Cerca e trova immobili

ZURIGODopo il test questa città ha detto stop ai monopattini

06.02.23 - 21:30
Critiche, scarso utilizzo e inciviltà dietro la decisione di concludere l'esperimento. Le aziende coinvolte: «I giovani apprezzavano»
Depositphotos (Goodluz)
Dopo il test questa città ha detto stop ai monopattini
Critiche, scarso utilizzo e inciviltà dietro la decisione di concludere l'esperimento. Le aziende coinvolte: «I giovani apprezzavano»

ZURIGO - Chi volesse usare uno dei 250 monopattini elettrici che fiancheggiano strade, piazze e marciapiedi di Wetzikon, seconda città dell'Oberland zurighese, deve fare in fretta.

Dopo otto mesi di test, il Municipio ha deciso di mettere la parola fine al test con gli e-scooter. I veicoli fornitori dalle compagnie "Lime" e "Voi" saranno tollerati solo questo mese, dopodiché saranno fatti sparire.

«Si tratta del primo caso in Svizzera in cui la popolazione prima e il Governo locale poi rinunciano alla nostra offerta», afferma sulla NZZ Lukas Windler, di Lime.

Marciapiedi bloccati

Da quando sono comparsi in Svizzera nel 2018, gli scooter elettrici a noleggio hanno iniziato pian piano a diffondersi nelle strade di molte città. Attivabili dal cellulare, sono particolarmente apprezzati dai giovani e dai pendolari. Alcuni li riconoscono come mezzo di trasporto del futuro, pezzi del puzzle di un piano più ampio per indirizzare il traffico verso nuove direzioni.

Tuttavia questo veicolo non sembra essere stato particolarmente apprezzato nella cittadina zurighese. Il sindaco di Wetziker, Pascal Bassu, spiega perché: «Ci abbiamo provato. E abbiamo stabilito che non rilasceremo altre concessioni dopo questa fase di test». In parte hanno deciso i cittadini, chiamati a rispondere sull'utilità di questi veicoli. Delle 1.567 persone intervistate, oltre il 77% ha dichiarato di non aver mai utilizzato uno di questi monopattini elettrici. Chi lo ha fatto ha ammesso di averli usati principalmente per curiosità.

La conclusione: «La necessità non ha prevalso sul fastidio». A disturbare la popolazione, principalmente il fatto che questi veicoli fossero parcheggiati in modo errato o lasciati in giro, ostruendo il passaggio sui marciapiedi.

7000 persone hanno approfittato dell'offerta

I fornitori sono rammaricati. Per loro i risultati del sondaggio sono certamente deludenti, ma davano qualche speranza per il futuro. «Abbiamo ricevuto molti incoraggiamenti dai giovani di Wetzikon che sono aperti a forme di mobilità diverse dall'auto», ha aggiunto Windler.

Anche Voi ritiene che l'esperimento sia stato un successo. «Il sondaggio dimostra che coloro che utilizzano gli e-scooter li considerano un'utile alternativa ad altri mezzi di trasporto», precisa l'amministratore delegato Katharina Schlittler.

Analizzando i dati d'utilizzo, l'esperimento in realtà non sembra andato così male. Secondo la Città, più di 7.000 persone hanno usufruito dei monopattini durante gli otto mesi di test, percorrendo 67.000 chilometri. Wetzikon ha circa 25.000 abitanti. Per fare un confronto: lo scorso anno a Zurigo circa 52.000 persone hanno utilizzato uno e-scooter del provider Voi.

Una città automobilistica

L'idea dell'esperimento risale al febbraio 2022. Ci si potrebbe chiedere se il Municipio non abbia valutato male il tipo di popolazione, visto che Wetzikon può certamente essere descritta come una città automobilistica. Nel 2022 c'erano circa 520 autovetture ogni 1000 abitanti. Più di un abitante su due, insomma, guida un'auto. Per un confronto la città di Zurigo ha 319 auto ogni 1000 abitanti e Winterthur 394.

COMMENTI
 

Nome utente 1 anno fa su tio
basterebbe fare un corso/patente per chi vuole utilizzarli, in modo che può essere ritirato il permesso di usufruirne a chi non rispetta le regole della strada e i suoi utenti

Isone 1 anno fa su tio
Se anche una città rosso-verde come Zurigo si è accorta del reale pericolo che costituiscono questi monopattini elettrici, è tutto dire. Significa che qualche cosa di vero c'è.

Mattiatr 1 anno fa su tio
Risposta a Isone
Difatti non si parla di Zurigo

falco8 1 anno fa su tio
Risposta a Isone
Mi preoccupano di più le biciclette elettriche che sfilano a 50Km/h e oltre sulle strade e sulle piste ciclabili con vecchietti alla guida. I monopattino per legge non può circolare su suolo pubblico se supera i 20Km/h.

Mitch 83 1 anno fa su tio
Non trovo giusto abolirli, ma forse é meglio fare un corso a chi li compra visto che spesso viaggiano sul marciapiede o quando sono sulla strada non rispettano ne il codice stradale ne i semafori...

Mattiatr 1 anno fa su tio
Risposta a Mitch 83
Non sono stati proibiti né comprati da dei privati.

Thinks 1 anno fa su tio
Bene... riprendete a spostarvi in auto e intasate a più non posso le città!

saetta 1 anno fa su tio
Risposta a Thinks
Bene...usufruire dei mezzi pubblici o far andare le gambette, che alla maggior parte della popolazione male non fa

Thinks 1 anno fa su tio
Risposta a saetta
I mezzi pubblici sono un furto, e nelle città dovrebbero essere gratuiti x risolvere gli intasamenti, ma non ci arrivano, e spostarsi x lavoro in città a piedi sono km alla fine della giornata oltre metterci più tempo!

dan007 1 anno fa su tio
Mancanza di civismo troppo e troppo

Gio65 1 anno fa su tio
Divieto più che altro agli over 30 sovrappeso, con barbetta incolta, occhiali da sole e cappellino rap al contrario. Ma sopratutto giù dal ca...o di marciapiede

Thomseb 1 anno fa su tio
Sono spericolati !

Thinks 1 anno fa su tio
Risposta a Thomseb
E quindi quale sarebbe il problema?

Joe_malcantone 1 anno fa su tio
Risposta a Thinks
Quale sarebbe il problema ? Attraversano da un marciapiede all’altro senza verificare se sopraggiunge qualche auto … e tu te lo vedi passare davanti all’improvviso ….. eh si per loro il codice della strada non vale nulla . Poi però se ne metti sotto qualcuno la colpa è dell’ automobilista

Thinks 1 anno fa su tio
Risposta a Joe_malcantone
Se non hanno ancora imparato a stare al mondo, sono loro a rimetterci, purtroppo è come la selezione naturale, o vuoi accompagnarli con la manina a vita? Se poi (come per i pedoni) gli danno precedenza assoluta ed in caso di incidente sono esentati da qualsiasi colpa, prenditela con il cerebroleso che ha cambiato la legge! Ai miei tempi hanno insegnato come attraversare le strade, perché le strade erano per le auto non x i pedoni, e se sbagliavi eri morto e la colpa era solo tua perché non hai fatto attenzione!!

Bionda 1 anno fa su tio
ottima scelta. anche ticino dovrebbero abolireeeeeee

Blobloblo 1 anno fa su tio
Risposta a Bionda
Per te dovrebbero abolire tutto da quanto ho capito?!? Ma stai a casa!!!
NOTIZIE PIÙ LETTE