Immobili
Veicoli

SVIZZERAProdotti più cari in Svizzera, l'inflazione si fa sentire

19.05.22 - 19:04
Ad aprile l'inflazione ha raggiunto l'apice della crisi finanziaria facendo lievitare il costo di molti beni di consumo.
TiPress
Prodotti più cari in Svizzera, l'inflazione si fa sentire
Ad aprile l'inflazione ha raggiunto l'apice della crisi finanziaria facendo lievitare il costo di molti beni di consumo.

SVIZZERA - La vita in Svizzera è diventata molto più cara: sono aumentati i prezzi di affitti, mutui, mobili, vacanze, Netflix, benzina, gasolio per riscaldamento; lo stesso vale per il caffè, il pane, lo yogurt, il burro e il formaggio, come pure per la frutta e la birra.

In Svizzera l'inflazione è in aumento e il franco svizzero perde valore. Se il tasso d'inflazione è elevato, il potere d'acquisto diminuisce: una spesa di 100 franchi non permette più di riempire il carrello come prima dell'inflazione. Un'inflazione eccessiva può portare a una pericolosa spirale dei prezzi.

Il pericolo dell'inflazione - Il calcolo dell'inflazione si basa su un paniere fittizio di beni, per cui le variazioni di prezzo dell'elettricità e dell'energia hanno un peso maggiore rispetto a quelle dello zucchero o dei francobolli. Nella vita di tutti i giorni, il paniere di beni è diverso per ogni consumatore, a seconda delle sue esigenze e dei suoi consumi.

L'inflazione può portare a una spirale dei prezzi. Prezzi più alti significano che i consumatori possono ottenere meno per i soldi che hanno a disposizione. Questa dinamica porta di conseguenza a chiedere salari più alti per mantenere il loro tenore di vita. Per soddisfare queste richieste, le aziende aumentano i prezzi. Questo crea un circolo vizioso.

Per misurare l'inflazione, l'Ufficio federale di statistica registra l'indice nazionale dei prezzi al consumo. Mostra quanto i beni di consumo in Svizzera stiano diventando più costosi. Tra aprile 2021 e aprile 2022, il tasso d'inflazione si trova in media intorno al 2,5%. Alcuni beni ora costano molto di più: il gasolio da riscaldamento è aumentato di circa il 75,6%, il gas di 39,2% e i pacchetti vacanza all'estero di 20%. Tuttavia, anche alcuni prodotti e servizi sono diventati più economici, come gli agrumi, l'olio d'oliva e i canoni di depurazione.

La Svizzera sopravvive - Il motivo principale dell'aumento dei prezzi è la pandemia di Covid-19 e la guerra in Ucraina. Le catene di approvvigionamento vengono interrotte e i prodotti scarseggiano. Per molte aziende, tuttavia, l'inflazione è anche un'opportunità per aumentare i profitti, afferma Daniel Lampart, economista capo della Confederazione dei Sindacati.

Con un tasso d'inflazione del 2,5%, la Svizzera si trova ancora in una buona posizione. Negli Stati Uniti l'inflazione ha raggiunto il massimo storico dell'8,3%, mentre nell'area dell'Unione Europea la media è del 7,5%. In Germania l'inflazione è salita al 7,4%, nei Paesi Bassi al 9,6%, nella Repubblica Ceca al 14,2% e in Estonia al 19%, secondo i dati degli uffici statistici.

Previsione fino alla fine dell'anno - Secondo l'Istituto svizzero di ricerca sul ciclo economico (KOF) del Politecnico di Zurigo, sono due le ragioni per cui l'inflazione nell'Eurozona è più alta che in Svizzera. La Svizzera pesa meno i prezzi dell'energia e degli alimenti e il franco relativamente forte rispetto all'euro garantisce importazioni più economiche.

Il KOF ipotizza in uno «scenario favorevole» che il prezzo del petrolio si assesti a 100 dollari al barile entro la fine dell'anno e che non vi siano interruzioni nella fornitura di gas naturale. In uno scenario negativo, invece, siamo minacciati da ulteriori riduzioni nell'approvvigionamento e da prezzi ancora più alti per l'energia e gli alimenti.

«L'inflazione rimarrà a un livello elevato nei prossimi mesi e si indebolirà nuovamente verso la fine dell'anno», prevede il KOF. Le previsioni indicano un calo dell'inflazione media per la fine del 2022 a circa 1,9%, mentre entro la fine del 2023 l'inflazione annuale dovrebbe attestarsi intorno allo 0,7%.

COMMENTI
 
Andy 82 1 mese fa su tio
cavolo io sono in invalidità e vedere che o prezzi di tutto continuano a salire e lo stipendio nn cambia, a me personalmente fà un pó paura ma vedremo come andrà....
Fester 1 mese fa su tio
Già prima con 100.- non riempivo il carrello... xD
ceresade36@gmail.com 1 mese fa su tio
Svorsare ? Il cibo che va sprecato butato nella soezzatura di tutti super mercati ? Che neanche gli impiegati lo possono tocare che vergogna con tantta fame in questo mondo 😡Anche qui in Svizzeravnon è che la gente vive come i richi ogni anno andiamo peggio solo certi si la godono e intascano il restro devono sopravvivere e vivere per lavorare Alla fine del mese no rimane niente e adesso anche il mangiare si paga di più Che vergogna un paese come la Svvizera
vulpus 1 mese fa su tio
Perchè che vergogna? Ma perchè qualcuno continua a ritenere la Svizzera il paese del bengodi?Ora abbiamo il rincaro, ma ad est un "esercito" stà spianando una nazione e i suoi abitanti senza ragione alcuna. Ma noi stiamo da ricchi. E poi forse questo rincaro porterà ad un minor spreco di tutto, dagli alimenti all'oggettistica,ai viaggi inutili e via di seguito.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA