keystone
Cassis assieme al segretario della SEM Gattiker
SVIZZERA/AFGHANISTAN
27.08.2021 - 08:330

Dfae: a Kabul mancano 15 persone all'appello

Ignazio Cassis «profondamente addolorato» per gli attentati di ieri. Ma l'evacuazione è terminato

BERNA - Il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha presentato tramite un tweet le sue condoglianze per l'attentato di ieri a Kabul, che ha fatto almeno 90 morti fra cui diversi soldati americani. Il consigliere federale si è detto «profondamente addolorato» per il duplice attacco mortale.

«La mia solidarietà e i miei pensieri vanno alle famiglie delle vittime che hanno subito tragiche perdite», si legge nel cinguettio postato nella serata di ieri dal ticinese.

La Svizzera ha terminato martedì la sua operazione di evacuazione dall'Afghanistan, ripiombato nel caos dopo la recente salita al potere dei talebani a seguito del ritiro delle truppe statunitensi. La Confederazione ha fatto uscire dal Paese 292 fra cittadini elvetici e impiegati locali del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Altre 15 persone con legami con la Svizzera, che non hanno potuto o voluto raggiungere l'aeroporto, si trovano ancora sul posto. L'ambasciata elvetica di Islamabad in Pakistan, responsabile dei servizi consolari con l'Afghanistan, è in contatto regolare con loro.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-28 10:48:19 | 91.208.130.86