20 min / Marco Zangger
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
39 min
Caso Mozambico, Credit Suisse alla cassa
L'Istituto elvetico pagherà circa 475 milioni alle autorità americane e britanniche.
SVIZZERA
3 ore
«Sul turismo degli acquisti abbiamo sbagliato»
Berna ha ammesso «parziali carenze» nella gestione delle multe all'inizio della pandemia.
SVIZZERA
6 ore
Vaccino di buon mattino? Potrebbe essere più efficace
Lo dimostra un recente studio condotto dall'Università di Ginevra.
BERNA
6 ore
Alpinista morto sulla Jungfrau
È finito in un crepaccio: il corpo è stato trovato a una profondità di circa 27 metri
LUCERNA
7 ore
Trovato il corpo di un escursionista sul Tannhorn
Si trattava di un 63enne del Canton Berna, dato per disperso. La salma avvistata dalla Rega
SVIZZERA
8 ore
Certificato sulle piste: «Non è l'associazione di categoria che decide»
«È presuntuoso dire già che non ci sarà un obbligo di Covid-pass sulle piste. Sarà il Consiglio federale a decidere».
SVIZZERA
9 ore
Positivi in forte aumento, decessi e ricoveri in calo
Stando all'aggiornamento dell'UFSP, sono due i nuovi decessi avvenuti a causa di un decorso infelice della malattia.
SVIZZERA
9 ore
In Svizzera si scierà senza certificato Covid
Lo ha deciso l'associazione di categoria degli impianti. Sulle funivie sarà invece obbligatoria la mascherina
SVIZZERA
10 ore
Berna autorizza una manifestazione contro il certificato Covid
I promotori si sono impegnati a rispettare un piano di sicurezza. E sconsigliano di prendere parte a proteste abusive
SVIZZERA
10 ore
I ghiacciai perdono ancora terreno, nonostante la neve e l'estate fresca
Nel 2021 hanno perso l'1% del loro volume, come rilevato dall'Accademia svizzera di scienze naturali
SVIZZERA
12 ore
Altre cinque aziende si impegnano per il clima
PostFinance, Autopostale, SSR, Flughafen Zürich e RUAG hanno aderito all'iniziativa energia e clima esemplare
SVIZZERA
13 ore
La paura del black-out riaccende il dibattito sul nucleare
L'esperto: «L'approvvigionamento elettrico deve avere la massima priorità». E le fonti rinnovabili non bastano
SVIZZERA
14 ore
La terza dose è sempre più vicina
Swissmedic dovrebbe approvarla entro la fine di ottobre. Rudolf Hauri: «Meglio non aspettare troppo».
FOTO
SAN GALLO
1 gior
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
1 gior
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
SAN GALLO
1 gior
Anche il sito del Canton San Gallo nel mirino degli hacker
La pagina è stata temporaneamente inaccessibile oggi a causa di un attacco di tipo DDoS.
SVIZZERA
1 gior
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
1 gior
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
LUCERNA
1 gior
La navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni fatica a riprendersi
L'estate 2021 si è chiusa con un +30% rispetto al 2020. Ma risulta ancora in flessione nel confronto con il pre-crisi
SAN GALLO
1 gior
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
1 gior
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
SVIZZERA
05.07.2021 - 09:360
Aggiornamento : 15:49

L'euforia per la Nati ha ridato slancio alla pandemia

Alcuni analisti hanno notato un aumento dei casi nella fascia d'età tra i dieci e i 49 anni.

Thorsten Kurz: «I ritrovi per gli incontri della Nazionale possono aver dato una spinta alla diffusione del virus». Il medico cantonale di Basilea Città: «Non è l'unico motivo».

Fonte Pascal Michel / 20 Minuten
elaborata da Adriano De Neri
Giornalista

BERNA - Le serate di euforia per le vittorie elvetiche a Euro 2020 potrebbero essere state una miccia nella riaccensione della pandemia in Svizzera. L'allarme, già lanciato ieri dal vicepresidente  della task force Covid-19 della Confederazione, Urs Karrer, sembra essere confermato dai dati raccolti da alcuni analisti nella fascia d'età tra i dieci e i 49 anni. 

Tra caroselli e ritrovi in piazze e bar - senza distanziamenti e raramente con la mascherina - il virus avrebbe infatti vita facile. «Secondo una prima valutazione dei dati dopo le partite con Galles, Italia e Turchia - sottolinea l'analista Thorsten Kurz a 20 Minuten - appare subito chiaro che Euro 2020 ha avuto un ruolo per quanto riguarda i contagi».

Aumento tra i dieci e i 49 anni - Per Kurz l'aumento dei casi (vedi grafico) tra i dieci e i 49 anni non è una coincidenza. Anche perché esso concerne probabilmente il gruppo d'età che molto probabilmente più ha festeggiato le imprese della Nati. «Sembrerebbe proprio che i ritrovi per gli incontri della nazionale a Euro 2020 abbiano dato una spinta alla diffusione del virus». In particolar modo, a preoccupare è la famigerata variante Delta che secondo gli esperti dell'Ufsp dovrebbe diventare predominante in Svizzera entro 4-6 settimane.

«Non è l'unico motivo» - Per Thomas Steffen, medico cantonale di Basilea-Città, i campionati europei di calcio sarebbero però «solo una faccia della medaglia». Anche l'aumento della mobilità, i viaggi e la riapertura di bar e ristoranti avrebbero influito. «Per non vivere un autunno difficile - precisa Steffen - l'obiettivo principale è quello di vaccinare, testare e tracciare i contatti il più possibile». Un motto condiviso anche da Karrer che ieri aveva sottolineato come «ogni persona che si vaccina aiuta il Paese ad andare avanti» evitando il pericolo di nuove restrizioni.

Casi negli stadi - Migliaia di tifosi rossocrociati hanno poi girato l'Europa per seguire le imprese di Xhaka e compagni. «Finora non abbiamo registrato alcun caso legato alla presenza di tifosi elvetici negli stadi dell'Euro», precisa ancora Steffen, che ricorda comunque come sia «ancora troppo presto» per avere un quadro della situazione, soprattutto per quanto riguarda la partita dei quarti di finale a San Pietroburgo. «In considerazione del periodo d'incubazione che può allungarsi fino a 14 giorni lo sapremo entro due settimane».

Diverse infezioni all'Euro - Sono già state segnalate diverse infezioni di massa: quasi 2000 tifosi scozzesi erano stati contagiati a Londra, così come centinaia di finlandesi nel corso di due partite a San Pietroburgo. Secondo l'infettivologo, in Paesi come l'Inghilterra o la Russia sono necessarie misure di protezione molto più consistenti.

Keystone
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 3 mesi fa su tio
Che volete ? In una società che ha creato irresponsabili cosa pretendete ?
vulpus 3 mesi fa su tio
Evidentemente ce ne sono sempre di quelli che ne sanno una pagina più del libro. E grazie a questi ci ritroveremo a breve ,impantanati. I sapientoni che non si vaccinano per questioni di principio saranno i nuovi untori pandemici. E avanti!
Gio58 3 mesi fa su tio
@vulpus Oramai l'hanno detto e stradetto, anche i vaccinati infettano. E quindi ... chi saranno gli untori? Impantanati ci troveremo quasi sicuramente, ma per altri e più subdoli motivi.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
@vulpus Io il vaccino per ora non ho intenzione di farlo perché non mi serve, sarebbe come annaffiare un lago. L'unico vantaggio che otterrei è il certificato covid che mi da accesso sicuro (per ora) a manifestazioni o viaggi all'estero. Non mi pare così scandaloso voler aspettare prima d'iniettarmi qualcosa in vena, non perché sono novax ma per il semplice fatto che è qualcosa di nuovo, la quale non si sa bene nemmeno i benefici, figuriamoci gli eventuali effetti negativi.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@vulpus Gli untori sono i vaccinati
vulpus 3 mesi fa su tio
@Mattiatr Si può anche ignorare l'evidenza. Evidentemente sulla rete gira di tutto. Ma la nostra realtà ha dimostrato che il vaccino è utile e ha rallentato notevolmente la diffusione. Sicuro che è qualcosa di nuovo, come tutta la miriade di pastiglie che il medico ci ricetta quando abbiamo qualcosa , e mica andiamo a vedere a chi ha fatto bene e a chi ha fatto male. Speriamo solo che ci porti benefici. Nel caso del vaccino , invece la dimostrazione c'è . Sugli effetti negativi, bè nessuno lo sa, come del resto per tutta una miriade di cose a questo mondo che produciamo ed usiamo, e le cui conseguenze magari appaiono dopo qualche statistica mondiale allestita da qualche bravo studente.
Jonny1993 3 mesi fa su tio
Qualcuno mi risponde alla mi domanda per favore?
Don Quijote 3 mesi fa su tio
L'unica pandemia rimasta è quella della fobia e la voglia di mettersi in luce di alcuni personaggi che i tempi normali rimangono in ombra perché non producono nessun risultato di rilievo o d'interesse per la comunità scientifica. Adesso è tempo di statistica e tutti a mettono l'accento sulla sovra mortalità del 2020 tacendo di proposito o per ignoranza e mancanza di logica, la sotto mortalità in crescendo nel corrente anno, ad esempio nelle ultime 4 settimane è già del -25%, a sottolineare come una buona parte dei decessi è con corona virus e malattie pregresse e non per corona virus.
Dantissimo 3 mesi fa su tio
@Don Quijote Il tuo commento non si capisce.
Don Quijote 3 mesi fa su tio
@Dantissimo Non si può morire due volte, se muori oggi con il CV19, non puoi morire tra una settimana o due mesi per vecchiaia, insufficienza respiratoria, infarto o altre gravi patologie. L’ufficio federale di statistica aggiorna settimanalmente i decessi totali, con un virus pericoloso solo per chi si trova al capolinea o sul filo di rasoio, se nel 2020 c'è stata sovra mortalità, nel 2021 ci sarà matematicamente una sotto mortalità.
Dantissimo 3 mesi fa su tio
@Don Quijote Il tuo ragionamento ha senso, ma non considera la possibilità di mutazione del virus. Se dovesse bypassare le vaccinazioni e diventare più aggressivo, mi aspetto nuovamente una maggiore mortalità.
Heinz 3 mesi fa su tio
E basta con questo orribile nomignolo ridicolo:NATI. Si chiama Nazionale in italiano.
seo56 3 mesi fa su tio
@Heinz Condivido!!
Jonny1993 3 mesi fa su tio
Non capisco se mi pubblica le cose
Jonny1993 3 mesi fa su tio
Schermo c’è a chiasso ?
Jonny1993 3 mesi fa su tio
.
Jonny1993 3 mesi fa su tio
Con questo pandemia
Jonny1993 3 mesi fa su tio
Ma hanno messo lo schermo a chiasso ?
GreenPick 3 mesi fa su tio
non avendo altre notizie per fare paura alla popolazione... usiamo i festeggiamenti per le vittorie... ahahah cominciamo ad essere ridicoli.. o forse lo eravamo già prima...
seo56 3 mesi fa su tio
Poveri 🤐🤐🤐🤐
egi47 3 mesi fa su tio
Non riesco a capire in che mondo viviamo. Se questo virus fosse stato intelligente l'avrei ringraziato, sarebbe stato un bene per il resto dell'umanità.
Gio58 3 mesi fa su tio
Per non vivere un autunno difficile, tutti chiusi in casa!! In alternativa, richiami vaccinali ogni 3 mesi per combattere la "tremenda" variante Delta, Delta Plus, e chi più ne ha più ne metta. Roba da matti!!
Um999 3 mesi fa su tio
@Gio58 Appunto, chiusi adesso preventivamente e poi ad autunno per la possibile diffusione dell’influenza stagionale .
Gio58 3 mesi fa su tio
@Um999 E magari chiusi in inverno per la possibile caduta di un meteorite!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 22:40:16 | 91.208.130.86