Cerca e trova immobili

GRIGIONIDopo l'incidente sull'ovovia il direttore se ne va

16.04.21 - 13:07
Il responsabile tecnico di Chur Bergbahnen lascia a seguito dello scontro tra due cabine avvenuto l'estate scorsa.
Keystone
Sullo sfondo la montagna che sovrasta Coira, teatro dell'incidente nel 2020.
Sullo sfondo la montagna che sovrasta Coira, teatro dell'incidente nel 2020.
Fonte ats
Dopo l'incidente sull'ovovia il direttore se ne va
Il responsabile tecnico di Chur Bergbahnen lascia a seguito dello scontro tra due cabine avvenuto l'estate scorsa.
Al momento dell'incidente entrambe le cabine erano fortunatamente vuote.

COIRA - Il responsabile tecnico di Chur Bergbahnen lascia l'azienda dopo la collisione fra due cabine dell'ovovia di Coira accaduto nell'estate scorsa. Secondo la società la sicurezza dell'impianto era una responsabilità del collaboratore.

La sera del 22 agosto 2020 si erano scontrate due cabine dell'ovovia delle Chur Bergbahnen (BCD). Durante la discesa una cabina aveva iniziato a scivolare lungo il cavo per tamponare infine quella che la precedeva. Non si verificò nessun ferito perché le cabine erano vuote.

Dopo l'incidente la società si è separata dal suo responsabile tecnico, ha chiuso l'impianto e ha proceduto alle necessarie perizie tecniche legate alla sicurezza. Dopodiché l'ovovia di Coira è stata nuovamente riattivata. Siccome non è stato possibile risalire alla causa tecnica del guasto, le BCD hanno sporto denuncia penale contro ignoti.

Chur Bergbahnen comunica oggi che poco tempo dopo la procura grigionese ha abbandonato il caso perché non è stato possibile dimostrare la colpa di nessuno. Anche l'indagine del Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) è giunta alla conclusione che si è trattato di un incidente isolato. Tuttavia il direttore tecnico ha lasciato la società già alla fine di ottobre 2020.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE