Cerca e trova immobili
I talebani vietano l'eroina e si affaccia in Svizzera lo spettro della "droga zombie"

ZURIGOI talebani vietano l'eroina e si affaccia in Svizzera lo spettro della "droga zombie"

12.08.23 - 08:06
Gli oppioidi come il fentanyl o la xilazina potrebbero conquistare il mercato europeo. Ma ci sono indicatori che fanno ben sperare.
Screenshot video
Fonte 20minuten/gux
I talebani vietano l'eroina e si affaccia in Svizzera lo spettro della "droga zombie"
Gli oppioidi come il fentanyl o la xilazina potrebbero conquistare il mercato europeo. Ma ci sono indicatori che fanno ben sperare.

ZURIGO - Mai prima d'ora così tante droghe sono state prodotte in Europa o contrabbandate attraverso l'Europa, almeno stando al rapporto annuale dell'Agenzia europea delle droghe (EMCDDA).

Dal 2024, però, si affaccia il rischio di una carenza di eroina, e con essa uno scenario tutt'altro che positivo: tra i tossicodipendenti sembra crescere la ricerca di oppioidi sintetici come il fentanyl o la xilazina. Quest'ultimo, miscelato con il fentanyl, negli USA è ormai una piaga da anni. Tra le strade di città come San Francisco e Filadelfia il consumo del potente mix (chiamato anche "droga zombie" o "Tranq") è diventato epidemico. E inizia a prendere piede anche nel Vecchio Continente.

Talebani e carenza di eroina
Al momento la diffusione in Europa non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella negli Stati Uniti. Tuttavia, molto dipende dagli sviluppi in Afghanistan: quasi tutta l'eroina disponibile in Europa probabilmente proviene da lì.

Da quando hanno preso il potere, i talebani hanno annunciato che il raccolto di papaveri del 2022 sarà l'ultimo legale (stiamo parlando di circa 6.200 tonnellate di oppio). La coltivazione di papaveri da oppio, la produzione di oppio ed eroina, così come il contrabbando, sono stati proibiti e i talebani stanno distruggendo molti dei campi utilizzati in tal senso.

Quando i talebani hanno vietato la produzione di eroina, già nel 2000, il raccolto e l'esportazione sono crollati. In molti paesi europei il prezzo della sostanza è aumentato mentre la sua purezza è diminuita.

Quello che è successo in Estonia all'epoca è ciò che ora temono gli esperti: il fentanyl, a basso costo, è andato a sostituire la droga diventata meno reperibile. Conseguenza? Per anni ha causato il più alto tasso di overdose mortali in tutta Europa. Ad oggi il piccolo stato non ha ancora completamente sotto controllo la crisi degli oppioidi.

La "droga zombie" arrivata in Europa dagli Stati Uniti
C'è poi la xilazina, che si sta attualmente diffondendo negli Stati Uniti. Il farmaco è spesso mescolato con fentanyl senza che i consumatori lo sappiano. Il timore è che se l'Europa dovesse esaurire l'eroina talebana, anche il consumo di oppiacei aumenterà rapidamente. La "droga zombie", già identificata in Lettonia e nel Regno Unito, si sta facendo strada nel resto d'Europa, Svizzera compresa.

Tuttavia, ci sono indicatori che fanno ben sperare. «Già nel 2001 in Australia, e attorno al 2010 in Svizzera, si è registrata una carenza di eroina», afferma Frank Zobel, vicedirettore di "Dipendenze Svizzera". «Come conseguenza alcuni eroinomani ne avevano ridotto l'uso entrando in terapia sostitutiva. Nel breve periodo insomma la situazione non è peggiorata molto e per alcune persone è addirittura migliorata».

Questa è la grande differenza rispetto agli Stati Uniti, che non hanno una rete così ampia di centri specializzati per la cura e il trattamento di queste dipendenze.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Dario Lampa 10 mesi fa su tio
Quasi comico che i Talebani al potere e gli oppioidi sintetici abbiano un origine comune. Grazie, Stati Uniti, per il vostro contributo sulla piazza mondiale.

angelina 10 mesi fa su tio
tale bani, il can - cro del pianeta

Fabvan 10 mesi fa su tio
Se si vuole salvaguardare la salute della gente si inizi a fare produzione pulita in Svizzera... Ma non accade perché alle ditte farmaceutiche è più redditizia la variante sintetica pericolosa. È possibile che gli stessi discorsi vanno avanti da oltre 40 anni? Quanto ci vuole per capirlo? Qualsiasi alternativa proposta è più pericolosa dell'eroina pura non tagliata. È un dato di fatto.

Pianeta Terra 10 mesi fa su tio
Ma si togliamo un po’ di tossici dalle strade. Pulizia , via gente che manteniamo!!! Esseri inutili !!! E sensibilizzazione di massa ai giovani!!

Dex 10 mesi fa su tio
Inizia lo spaccio legale.

Core_88 10 mesi fa su tio
Fiiko 😍

Redevils90 10 mesi fa su tio
Purtroppo non potete disintossicare mettendo sul mercato materiale sintetico, vi ricordo che è mille volte meglio l'eroina che il fentanyl, credo che questa scelta non sia stata decisa dagli stessi talebani ma qualcuno dell'occidente che glielo ha imposto per altri interessi! Se un giovane per diversi motivi dovesse scegliere questa strada avrà 1000 probabilità in meno di rimanere in vita a 30anni.

Elisa_S 10 mesi fa su tio
Risposta a Redevils90
E quindi cosa vorresti fare legalizzare o eroina ? Qualsiasi dipendenza a droghe come eroina e pericolosa perché in tutti i casi le persone sono sempre zombie dentro, solo che fuori si vede meno. La disintossicazione va fatta sotto controllo medico e di certo non con queste sostanze ma con altre droghe sintetiche. L unico modo per interrompere il filo della droga e la prevenzione estrema e soprattutto nel momento giusto. E magari introdurre anche la disintossicazione forzata (sotto controllo medico) per questi poveri ragazzi in strada.

Redevils90 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Scusami ma il mondo di cui stai parlando è lo stesso? No perché secondo me non ti è tanto chiaro di quanti tossicodipendenti esistono in questo mondo e quanti lo diventano, nella ricca Svizzera degli anni 80 come si è visto non era possibile risolvere un problema del genere e non lo è tutt'ora, i costi sanitari esplederebbero, li paghi tu? Purtroppo è una realtà irrisolvibile e magari bisogna farsene una ragione e piuttosto che lasciarli morire con una droga 1000 volte più tossica preferirei che si faccesero di papapavero trattato!

Elisa_S 10 mesi fa su tio
Risposta a Redevils90
I costi sanitari sono già esplosi per altri motivi . Non penso che la percentuale di tossicodipendenti sia così elevata da causare un secondo boom dei costi sanitari. E Si gli stati che se possono permetterselo dovrebbero dapprima creare la base legale che permetta almeno alle famiglie di obbligare a disintossicarsi (come per l incapacità di discernimento). Se ci fosse una legge che permettesse l intervento coatto subito si potrebbero evitare molte discese nell' inferno della droga. Negli anni 80 era un altra situazione sotto molti aspetti. A Zurigo erano intervenuti a Platz spitz dopo quanto tempo ? Sono intervenuti tardi ma e servito. Chi prende queste droghe zombie non sa nemmeno cosa prende, e talmente disconnesso che non chiede nemmeno perché accanto a lui ci sono persone deturpate. Bisogna fare pulizia, portare via e curare. Altre soluzioni correttive non c'è ne sono. Hanno un costo, che comunque immagino si possano trovare soluzioni con costi contenitivi, ma ne vale la pena. Non e che per disintossicarsi li mandi in clinica privata. Una volta disintossicati puoi iniziare a comunicare

Elisa_S 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Volevo dire Zurigo Platzspitz e Letten (intervento pianificato e riuscito)

Redevils90 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
La fai molto semplice ma ti ripeto che la realtà non è questa! Nonostante una repressione ben manovrata ci saranno sempre delle ricadute, il business della droga è un mercato molto ampio e cospicuo, non si fermerà mai! Inoltre la droga è spesso facilmente accessibile e disponibile in molte comunità, il traffico di droga a livello internazionale è un problema persistente nonostante gli sforzi per contenerlo, in più ci sono altri fattori psicologici, sociali e fisici che possono condizionare una persona, Non sarà di certo la repressione a elininare Il problema! In Svizzera i giovani hanno un livello di scuola più alto della media (paragonando il resto del mondo) e nonostante le conoscenze e le informazioni Zurigo si trova tra le prime città del mondo per consumo di cocaina, facciamo repressione anche a dottori, avvocati e banchieri che ne fanno uso?

Elisa_S 10 mesi fa su tio
Risposta a Redevils90
Il modello Svizzero ha avuto i suoi frutti almeno per i consumatori di droga da strada. Prevenzione (da migliorare perché l età e cambiata) e impedire il peggio convincendo (direttamente) a disintossicarsi a spese della confederazione (trattamento riconosciuto dalla CM). Dei ricchi sniffoni francamente me ne importa meno. Mi stanno a cuore solo questi poveri ragazzi caduti nel vuoto che devono essere ripescati con la forza e aiutati come Zurigo ha già fatto a Letten anni fa. Unica differenza l obbligo di trattamento riconoscendo per questi casi il principio di mancanza di discernimento. Affiancata ad una prevenzione più precoce.

Redevils90 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Da quanto ho appurato non credo che hai appreso bene come si siano svolti i fatti alla Platzspitz. la Svizzera ha optato per una politica sulle droghe socialmente sostenibile, con la distribuzione controllata di eroina. Inizialmente aspramente criticata, questa strategia è poi assurta a modello internazional e non in modo repressivo, quest'ultimo non funzionò! Magari oggi potrebbero fare la medesima cosa con il Fentanyl!

Elisa_S 10 mesi fa su tio
Risposta a Redevils90
Ci sono state due fasi a Zurigo. Dopo k invasione del Letten (dopo chiusura Platzspitz) hanno iniziato a distribuire eroina MEDICA con lo scopo di eliminare nel tempo le gravi dipendenza. Nessuno parla di repressione caso mai di Prevenzione. La terapia medica e l'unica opzione per uscirne. Da come tu ragioni sembra che bisognerebbe legalizzarla pur di non rischiare di assumere Fentamyl...

Redevils90 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Scusami? Rileggi bene le tue prime risposte per quanto riguarda la repressione estrema. Io non sono a favore della legalizzazione ma sicuramente a una vendita controllata dell'eroina e a differenza tua sono contro alle droghe sintetiche, che fanno il doppio del male!

FaNaGhiGarii 10 mesi fa su tio
Che i genitori guardino più yutubi video di personaggi come Paolo Crepet, per crescere dei giovani che hanno migliori prospettive per la propria vita. E quindi sarà molto più probabile che evitano queste sostanze...

Capra 10 mesi fa su tio
Per una volta (la prima), li ammiro!

Elisa_S 10 mesi fa su tio
Scusate ma l idea dei talebani di distruggere piantagioni destinate alla produzione di materia prima per droga non e sbagliata...non è colpa loro se poi qualcuno propone alternative. L eroina non dovrebbe e non sarebbe mai dovuta esistere. Alla gogna vanno messi i produttori di droghe alternative o medicamenti da mercato nero

LoveYourCountry 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Pienamente d’accordo!! Adesso saltano fuori gli interessi degli americani in Afganistan.. diciamo che almeno una decisione sensata i talebani l’hanno fatta..

Undertaker79 10 mesi fa su tio
Stessi effetti della Krokodil che è molti anni che gira e oggi i media si svegliano solo perchè hanno cambiato nome e alcuni ingredienti in America?? Eh, sempre quando salta fuori qualcosa in certe parti del mondo si fanno gli articoli.... ahahahahah

navy 10 mesi fa su tio
Ricordo Platz Spitz a Zurigo negli anni ottanta……a vent’anni o comunque in età e momenti di vulnerabilità, è facile cascare in questa m e r d a…..Ho avuto amici e familiari finiti al cimitero e ciò mi ha tenuto a debita distanza di tutte le droghe. Ieri c’era la cocaina, l’eroina. Oggi farmaci “derivati” più economici e più letali che mai. Nato alla fine degli anni 60, con orgoglio dico non aver mai neppure provato uno spinello. Alla larga di tutto quello che sballa da subito. Sesso a parte!

Elisa_S 10 mesi fa su tio
Risposta a navy
Purtroppo non si fa abbastanza prevenzione i si mira a fasce di età sbagliate. Già da bambini devono essere informati. E non c e migliore prevenzione di fare vedere il prima e il dopo o fare testimoniare chi ci e caduto dentro. Servono immagini forti da impregnare nel cervello già in fase di sviluppo. A mio avviso la prevenzione nella fascia di età adolescenziale e poco efficace (troppo tardi)

navy 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
Condivido totalmente.

Lello 10 mesi fa su tio
Risposta a Elisa_S
è quello che dovrebbero fare i genitori,ma purtroppo alcuni hanno di meglio da fare

Suissefarmer 10 mesi fa su tio
Risposta a Lello
capisci che se lo fanno i genitori passano per essere i rompi della situazione? meglio farlo nelle scuole, magari portandoli a mendrisio da gente che ci è rimasta molto male. così vedrai che funzionerà sicuramente

OrsoTI 10 mesi fa su tio
Ma dico…. Perche uno dovrebbe usarla sapendo cosa fa !!

Pensopositivo 10 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Lo stesso dicasi per il consumo esagerato di alcool ,psicofarmaci , sigarette e alimentazione spazzatura...dico io.

Signore 10 mesi fa su tio
Ragazze, ragazzi, mi raccomando: girate alla larg a dall'infer no!

Fulisca 10 mesi fa su tio
America.. Afghanistan.. oppio... mmm, i dubbi sorgono spontanei, le domande diventano retoriche.

Van H 10 mesi fa su tio
Risposta a Fulisca
eh si..
NOTIZIE PIÙ LETTE