Immobili
Veicoli

FRIBURGOBerset non vuole l'antenna vicino a casa, e Swisscom si ritira

25.08.22 - 14:49
Il progetto di un nuovo impianto a Belfaux (FR) abbandonato per l'opposizione del consigliere federale
20min/Simon Glauser
Berset non vuole l'antenna vicino a casa, e Swisscom si ritira
Il progetto di un nuovo impianto a Belfaux (FR) abbandonato per l'opposizione del consigliere federale
In una lettera al Comune il ministro della salute avrebbe parlato di «effetti nocivi sull'uomo e sugli animali». Le associazioni contro il 5G festeggiano. L'operatore telefonico nega di avere fatto un "favore" al politico

FRIBURGO - A Belfaux, nel canton Friburgo, nel 2018 doveva essere eretta un'antenna di telefonia mobile alta 180 metri, all'epoca ancora conforme allo standard 4G. Ma all'opposizione dei residenti al progetto ha preso parte un cittadino importante, come riportato dal Blick: Alain Berset e diversi familiari hanno presentato una denuncia contro la costruzione.

Il consigliere federale ha persino scritto una lettera al Comune in qualità di privato cittadino, elencando diversi punti contrari al progetto dal suo punto di vista. Oltre all'ubicazione prevista accanto a una scuola e a un asilo nido, ha lamentato anche l'impatto negativo sul paesaggio.

Berset ha espresso preoccupazione per le radiazioni

Secondo i documenti ottenuti da Chantal Blanc, un'oppositrice del 5G, e visionati dal "Blick", Alain Berset ha parlato anche di possibili rischi per la salute. «Le onde elettromagnetiche di origine tecnologica, in particolare quelle emanate dalla tecnologia dei telefoni cellulari, hanno effetti nocivi sull'uomo e sugli animali», si legge nella lettera.

Il dipartimento di Berset è anche responsabile dell'Ufficio federale della sanità pubblica, che stabilisce e monitora i limiti per le radiazioni. Sul suo sito web, tuttavia, l'Ufficio federale della sanità pubblica rassicura il pubblico che i limiti approvati proteggono da livelli di esposizione elevati. Interpellato, il portavoce di Berset, Christian Favre, ha dichiarato che la protezione dalle radiazioni non è stata l'argomento principale di Berset, ma la scelta della posizione dell'antenna. Inoltre, Berset aveva solo sottolineato che «il corretto rispetto delle norme di radiazione è essenziale».

Swisscom ha interrotto il progetto

Comunque sia, l'opposizione all'antenna Belfaux ha avuto successo e Swisscom ha abbandonato il progetto. Questo ha sorpreso l'attivista Blanc: aveva già combattuto contro "decine" di progetti di antenne, ma che Swisscom abbandonasse semplicemente un progetto di costruzione come questo era qualcosa che non aveva «mai sperimentato prima». Ha comunque ringraziato Alain Berset per il suo impegno.

Swisscom ha dichiarato al "Blick" che l'abbandono del progetto non ha nulla a che fare con l'importante contestatore. «Abbiamo cambiato il luogo a causa di un parere negativo dell'Ufficio dei beni culturali», ha dichiarato al giornale la portavoce Alicia Richon. Ma l'azienda ha ammesso che era insolito astenersi dal costruire un'antenna se non «violava le norme di diritto pubblico».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA