Immobili
Veicoli
keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GRIGIONI
41 min
Corsa a sposarsi il 22.2.22
Sette matrimoni già prenotati a Coira per quella data. Già tutto esaurito a Zurigo.
SVIZZERA
1 ora
Amori tossici, succede a una persona su due
Violenza fisica, stalkeraggio, offese e degradazioni. La vita di coppia non sempre è rose e fiori.
SVIZZERA
1 ora
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
3 ore
«Non sottovalutate la slitta, indossate un casco»
Secondo uno studio dell'Upi, si raggiunge velocemente una velocità di 45 chilometri all'ora
BASILEA
3 ore
Arma puntata contro un dipendente Manor
L'uomo si era intrufolato nell’edificio prima dell'apertura del negozio. Un sospettato è già stato arrestato.
SVIZZERA
4 ore
«Il nostro parco giochi è il loro spazio vitale»
La Stazione ornitologica svizzera di Sempach invita a prestare attenzione: «Gli sport invernali disturbano la fauna»
SVIZZERA
4 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
SVIZZERA
4 ore
Parità salariale, la Posta è vicina al suo obiettivo
In una società del gruppo sono tuttavia previste delle misure correttive
ARGOVIA
4 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
5 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
SVIZZERA
5 ore
«La Svizzera deve mettere il turbo sul fotovoltaico»
Secondo Greenpeace un maggiore uso del solare ridurrebbe a zero le emissioni di CO2 di trasporti, edifici e industria
BERNA
8 ore
Lotta alla corruzione, la Svizzera perde il podio
Pesano le gravi lacune che la Confederazione presenta in alcuni ambiti.
SVIZZERA
18 ore
Il voucher "per la normalità" non piace a tutti
L'idea: un buono da 200 franchi per ogni svizzero, da spendere in ristoranti e cultura. Ma la politica storce il naso
NEUCHÂTEL
21 ore
Il branco aggredisce una 64enne
Un adolescente e due complici hanno colpito una donna con un sasso per poi rapinarla.
SVIZZERA
28.11.2021 - 17:530

Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni

In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati

BERNA - Oltre che sui tre temi federali, in 10 cantoni d'oltralpe si è votato oggi anche su questioni di carattere locale. Ecco un riepilogo dei principali risultati.

A Ginevra si potrà destituire un consigliere di Stato dal suo incarico a partire dalla prossima legislatura, nel 2023. I votanti hanno infatti accolto con il 56% delle schede un progetto di legge costituzionale elaborato dal governo che consente la rimozione di un membro del Consiglio di Stato. L'oggetto in votazione può essere considerato un'eredità della vicenda Maudet. Sarà possibile "licenziare" un membro del governo in caso di perdita di fiducia o di un grave problema di salute.

Con il 77,9% di consensi gli elettori hanno accolto anche l'altro oggetto in votazione - l'iniziativa cantonale "Per l'abolizione dei vitalizi per i consiglieri di Stato", presentata dal partito dei Verdi liberali (PVL), e il relativo controprogetto adottato dal Gran Consiglio - derivante anch'esso dalla vicenda Maudet.

La proposta accolta oggi, chiedeva che i membri del governo come pure il cancelliere ricevano il 70% del loro ultimo stipendio per un massimo di 24 mesi. Questo allinea i loro benefici a quelli dell'assicurazione di disoccupazione.

L'abbattimento facilitato di orsi, linci, sciacalli e lupi è cosa fatta in Vallese: oggi alle urne i votanti hanno detto sì nella misura del 62,7% all'iniziativa popolare cantonale "Per un canton Vallese senza grandi predatori". L'esito dello scrutinio non ha riservato sorprese.

In realtà l'iniziativa non porterà grossi cambiamenti: il governo ha sottolineato che la maggior parte delle sue richieste sono già ampiamente applicate e per il resto il cantone dispone di un margine di manovra minimo rispetto al diritto federale. Si trattava piuttosto di mandare un chiaro segnale a Berna.

A Zurigo gli elettori hanno accolto la nuova legge cantonale sull'energia, che introduce nuove norme per il trattamento termico degli edifici, con il 62,6% di voti. Attualmente in caso di ristrutturazione, buona parte dei sistemi di riscaldamento a olio o gas vengono sostituiti da un sistema analogo a combustibile fossile. Ciò impedisce al cantone di raggiungere l'obiettivo climatico di riduzione dei gas a effetto serra a zero entro il 2050.

Per questo motivo Governo e Gran Consiglio hanno proposto modifiche alla legge sull'energia che impongano la sostituzione dei sistemi di riscaldamento ricorrendo a tecnologie sostenibili e neutrali dal punto di vista climatico.

Basilea Città ha confermato la sua sensibilità nei confronti degli inquilini: il 53,1% degli elettori ha detto 'sì' all'iniziativa cantonale "Ja zum echten Wohnschutz!" ("Sì alla vera protezione degli alloggi!"). Per gli iniziativisti, bisogna proteggere maggiormente gli inquilini anziani e coloro che non dispongono di molto denaro come pure considerare maggiormente gli aspetti ecologici quando si procede a ristrutturazioni.

A Basilea Campagna dalle urne è uscito un chiaro sì al programma di integrazione della popolazione straniera del cantone approvato dal Gran Consiglio che prevede spese per circa 1,5 milioni di franchi. La proposta è stata accolta dal 58,9% dei votanti. Il programma prevede corsi di tedesco per i migranti, colloqui di benvenuto per i nuovi arrivati di lingua straniera e un sostegno precoce della lingua tedesca per i bambini nel 2022 e 2023. Contro di esso l'UDC ha presentato un referendum.

I votanti del canton Lucerna hanno accolto oggi alle urne con quasi il 65% dei suffragi un credito di circa 177 milioni di franchi destinato alla costruzione di nuovo edificio amministrativo a Emmenbrücke. Si tratta di un ambiente moderno e funzionale che dal 2026 ospiterà circa 1450 dipendenti dell'amministrazione cantonale.

Il 59,3% degli elettori di Obvaldo hanno detto 'sì' oggi alle urne a una modifica della legge sulla salute, accolta all'unanimità dal Gran Consiglio: essa si limita essenzialmente a un allineamento con la legge federale in vigore. Contro di essa l'associazione "Miär stand zäma" ("siamo uniti") ha lanciato un referendum, soprattutto contestando le disposizioni riguardanti le vaccinazioni obbligatorie.

A Neuchatel i votanti hanno detto un 'sì' convinto a un credito di 186 milioni di franchi, di cui 73 milioni a carico del cantone, per la realizzazione della tangenziale est di La Chaux-de-Fonds. La quota dei favorevoli è stata del 77,1%.

Il 68% dei votanti di Sciaffusa ha accolto oggi alle urne la revisione parziale della legge fiscale che vanta due punti principali: gli adattamenti alla legge federale e una flessibilizzazione dell'aliquota d'imposta sui profitti mediante una tassazione supplementare.

I votanti del canton Uri hanno accolto oggi alle urne con il 68,8% di preferenze un credito di 11 milioni di franchi per la costruzione a Schattdorf di un nuovo capannone destinato ad accogliere materiale e macchinari per la manutenzione delle strade cantonali.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 15:49:37 | 91.208.130.85