Immobili
Veicoli
keystone
FRANCIA
09.10.2021 - 09:150

Quattro incriminati per associazione terroristica

Arrestati martedì, avevano pianificato azioni violente

I soggetti sono vicini a Rémy Daillet, accusato di complicità nell'organizzazione del rapimento di Mia Montemaggi

PARIGI - Quattro persone vicine a Rémy Daillet, personaggio molto noto negli ambienti complottisti di estrema destra, sono state incriminate ieri a Parigi per "associazione terroristica" con l'accusa di aver pianificato azioni violente: è quanto si apprende da fonti giudiziarie. I quattro, di età compresa tra 43 e 69 anni, erano stati arrestati martedì.

Daillet, che da diversi anni vive in Malaysia, è accusato di complicità nell'organizzazione del rapimento di Mia Montemaggi, la bimba francese di otto anni sparita dal domicilio della nonna lo scorso aprile e ritrovata pochi giorni dopo in Svizzera, nel comune di Sainte-Croix (VD).

Secondo alcune testimonianze l'uomo sarebbe "il principale animatore del 'movimento'" vicino ai "survivalisti", un gruppo che sostiene di prepararsi ad eventi catastrofici come esplosioni nucleari, guerre o pandemie. Nel caso del gruppo coinvolto nel rapimento di Mia, ai sequestratori erano state trovate armi ed esplosivi. Nelle loro intenzioni ci sarebbero stati attentati contro uffici pubblici e un centro vaccinale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 17:25:06 | 91.208.130.89