Immobili
Veicoli
Keystone
Alain Berset in visita a un centro vaccinale friburghese assieme al medico cantonale aggiunto Christophe Monney.
FRIBURGO
22.12.2021 - 16:420

Due centri di vaccinazione chiudono per mancanza di personale

La decisione presa dal cantone per i centri di Granges-Paccot e Bulle ha fatto scalpore.

«Non è accettabile incoraggiare i friburghesi a farsi vaccinare togliendo loro la possibilità di farlo», tuonano i liberali-radicali. «Sbalordita» dalla decisione «incomprensibile e inaccettabile» anche l'Alleanza del Centro.

FRIBURGO - Il cantone di Friburgo ha deciso di chiudere o limitare l'attività dei suoi centri di vaccinazione di Granges-Paccot e di Bulle durante una buona parte delle feste a causa della mancanza di personale. La disposizione ha fatto scalpore nel cantone.

La decisione che le autorità cantonali motivano con l'affaticamento del personale è stata denunciata dal PLR friburghese e dalla sua sezione giovanile. «Non è accettabile incoraggiare i friburghesi a farsi vaccinare togliendo loro la possibilità di farlo», hanno scritto in un comunicato. Chiedono quindi al Consiglio di Stato di «fare tutto il possibile per continuare la vaccinazione».

L'Alleanza del Centro si è detta «sbalordita». «Questa decisione, in un momento in cui si chiede alla popolazione e all'economia di fare sforzi enormi, è incomprensibile e inaccettabile», ha dichiarato. Il Partito verde liberale (PVL) ha sottolineato la «mancanza di pianificazione e anticipazione», che potrebbe aumentare il sovraccarico ospedaliero.

Nel dettaglio, i centri di vaccinazione di Granges-Paccot, vicino a Friburgo, e Bulle saranno chiusi dal 24 al 27 dicembre e il 31 dicembre. In seguito, Granges-Paccot sarà chiuso anche l'1 e il 2 gennaio e Bulle dall'1 al 4 gennaio.

Tali scelte hanno sorpreso anche l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Tanto più che il cantone di Friburgo beneficia del recente e temporaneo sostegno dell'esercito. «Ma questi rinforzi devono essere addestrati», ha detto Christophe Monney, medico cantonale aggiunto, come riportato oggi da La Liberté.

«Al momento, il tasso di assenteismo è molto alto e abbiamo difficoltà a reclutare personale», ha detto. Monney ha parlato di un grande stato di esaurimento del personale di cui occorre tenere conto.

Il Canton Friburgo ha reagito oggi dichiarando di prevedere 20'000 iniezioni alla settimana da metà gennaio, e che il centro di Granges-Paccot avrebbe aperto il 28 dicembre. La capacità attuale è di quasi 11'600 dosi alla settimana per Granges-Paccot e di 1'600 dosi alla settimana a Bulle.

Squadre mobili saranno organizzate anche nei cinque distretti che non dispongono di un centro cantonale dall'11 gennaio, ha aggiunto. Va anche notato che i bambini di più di 5 anni potranno essere vaccinati dall'8 gennaio al centro Granges-Paccot.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-21 01:22:39 | 91.208.130.85