Cerca e trova immobili

SVIZZERAGilles Marchand lascia la guida della SSR

18.01.24 - 10:58
La nuova Direzione generale dovrà essere operativa al più tardi all'inizio del 2025.
SRG/Thomas Plain
Fonte Ots
Gilles Marchand lascia la guida della SSR
La nuova Direzione generale dovrà essere operativa al più tardi all'inizio del 2025.

BERNA - Il direttore generale della Società svizzera di radiodiffusione (SSR) Gilles Marchand lascerà anticipatamente l'incarico: al più tardi a inizio 2025 l'azienda vuole avere una nuova direzione generale. Marchand avrebbe dovuto restare in carica a inizio 2027.

Il Consiglio d'amministrazione della SSR, rappresentato dal presidente Jean-Michel Cina, ha annunciato insieme al direttore generale Gilles Marchand l'inizio a breve del processo di successione per la guida della SSR. La SSR intende in questo modo prepararsi alle scadenze politiche che la attendono nel 2026 con l'iniziativa «200 franchi bastano!» e nel 2027 con la negoziazione della nuova Concessione.

«Le grandi sfide che attendono la SSR nei prossimi cinque anni - ha dichiarato Cina - devono essere affrontate con sufficiente anticipo da una direzione generale che si dedichi a questo anima e corpo e per un lungo periodo. Abbiamo quindi deciso di comune accordo di anticipare la sostituzione del direttore generale. Desidero ringraziare calorosamente Gilles Marchand per l'instancabile dedizione a favore del servizio pubblico e per aver espresso la volontà di continuare a impegnarsi a fondo per la SSR fino al momento del definitivo passaggio di consegne».

Definizione delle misure relative all'iniziativa "200 franchi bastano!" - Il calendario strategico e politico che attende la SSR è ormai chiaro. Dopo la fase di consultazione, che si concluderà nel gennaio 2024, il Consiglio federale definirà le sue misure relative all'iniziativa "200 franchi bastano!" nel giugno del 2024. Il Parlamento esaminerà in seguito l'iniziativa e la posizione del Consiglio federale nel 2025, mentre la votazione popolare è prevista per il 2026. Il 2027 sarà poi l'anno dei negoziati per la nuova Concessione SSR, che sarà approvata nel 2028. Nel corso di questo lungo periodo la SSR deve poter contare su una Direzione generale stabile e attiva sul lungo periodo.

Nel 2025 una nuova direzione generale - Gilles Marchand avrebbe dovuto restare in carica fino al raggiungimento del 65° anno di età, a inizio 2027. Questo avrebbe implicato tuttavia un processo di successione nel 2026, in pieno periodo di votazione. Considerato questo scenario, il Consiglio d'amministrazione e il Direttore generale hanno deciso di comune accordo di anticipare il processo, affinché già a inizio 2025 sia pronta a entrare in funzione una nuova direzione generale. Il posto di direttrice o direttore generale sarà quindi messo a concorso in tempi brevi. Il processo sarà condotto dal Comitato Personale del Consiglio d'amministrazione, sotto la presidenza di Jean-Michel Cina.

«Si tratta della migliore decisione possibile nell'interesse dell'azienda - ha detto Gilles Marchand -. La SSR deve prepararsi a un nuovo ciclo caratterizzato dalla votazione sull'iniziativa, dai negoziati per la nuova Concessione SSR e dello sviluppo di un nuovo piano finanziario a medio termine».

Gilles Marchand è stato dapprima direttore di TSR (2001-2009) e in seguito alla convergenza, di cui è stato uno dei fautori, di RTS (2010-2017). Dal 2017 è direttore generale della SSR. Questo periodo è stato marcato in particolare dal rifiuto dell'iniziativa "No Billag" da parte di oltre il 70% nel 2018, nonché dalla profonda trasformazione digitale del servizio pubblico audiovisivo e da investimenti sempre più massicci in produzioni svizzere (film, serie e documentari) accompagnati dall'introduzione della piattaforma streaming nazionale Play Suisse.

Si cerca un sostituto - Su incarico del Consiglio d'amministrazione e con il suo pieno sostegno, Gilles Marchand continuerà a dirigere la SSR fino all'entrata in funzione della persona che lo sostituirà e porterà avanti l'attuazione dei progetti in corso.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Alessandria 2 mesi fa su tio
Panico totale nell'organo di propagazione del modello Cina.

Blobloblo 2 mesi fa su tio
Meno uno!!!

PanDan 2 mesi fa su tio
Ma TIO, perché non avete messo l'"articolo" in prima pagina??? Cmq, toccatemi tutto ma non... il mio Cash! chiara dimostrazione di chi sia il personaggio! che bello anche la Svizzera ha il suo Schettino

francox 2 mesi fa su tio
Gli pagheremo un paracadute di lapislazzuli.

Gufo1 2 mesi fa su tio
Quando la nave affonda...

Pablovan 2 mesi fa su tio
Bravo, buon inizio.
NOTIZIE PIÙ LETTE