BERNA
18.11.2013 - 17:040
Aggiornamento : 21.11.2014 - 22:59

Tablet/smartphone, necessaria svolta ecologica nel settore

BERNA - È necessario aumentare la durata di vita di smartphone, tablet e pc portatili facendo in modo che il mercato offra componenti interscambiabili per facilitare le riparazioni e gli ammodernamenti. È quanto chiedono i Verdi in alcuni interventi parlamentari, nei quali si auspica una maggiore consapevolezza per l'ambiente e il rispetto dei diritti umani nella produzione di marchingegni elettronici, quale contraltare della cultura "usa e getta" attualmente imperante.

Per la consigliera nazionale Adèle Thorens (VD) si tratta di un cambiamento di paradigma da realizzare assieme ai grandi fabbricanti, affinché i consumatori abbiano effettivamente libertà di scelta nell'acquisto di prodotti elettronici, come tablet e i telefonici di ultima generazione, il cui consumo è letteralmente esploso negli ultimi anni.

Stando alla deputata ecologista, che ha citato un recente sondaggio di Comparis.ch, il 58% degli Svizzeri ha uno smartphone con accesso al web, mentre il 27% possiede un tablet. Inoltre, il 78% dei sondati ha detto di avere sia un tablet che uno smartphone, ha affermato la Thorens, ricordando come questi apparecchi vengono inoltre cambiati abbastanza spesso, sia perché cambia il software, sia perché si rompono e i pezzi di ricambio costano caro.

Tenuto conto del forte impatto ambientale e sociale generato dalla fabbricazione di questi manufatti, specie nei paesi in via di sviluppo ricchi di metalli preziosi necessari per la realizzazione di componenti, e della breve durata di vita, per l'ecologista è indispensabile che la politica ponga dei paletti subito per evitare di dover intervenire quando gli adeguamenti rischiano di essere troppo costosi.

Stando al suo collega di partito Balthasar Glättli (ZH), i due postulati e le due mozioni che gli ecologisti inoltreranno al Nazionale in dicembre, si pongono come obiettivo di innalzare l'eco compatibilità degli apparecchi elettronici - per esempio agendo a livello di efficienza energetica e allungandone la durata di vita - facendo anche in modo che la Confederazione, nei suoi acquisti, tenga conto del rispetto dei diritti umani.

In merito alla durata di vita di pc, tablet e smartphone, diversi oratori hanno criticato alcuni produttori che vanno per la maggiore, colpevoli di lanciare sul mercato gadget praticamente impossibili da riparare in caso di guasto o incidente, a meno che non si sia disposti a spendere un occhio della testa.



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-31 03:17:07 | 91.208.130.89