Immobili
Veicoli
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZUGO
11 min
In polizia per un interrogatorio, si presenta sotto l'effetto di droga
È quanto accaduto martedì a Zugo. Si tratta di un ventenne, che era giunto al volante della sua auto
VAUD
13 min
I vodesi vogliono viaggiare senza pagare
L'iniziativa per il trasporto pubblico gratuito, che ha raccolto più di 17'000 firme, è stata depositata oggi.
SVIZZERA
31 min
Il turismo elvetico tira un sospiro di sollievo
Le facilitazioni per l'entrata in Svizzera decise oggi dal Consiglio federale sono un toccasana per il settore.
SVIZZERA
1 ora
La soddisfazione dei Cantoni
Secondo i direttori della sanità, il Consiglio federale ha tenuto conto della consultazione
SAN GALLO
2 ore
Video pedo-pornografici sui profili (hackerati) di Facebook e Instagram
La polizia di San Gallo denuncia diversi casi e avverte: «Anche i proprietari rischiano di subire azioni legali».
BERNA
3 ore
Quarantena e obbligo del telelavoro fino a fine febbraio
Gli altri provvedimenti provvisoriamente fino a fine marzo
SVIZZERA
3 ore
Nuovo record di contagi e 25 decessi in Svizzera
Scendono i pazienti ospedalizzati a causa del virus, che occupano ora il 7,9% dei posti letto complessivi.
SVIZZERA
3 ore
Ora il pellet costa di più
Il prezzo è aumentato del 20% rispetto allo scorso anno. Il consiglio: «Comprate solo la quantità che vi serve davvero»
LUCERNA
4 ore
Ferroviere morto, le cause restano oscure
A quattro mesi dall'incidente a Emmenbrücke il Sisi ha pubblicato i risultati dell'inchiesta
SVIZZERA
4 ore
Una miocardite che è già un caso
La velocista vodese Sarah Atcho al centro delle polemiche dopo aver raccontato di essersi ammalata dopo il vaccino
SVIZZERA
4 ore
Nelle caserme 300 militi infetti in isolamento
Tutti i contagiati sono sotto sorveglianza medica, ha spiegato il medico in capo dell'Esercito Andreas Stettbacher.
SVIZZERA
5 ore
Se un passeggero è positivo, l'equipaggio Swiss non sarà (più) informato
La procedura sinora adottata non faceva altro che generare insicurezza
SVIZZERA
5 ore
«Come un jackpot a Las Vegas»
Il giornalista ed ex dirigente del ramo Kurt Zimmermann è molto critico sugli aiuti che voteremo il prossimo 13 febbraio
ARGOVIA
5 ore
Scavano per dei lavori di costruzione, trovano un anfiteatro romano
Si tratta del secondo reperto di questo tipo scoperto in canton Argovia.
BERNA
5 ore
Rete Swisscom sotto pressione alle gare del Lauberhorn
Soltanto lo scorso sabato i tifosi hanno consumato in media 584 megabyte a testa
SVIZZERA
7 ore
«Serve un'unità di crisi»
È l'opinione dei due ex membri della Task Force Covid-19 Marcel Salathé e Christian Althaus.
SVIZZERA
7 ore
Salute compromessa dopo il vaccino: «Sono solo stato sfortunato»
Il granconsigliere argoviese Martin Wernli soffre di problemi di salute da quando ha ricevuto la prima dose.
SVIZZERA / AUSTRIA
7 ore
Svizzera muore in un incidente stradale in Tirolo
La donna si trovava di fianco al marito sulla B180, fra Landeck e Pfunds
ZURIGO
7 ore
Il Consiglio federale si asterrà probabilmente da ulteriori misure
Il numero dei contagi è ancora alto, ma gli ospedali stanno reggendo il colpo.
SVIZZERA
7 ore
Trasporti pubblici, in Svizzera prezzi nella media europea
Gli spostamenti tra i centri urbani sono relativamente economici, più costosi quelli dentro un'area metropolitana
GRIGIONI
7 ore
Prolungato l'obbligo della mascherina nelle scuole grigionesi
Indossare sistematicamente la mascherina è uno dei provvedimenti più efficaci di protezione dai contagi.
GRIGIONI
17 ore
Il 2G in pista non ferma gli sciatori
La regola vale nel comprensorio internazionale di Samnaun. E le presenze non mancano
ZURIGO
18 ore
Investì una poliziotta, 11 anni di carcere per un 20enne
L'intenzionalità, nella manovra, ci sarebbe stata, ha stabilito il Tribunale distrettuale zurighese.
SVIZZERA
22 ore
La donazione di organi ha un problema di sicurezza
Chiunque può iscrivere altre persone al registro nazionale di Swisstransplant. Avviata una procedura di accertamento
ZURIGO
22 ore
Il booster funziona bene
Nuovi dati mostrano come la terza dose garantisca tassi di mortalità e ospedalizzazione significativamente inferiori
BASILEA CITTÀ
23 ore
Un'altra lettera sospetta al dipartimento della Sanità di Basilea
L'intervento degli specialisti (bardati di tutto punto) ha escluso la presenza di materiali pericolosi.
BERNA
1 gior
Tifosi senza mascherina, nessun aumento dei contagi
È quanto constatano le autorità sanitarie cantonali di Berna dopo la Coppa del Mondo di sci ad Adelboden
SVIZZERA
15.10.2021 - 18:140

Certificato Covid-19, la ristorazione ha perso il 28% del fatturato

Lo rileva un sondaggio condotto da GastroSuisse dopo l’introduzione dell’obbligo.

Il 75% dei ristoranti lamentano pure un numero crescente di cancellazioni alle prenotazioni. Casimir Pfizer: «Necessarie nuove indennità».

BERNA - Da metà settembre, a causa dell'estensione dell'obbligo del certificato Covid, le attività di ristorazione in Svizzera hanno realizzato in media il 27,6% di fatturato in meno. Lo rileva un sondaggio dell'associazione di categoria GastroSuisse, precisando che il numero di cancellazioni di prenotazioni aumenta.

Regioni rurali più colpite - L'81,3% delle imprese alberghiere e della ristorazione interrogate ha registrato un calo del giro d'affari a causa dell'inasprimento della disposizione relativa all'obbligo del certificato Covid, ha comunicato oggi GastroSuisse. A essere maggiormente colpite sono le aziende che si trovano nelle regioni rurali per le quali la flessione media del fatturato è del 31,5%.

Più cancellazioni - Tre strutture intervistate su quattro hanno anche lamentato un numero crescente di cancellazioni di prenotazioni. Solo il 3,4% delle imprese ha potuto aumentare il giro d'affari nonostante l'obbligo del certificato.

Preoccupa l'inverno - Secondo GastroSuisse, il calo delle temperature, l'ondata di cancellazioni e le riserve esaurite preoccupano molto le aziende. Anche il potenziale di conflitto è percepito come problematico. Quattro imprese su dieci hanno riferito di liti nei loro stabilimenti. Molti ristoratori sperano quindi che l'obbligo del certificato sia presto revocato.

Il presidente di GastroSuisse, Casimir Platzer, citato nel comunicato, afferma che per le imprese seriamente colpite sono urgentemente necessarie nuove indennità per i casi di rigore.

GastroSuisse ha condotto il sondaggio dal 6 all'11 ottobre tra 2337 membri.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 3 mesi fa su tio
Leggendo certi blogger e la capacità di ragionamento che dimostrano inizio a pensare che esistano i miracoli, altrimenti non si spiegherebbe come fanno anche solo ad aprire la porta di casa con l'ausilio di una chiave! Gli manca solo il campanaccio.
emib53 3 mesi fa su tio
@Don Quijote Chi ti apre la porta?
volabas56 3 mesi fa su tio
@emib53 Lui è uno fortunato...il cane apre la sua porta...ovviamente il cane non fa parte di certi blogger.
Don Quijote 3 mesi fa su tio
@emib53 La porta di casa mia è sempre aperta perché non temo niente.
pag 3 mesi fa su tio
pensa che per colpa del covid c'e' gente che ha perso il 50% dei genitori..
Tato50 3 mesi fa su tio
E poi chiudono alle 19 di lunedì per il riposo settimanale di martedì ;-( Piangina !!!!!!!!!!!
vulpus 3 mesi fa su tio
@Tato50 Concordo. Non sono più credibili. Che siano in città o in periferia sono sempre affollatti. La loro inchiesta è comprensibilmente di parte . Basta guardare sulle terrazze e all'interno . Sicuramente non tutte le sere della settimana è festa, ma quello è sempre stato così. Il fine sarà probabilmente per ulteriori richieste di risarcimenti. Una qualche verifica fiscale su incassato e fatture pagate, probabilmente potrebbe far luce sui dubbi.
T-34 3 mesi fa su tio
@Tato50 Sono d'accordo, non se ne può più di questi piangina che fino a ieri facevano il diavolo a quattro per non servire gratis la caraffa d'acqua di rubinetto ai clienti (che alla fine del pasto si ritrovavano comunque spennati grazie ai prezzi da usurai vigenti nel settore della ristorazione) e adesso pretendono che gli stessi cittadini facciano loro l'elemosina. E poi, fino a qualche tempo fa, non erano tutti per il "meno stato", pontificando che l'ente pubblico non deve intromettersi nell'economia privata? Forse che per loro il concetto di "meno stato" significa esclusivamente ottenere vantaggi fiscali e sovvenzioni immeritate a fondo perso? Poi, quando fa comodo, "evviva lo stato!... Stato, dove sei, che ho la bua...?!?". Veramente patetici.
Tato50 3 mesi fa su tio
@T-34 Ahahah, più chiaro di così ;-))
Tato50 3 mesi fa su tio
@vulpus Si vede che non far niente per mesi ma ricevere "il soldo" non ce la fanno a lavorare una settimana intera. Se le entrate fossero realmente calate, per taluni senza dubbio, terrei aperto 7 giorni su 7 ; a meno che durante la giornata vengono consumati tre caffè (vale per i Bar). Chi serve cibo, anche solo una ventina di clienti alla sera, il martedì e anche magari dopo non li vede più perché cercano altrove dove magari, guarda caso, si mangia meglio e si paga meno ;-))
CheBurger 3 mesi fa su tio
Un sondaggio di GastoSuisse forse è un po' di parte... Inoltre si sono sicuramente anche clienti che sono rassicurati dalla richiesta del certificato e magari non andrebbero al ristorante. Vogliamo create ristoranti per vaccinati e ristoranti per non vaccinati/tamponti?
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@CheBurger Mi ricorda una soluzione americana adottata qualche decennio fa, solo che i parametri erano differenti :-(((
Giuggiola83 3 mesi fa su tio
@CheBurger rassicurati da cosa esattamente?
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@Giuggiola83 Mi riferivo al bar o ristorante dedicato a una categoria rispetto all'altra. Il ristorante con scritto ''tu qui non puoi entrare'' non mi ispira molto, ho come la sensazione che si voglia andare avanti inserendo la retromarcia.
fama 3 mesi fa su tio
Personalmente, se un ristoratore non mi chiede il certificato me ne vado subito! Provate a finire all'ospedale poi capirete il perché !!!
Giuggiola83 3 mesi fa su tio
@fama con tutto il rispetto ma mi fa sorridere questa cosa onestamente. per me è il contrario. Sono stato ad un evento pieno di persone, io tamponato. Tutti senza mascherina, io con. e mi chiedono anche "ma perchè non te la togli?" : perche voi potete essere tutti infetti e io non mi voglio ammalare, non capisco ancora perche vi crediate invincibili! Poi al ristorante dai, dove devi solo stare seduto al tuo tavolo... cosa ti fanno gli altri tavoli, vengono a sputarti nel piatto? ma per favore.
fama 3 mesi fa su tio
Ma andate al diavolo! Preferite avere tutti i ristoranti vuoti nel periodo Natalizio? A pianger miseria siete forti eh? Il turismo ha fatto registrare risultati più che ottimi! E i ristoranti perdono sempre soldi .. o i vostri traguardi sono un po' .... alticci ??
Giuggiola83 3 mesi fa su tio
@fama bisogna ammettere che i ristoranti ne hanno risentito di più di altri... i negozi non sono praticamente mai stati chiusi per esempio... i ristoranti invece per mesi e mesi.. inoltre viene chiesto un pass per stare seduto al tavolo con la tua famiglia... non ne capisco proprio il senso. io non sono di parte perchè faccio tutt'altro nella vita ma devo ammettere che lo sc.zzo dei ristoratori lo capisco. poi scusate ma 2 mesi senza entrate... non è che si compensano in un batter d'occhio.. voglio vedere se non ricevete lo stipendio x 3 mesi, se al 4 mese è tutto come prima
Nic 3 mesi fa su tio
Non lamemtatevi va ... vedo ristoranti pieni ! Venerdì scorso volevo riservare per mangiare una pizza a Tenero, ho chiamato alla mattina per riservare per due persone e il ristorante era pieno dipentro e pure fuori !! Un po’ strana la cosa !! No Comment !
C.B. 3 mesi fa su tio
Non c'é gente??? C'é tanto di quel Turismo in giro che ci vuole 1 ora per fare Bellinzona-Locarno!! Sicuro questa gente non vive d'amore e aria!
C.B. 3 mesi fa su tio
Menzogne! Ovunque vai é tutto pieno!! Arredamenti rinnovati, Menú nuovi, personale nuovo!! I soldi ve li siete presi e li avete sfruttati per comprare tutto nuovo!! Basta farsi un giro nel Locarnese e Luganese per vedere che nessuno é morto di fame! Qualche Ristorante é fallito?? No! Quindi tanto gne gne solo per prendere piú soldi!
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@C.B. Mah, quello che frequento io sta ancora aspettando i soldi per la chiusura di inizio anno. Il bello che riceveva comunque l'avs da pagara (con quali soldi, quelli del monnopoli?)
Brontolo pensionato 3 mesi fa su tio
Situazione epidemiologica dati ufficiali cantonali. Stato giornaliero del 15.10.2021 22 Nuove persone positive 9 Totale pazienti ricoverati 1 Totale pazienti in cure intense 0 Deceduti Siamo in piena pandemia, con dati così allarmanti e una situazione sanitaria in estrema urgenza, sanitari sotto pressione è davvero da irresponsabili solo poter pensare di allentare le restrizioni. Lasciate fare agli specialisti, noi poveri mortali non siamo in grado di capire e leggere dati cosi allarmanti e potenzialmente tragici. Pensiero di un amico che ho pensato di condividere.....
Giuggiola83 3 mesi fa su tio
@Brontolo pensionato perdonami ma non ho capito se è ironico o meno.. perchè io i dati che indichi non li vedo come "situazione sanitaria d'estrema emergenza" .. ma forse mi sbaglio
Suissefarmer 3 mesi fa su tio
pronostico, soldi per i tamponi no. ma per colmare il buco si... una vergogna se succede
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@Suissefarmer Ciao, sarebbe bello, mi sa invece che sarà tramponi no e colmare il bugo (sì ma un pochettino). Vedremo che succederà, io personalmente sono attivo a sostegno dei ristoranti che frequento, difatti ho già organizzato qualche cena. Spero di poter aiutare il settore visto che a Berna non lo fa nessuno.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@Mattiatr Mamma mia, ho rileggendo il commento mi sanguinavano gli occhi. Mi sa che mi è partita la mano sul tasto sbagliato un po' troppo spesso ;-))
Princi 3 mesi fa su tio
poveri Svizzeri siamo messi male votiamo no il 28 novembre
Fkevin 3 mesi fa su tio
Votare no = ripresa economica del paese
Blobloblo 3 mesi fa su tio
Oh? Come mai? Tutti i vaccinati che fanno tanto i ganassa non escono a cena? Strano, dopo tutte le restrizioni dovrebbero correre
#JenaPlinsky 3 mesi fa su tio
@Blobloblo Sarà perché il ganasa non vaccinato è già stufo di farsi infilare un tampone nel naso a pagamento ogni volta che vuole uscire a cena o a bere qualcosa…
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@#JenaPlinsky Non credo proprio, chi non si è vaccinato sapeva benissimo a cosa andava incontro, e a una cosa superflua come andare al ristorante può rinunciare, sono gli altri che sono liberi! O no? 😂😂😘
Ala 3 mesi fa su tio
Vedrete quando diventerà più freddo cari ristoratori.... Intanto giù tutti a 90 😝
Meck1970 3 mesi fa su tio
smettetela di lamentarvi. I ristoranti che fanno bene il proprio lavoro, hanno sempre pieno di gente.
Veveve 3 mesi fa su tio
Comunque sono passata davanti al bar dove andavo a bere abitualmente il caffè…ed era vuoto mentre prima non trovavi posto! Sarà un caso ma non credo proprio!!!!
Veveve 3 mesi fa su tio
Io il certificato ce l’ho ma piuttosto che mostrarlo per andare a bere un caffè o mangiare al ristorante me ne sto a casa ( e x la cronaca ci andavo spesso!). Tanto gli amici con i quali sarei andata al ristorante li invito a casa mia…e non cambia nulla!!!😂Mi spiace x i ristoratori ma se non hanno avuto le 🏀⚽️🎾🥎⚾️Per far valere le proprie ragioni ora ne pagano le conseguenze! Io capisco i concerti o gli eventi mega affollati ma al ristorante ti siedi al tavolo con le stesse persone che mangi a casa quindi è assurdo!!!!
Elisa_S 3 mesi fa su tio
@Veveve ...che complicata...allora non andare nemmeno all'estero perchè devi presentare il passaporto....o non prendere il treno perchè devi mostrare biglietto o abbonamento... Tre secondi...il tempo di mostrare certificato ! Nella situazione attuale il covid pass non ha senso ok ...dovrebbe essere introdotto in extremis qualora si rischia il collasso delle strutture sanitarie... Ma non fare la "ganasa" a dire che i ristoratori non hanno avuto il coraggio di obiettare...quanto tu usi come scusa di non avere voglia di mostrare il "covid pass" che possiedi :-) ....vai a dare una mano economicamente ai ristoratori che è meglio !
bledsoe 3 mesi fa su tio
@Veveve Direi che è una pensata da Nobel! Mi sembra assurdo come ci sia gente che pensando di farla agli altri, si mette in difficoltà da sola, quando agli altri non frega un beneamato. Ma tanto meglio : meno gente in giro = più spazio per me!
Veveve 3 mesi fa su tio
@bledsoe Io non penso proprio di farla a nessuno… vivo in una nazione democratica e come tale dovrei avere il diritto di andare al ristorante senza dover rendere conto a nessuno. Così non è me ne frego o me ne sto a casa che problema c’è! Quando toglieranno il certificato riprenderò ad andare come al solito a mangiare dove mi pare e piace!
Veveve 3 mesi fa su tio
@Elisa_S Infatti il treno non penso di averlo mai preso negli ultimi 25 anni! 🤣 Comunque è il principio , viviamo in un paese che dovrebbe essere la patria della democrazia x eccellenza , dove ti fanno votre anche per decidere sulle corna delle mucche e poi non posso andare a bere un caffè liberamente! Ma non esiste proprio! Mi spiace!
lollo68 3 mesi fa su tio
@Elisa_S Non ho visto i ristoratori dimostrare oggi a Lugano! Il tuo ragionamento mi fa sperare per la votazione del 28.11.21: non bisogna essere né discriminati né controllati!
emib53 3 mesi fa su tio
@Veveve Quando andavo a scuola io mi insegnavano che la mia libertà finisce dove inizia quella degli altri. Non è un assoluto egoistico, c'è anche la libertà di chi vuole andare al bar senza prendersi il virus.
seo56 3 mesi fa su tio
Ma va!!! Ovunque vai nessuno ti chiede il Covid Cert e controlli 0…
bledsoe 3 mesi fa su tio
@seo56 Per la verità vedo in romandia controlli con tanto di confronto con il documento, il che mi ha lasciato sorpreso.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 17:06:40 | 91.208.130.86