BREAKING NEWS
Cassis: «Tutta la Svizzera è vicina al Ticino»
Keystone (archivio)
FRIBURGO
25.03.2020 - 17:420

Dipendente furbetto: simulò una rapina per coprire il suo furto

La scorsa estate l'impiegato di un hotel aveva dichiarato di esser stato minacciato da un malvivente.

In verità l'ammanco in cassa era stato provocato da un furto compiuto da lui e da un complice. Entrambi sono stati denunciati.

FRIBURGO - La rapina aveva suscitato clamore nella regione la scorsa estate, senza contare il notevole dispiegamento di forze di polizia. Ma le minacce con coltello per appropriarsi i ricavi - decine di migliaia di franchi - di un hotel a Gruyères (FR) in realtà sono una storia inventata per celare un furto.

Siamo il 16 agosto nell'idillica località medievale delle Prealpi friburghesi, quando un impiegato dell'albergo allerta le forze dell'ordine per denunciare l'atto criminale. Il presunto delinquente se la sarebbe data a gambe.

L'impiegato, di nazionalità svizzera, e un suo complice, francese, in realtà hanno inventato tutto, indica oggi la polizia cantonale in una nota, a indagini concluse. I due, che saranno denunciati al ministero pubblico, intendevano così mascherare il furto da loro commesso il giorno prima. Lo hanno confessato loro stessi, indica il comunicato. Una parte del bottino è stata ritrovata e sequestrata.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-30 16:17:33 | 91.208.130.89