lo sguardo non crede ai suoi occhi: «Una freccia lunga circa 70 cm si era conficcata nel mio polpaccio», racconta.

«Un giovane in tuta mimetica, con arco e frecce»
L'anziano la estrae da solo dalla carne. «Ho dovuto afferrarla un paio di volte finché non è uscita». Malgrado il dolore, il pensionato si guarda intorno con attenzione e vede un berretto giallo nel sottobosco. «Qualcuno si nascondeva lì, a circa dieci metri dal sentiero». La figura esce poi dai cespugli: è un giovane di 20-30 anni, in tuta mimetica, con arco a frecce. «Aveva anche un coltello». Malgrado il dolore, il 76enne scappa, ma più avanti viene avvicinato dallo sconosciuto, che gli chiede in dialetto svizzero-tedesco se può aiutarlo. «Gli ho risposto che non doveva avvicinarsi troppo a me».

Più tardi arriva la polizia. «Sul posto abbiamo incontrato due uomini. Abbiamo preso nota delle loro generalità e di quanto accaduto. Nessuno è stato arrestato», ha indicato al quotidiano un portavoce della polizia cantonale, aggiungendo che arco e frecce sono state sequestrate.

«Sono scioccato, voleva colpire me o il mio cane»
Nel frattempo, l'ambulanza porta il ferito all'ospedale di Sursee (LU). «Mi hanno operato e ho passato due notti in ospedale». Ora l'uomo ha ancora dolori e cammina con le stampelle. Ma sopratutto dice di risentire psicologicamente della vicenda. Quanto successo lo lascia incredulo: «Sono scioccato che qualcuno possa prendere di mira le persone nel bosco». La sua conclusione: «Voleva colpire me o il mio cane Nora. Non credo che sia stata una coincidenza o un incidente. Quell'uomo l'ha fatto deliberatamente».

Per la polizia, invece, la cosa non è così chiara. «L'indagine dovrà stabilire se la persona con l'arco a freccia abbia agito intenzionalmente», afferma l'addetto stampa. Nel frattempo il pensionato ha sporto denuncia penale. La sua consolazione: «Per fortuna l'uomo non ha colpito la mia Nora. Lei è tutto ciò che ho: se la freccia l'avesse trapassata, ora sarebbe morta».

COMMENTI
 
volabas56 2 sett fa su tio
Ma come si fa a colpire una persona che passeggia . Vuol dire che hai puntato l'arco contro la persona o il cane, e la corda dell'arco era tesa, quindi non si venga a parlare di errore. Un i--d..io..ta, probabilmente un frustrato nella vita che si esalta in certe situazioni.
RV50 2 sett fa su tio
Io non voglio ne giudicare ne condannare la persona che ha ferito l'anziano ma certamente posso affermare ; dall'intervista fatta all'anziano; che se non voleva essere denunciato non avrebbe cercato di soccorrerlo chiedendogli se poteva aiutarlo
Aka05 2 sett fa su tio
Quindi il Canton Lucerna ha la sua foresta di Sherwood, dove i novelli Robin Hood possono allenarsi apparentemente senza conseguenze…. Ma bene..
skypuma 2 sett fa su tio
come commentato nell'articolo del taxista ucciso! Come si fa a lasciare in libertà una persona che ne ha quasi ucciso un'altra! in quel modo poi! La si tiene dentro almeno fin quando non siano chiare le circostanze! Se poi sia "solo" un incidente, qualche giorno in prigione gli darà il tampo per riflettere sulla grande ca...ta fatta!
dan007 2 sett fa su tio
? Errore oppure un pazzo
NOTIZIE PIÙ LETTE