Cerca e trova immobili

SVIZZERACassis incontra il direttore dell'AIEA: «La sicurezza degli impianti nucleari è fondamentale»

12.06.24 - 16:03
Il consigliere federale sostiene il lavoro dell'agenzia in Ucraina.
Rafael MarianoGrossi "X"
Fonte DFAE
Cassis incontra il direttore dell'AIEA: «La sicurezza degli impianti nucleari è fondamentale»
Il consigliere federale sostiene il lavoro dell'agenzia in Ucraina.

BERNA - Il 12 giugno 2024 il consigliere federale Ignazio Cassis ha ricevuto a Berna il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) Rafael Mariano Grossi.

«Il colloquio - spiega in una nota il DFAE - si è incentrato sulla sicurezza degli impianti nucleari ucraini e sul sostegno della Svizzera al lavoro dell’AIEA in Ucraina. L’incontro fa parte di una serie di dialoghi ad alto livello con l’AIEA e sottolinea l’importanza che la Svizzera attribuisce alla sicurezza nucleare e all’Agenzia nel suo complesso, in particolare nel contesto della guerra contro l’Ucraina».

Il consigliere federale Ignazio Cassis «ha ringraziato il direttore generale dell’AIEA Grossi per il suo impegno a tutela della sicurezza nucleare in Ucraina in una situazione molto difficile. Le missioni dell’AIEA sono presenti in tutte le centrali nucleari ucraine e a Chernobyl e rendono pubbliche informazioni fondamentali sulle condizioni degli impianti. La Svizzera sostiene pienamente e coerentemente queste missioni nonché i sette pilastri della sicurezza e della protezione nucleare e i cinque principi per la protezione della centrale nucleare di Zaporizhzhya elaborati dall’AIEA. Nel maggio del 2023 ha già facilitato la presentazione dei cinque principi da parte del direttore generale dell’AIEA al Consiglio di sicurezza dell’ONU sotto la presidenza del consigliere federale Cassis. Ha inoltre già fornito all’Ucraina sostegno materiale».

Il colloquio ha riguardato non solo la situazione in Ucraina ma anche «gli sviluppi in Medio Oriente e la conferenza di alto livello sulla pace in Ucraina che affronterà il tema della sicurezza nucleare. La visita del direttore generale dell’AIEA è anche un riconoscimento dell’impegno della Svizzera all’interno di questa Agenzia. Il nostro Paese è uno dei suoi membri fondatori e attribuisce grande importanza al suo lavoro. In linea con la Strategia di controllo degli armamenti e di disarmo 2022–2025 del Consiglio federale, la Svizzera si adopera per rafforzare l’AIEA».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE