Cerca e trova immobili

SvizzeraCrisi energetica, Aldi si spegne

08.09.22 - 15:18
Deciso lo spegnimento delle insegne luminose durante la notte
Foto TiPress
Crisi energetica, Aldi si spegne
Deciso lo spegnimento delle insegne luminose durante la notte

SCHWARZENBACH (SG) - Di questi tempi ogni singolo chilowattora conta e così ALDI SUISSE ha deciso - in nome del risparmio energetico - di fare stare al buio le proprie insegne. «Ogni dettagliante spegnerà le proprie insegne luminose dopo l'orario di chiusura e lo spegnimento durerà tutta la notte» rendono noto in un comunicato.

La misura adottata riguarderà anche le centrali, non solo i punti vendita. ««Vogliamo agire attivamente ora per contrastare una possibile carenza», spiega Jérôme Meyer, Country Managing Director di Aldi Suisse.

La compagnia da anni è impegnata nell’ammodernamento della propria infrastruttura, attingendo dall'energia green. «Utilizziamo moderni sistemi combinati di raffreddamento e riscaldamento - spiega Meyer - il calore di scarto generato durante il raffreddamento della merce in inverno viene riutilizzato dagli impianti per riscaldare gli edifici. In estate invece, la tecnologia ecologica degli edifici si occupa della climatizzazione dei punti vendita. Questi sistemi garantiscono un’elevata efficienza energetica nel riscaldamento e nel raffreddamento, contribuendo in modo significativo al risparmio di energia elettrica». 

In tutte le filiali di proprietà dell’azienda «idonee dal punto di vista statico sono stati installati impianti fotovoltaici - riferisce - e sui tetti di oltre 60 filiali, questi sistemi forniscono energia solare pulita per alimentare le sedi. Quest’anno - annuncia - inizierà anche la costruzione di un altro grande impianto fotovoltaico sul tetto del centro di distribuzione presso la sede principale di Schwarzenbach. Questa opera rappresenta un’altra pietra miliare verso l’autosufficienza energetica».

 

 

NOTIZIE PIÙ LETTE